Come visitare Cap Code

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Lo Stato del Massachusetts, ovvero uno dei cinquanta che costituiscono gli Stati Uniti d'America, tra le varie località più rinomate, vanta quella di Cap Code. Questa penisola è abbastanza famosa, tanto è vero che ogni anno, è meta di molti turisti in particolare coloro che amano la vela e la pesca. A questo punto, ci fermiamo nella descrizione e vi invitiamo a leggere i passi successivi per sapere come visitare a fondo la splendida Cap Cod.

24

La penisola offre certi panorami scenografici che tolgono il fiato per la loro bellezza e rappresenta una specie di linea costiera (di circa "900 km") disseminata di particolari porti, incantevoli spiagge (che hanno la particolarità di essere abbastanza tranquille, anche durante l'estate, ovvero quando sono presenti tantissimi turisti), meravigliose dune e fari lampeggianti. Tutto ciò è compreso in una larghezza massima di soltanto "32 km", totalmente circondata dall'acqua dell'Oceano Atlantico.

34

Cape Cod tuttavia, non è solamente mare e spiagge, ma molto interessanti sono anche la National Seashore la Rail Trail da percorrere in mountain bike, la Martha's Vineyard che si può raggiungere con un battello e le piacevoli passeggiate che avrete la possibilità di fare, visitando degli incantevoli luoghi come ad esempio la città di Sandwich o l'affascinante ProvinceTown. Quest'ultima rappresenta infatti, un mix tra una colonia di artisti ed un antico villaggio di pescatori. Cape Cod tra l'altro è una meta culturale ed artistica, che possiede molti luoghi storici che raccontano e mostrano il ruolo ricoperto dalla penisola nel corso della giovane storia americana, cominciando dall'approdo del Mayflower a Provincetown. Molto suggestive sono inoltre le Old King's Highway in cui si possono trovare antiche dimore dei capitani di mare delle epoche passate, ed il J. F. Kennedy Museum che celebra questo amato Presidente americano e le gesta della propria famiglia che in questo luogo comprò un'abitazione per la villeggiatura.

Continua la lettura
44

Per gli amanti della tradizione vale la pena visitare i numerosi fari che sono allineati come soldati e che guardando verso l'oceano, da sempre sono un punto di riferimento per le varie imbarcazioni verso approdi sicuri, anche se è importante sottolineare che nonostante la loro massiccia presenza, nel corso dei secoli si sono verificati molti affondamenti. Infine per chi intende dedicarsi al trekking, vale la pena aggiungere che numerosi sono i sentieri selvaggi che si possono esplorare, e che consentono di ammirare delle zone dal fascino unico al mondo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come visitare i giardini di Versailles

Cari amici, mi accingo a raccontarvi un'esperienza davvero indimenticabile. Scoprirete come visitare i giardini di Versailles. Pensate che in origine questi curatissimi giardini erano occupati da foreste e stagni putridi finché Luigi XIV, il famoso Re...
Oceania

Come visitare la penisola dell'Otago in Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è considerata una delle nazioni industrializzate con la qualità della vita più alta. Lo Stato insulare, infatti, oltre ad essere una delle mete più ambite dai giovani per trovare un lavoro e crearsi un avvenire, è anche un luogo...
America del Nord e Centrale

USA: dove andare in vacanza a luglio

Il mese di luglio è probabilmente uno dei periodi migliori dell'anno per recarsi in vacanza negli Stati Uniti. Questo per due motivi. Il primo è che si può godere di temperature piacevoli e bel tempo in quasi tutto il paese (tranne forse la Florida...
Consigli di Viaggio

Come andare in Slovenia senza pagare il bollo

La Slovenia da pochi anni è entrata a far parte dell'Unione Europea avendo così la possibilità di sviluppare economicamente il proprio territorio. Di conseguenza, però, ha introdotto nuove regole che hanno portato lunghi contrasti anche con l'Italia...
Europa

Disneyland Paris in un giorno

Il 12 aprile 1992 a Marne la Valeè in Francia, viene ufficialmente inaugurato Disneyland Paris. Oggi è uno dei parchi divertimento più conosciuto e frequentato al mondo. Al suo interno ogni anno vengono ospitati milioni di visitatori. Con le sue innumerevoli...
Consigli di Viaggio

Come e quali attrazioni turistiche prenotare in anticipo

Con la diffusione di internet sono aumentate anche le possibilità, per coloro che operano nel campo del turismo, di offrire ai visitatori tutta una serie di agevolazioni. Infatti, attraverso la rete, è possibile prenotare anticipatamente la visita a...
Consigli di Viaggio

Come avere il rimborso online del biglietto Trenitalia

Viaggiare in treno è considerato non soltanto il modo più ecologico per spostarsi da una città all'altra, ma anche il più economico dal momento in cui è possibile scegliere tra diversi tipi di treni ognuno dei quali offre ai suoi viaggiatori diverse...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'Alhambra

Alhambra deriva da "al-Ḥamrā" che sta a significare "la Rossa", ed è di origine arabe. Questa parola è molto conosciuta in tutto il mondo grazie all'Alhambra di Granada, che fu dimora di sultani che appartenevano alla dinastia dei Nasridi. Trattasi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.