Come visitare Castrofilippo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Avete il desiderio di organizzare un viaggio tranquillo per voi e il vostro partner, o di trascorrere un paio di giorni spensierati in comitiva con i vostri amici, visitando qualche bellezza italiana alternativa senza dilapidare i vostri risparmi e senza trovarvi nel bel mezzo di orde di turisti chiassosi e vocianti come nelle località più conosciute? Castrofilippo è proprio quello che fa per voi! Si tratta di una splendida località in provincia di Agrigento, nel sud dell'isola siciliana, caratterizzata da un antico borgo in pietra e da calde e soleggiate giornate tipiche dell'atmosfera della Sicilia. Per visitarla tutta non è necessario avventurarsi in tour turistici di settimane, e grazie alla sua atmosfera ci si arricchisce di storia e cultura.

26

Castrofilippo si trova a circa 25 km da Agrigento, procedendo in direzione nord, e non è raggiungibile con il treno poiché non dispone di stazione ferroviaria propria e senza dubbio il metodo migliore per raggiungere questa località è utilizzare la vostra automobile personale. Provenendo dal capoluogo Agrigento, dovrete imboccare la strada statale 640 denominata "di Porto Empedocle" e poi dovrete procedere per circa una ventina di chilometri in direzione nord fino all'indicazione di uscita per appunto Castrofilippo. La località è ben segnalata e le indicazioni sono visibili, perciò non dovreste incontrare difficoltà nell'individuare il percorso.

36

Questa località è posta ad un'altitudine di poco inferiore ai 500 metri, e ha la capacità di affascinare immediatamente i suoi visitatori grazie al suo caratteristico borgo interno, un tradizionale borgo storico costruito seguendo i dettami dell'urbanistica medioevale, interamente in pietra che ricorda le antiche borgate medioevali. L'attrazione principale del luogo è senza alcun dubbio la seicentesca Chiesa Madre con la scultura in legno, anch'essa seicentesca, della madonna del Carmelo, che richiama molti devoti provenienti dai centri vicini.

Continua la lettura
46

Gli eventi principali che si svolgono all'interno del paese nell'arco dell'anno sono solitamente due: il primo è il festeggiamento del santo patrono Sant'Antonio Abate, che viene festeggiato il giorno 27 giugno. Durante la celebrazione del patrono l'intero borgo si anima di festa con eventi tradizionali come la benedizione del pane e la processione pomeridiana. Da non perdere è una visita anche nel periodo di Carnevale dove le vie del centro si riempiono di sfilate e carri locali. Molto curiosa è anche la tradizionale Sagra della cipolla, un evento che coinvolge tutta la popolazione e che richiama visitatori per la sua originale attrattiva.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visitatela il 27 giugno o nel periodo di carnevale, quando potete visitare le sue sagre e conoscere le sue tradizioni locali.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.