Come visitare Cesis

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Ultimamente Cesis è diventata una meta ambita dai turisti appassionati di mete europee. È un piccolo Borgo medioevale della Lettonia che conta 19.977 abitanti. Si trova vicino alla città di Riga. In poco più di un'ora e mezza si può raggiungere con l'auto o in pullman. L' ideale è visitarla in primavera, con le belle giornate. Oltre al fascino esotico, non mancano le attrazioni culturali e storiche. Come il bellissimo castello medioevale, visitabile anche internamente, e la chiesa di San Giovanni. In questa guida vi spiegherò come visitare Cesis.

27

Occorrente

  • Prenotare con largo anticipo
37

Per sapere come visitare Cesis basta camminare una giornata. Con calma e senza affrettarsi è possibile trascorrere qualche ora rilassante, arricchendo il proprio bagaglio culturale e soffermandosi a gustare ogni angolo. Anche da soli, senza guida turistica è possibile vedere tutto di Cesis. Una volta che si è arrivati alla stazione ferroviaria è facile trovare l'ufficio informazioni che si trova proprio all'interno del castello medioevale situato di fronte. La prima tappa del percorso turistico è stata raggiunta. In meno di un'oretta si può visitare il castello al suo interno.

47

All'uscita posteriore del castello c'è un grande parco con anatre e cigni all'interno di un laghetto. E poi statue, panchine e fontane completano l'ameno quadretto. Ma risalendo la strada d'uscita inclusa nel percorso, ci si troverà di fronte la Chiesa di San Giovanni, anche questa antichissima e risalente alla fine del '200 e anche questa visitabile internamente. La sua più evidente caratteristica è la presenza di un campanile molto alto. Per i più allenati e coraggiosi è possibile arrivare in cima attraverso una ripida scala in legno. Come visitare Cesis senza guardarla dall'alto?

Continua la lettura
57

Se poi volete sapere più in dettaglio come visitare Cesis, ecco alcuni approfondimenti e curiosità: Il comune è stato istituito nel 2009 ed è formato dalle seguenti unità amministrative, Vaive e Cèsis. La pianificazione della città di Cēsis è stata fatta nella seconda metà del 13 ° secolo. La piazza del mercato con una chiesa era nel centro della città. Il centro delle abitazioni era il castello di pietra dell'Ordine di Livonia, con le sue tre torri fortificate. La città fu anche circondata da un muro di pietra con otto torri e cinque porte. Ancora oggi si conservano le rovine del castello dell'Ordine, castello Cesis, e le fortificazioni delle pareti, frammenti dei quali sono ancora visibili a Valnu e Palasta Streets. Inoltre, le reti stradali antiche e i terreni edificabili sono sopravvissuti dal medioevo. Edifici del XVIII e XIX secolo possono essere visti a Rīgas. Il più antico insediamento in Cesis è la fortezza sul Riekstu in collina, un castello di legno fortificato costruito da una tribù conosciuta come Vends. Dal 1949, un Museo di Storia è stato localizzato nel Castello Nuovo sulla tenuta del castello di Cesis. Nel cortile è situata in un granaio la Sala Espositiva del Museo. Accanto al granaio vi è la più antica fabbrica di birra in Lettonia - CESU Alus, che è stata costruita nel 1878 durante gli ultimi anni di residenza del conte Sievers ', ma le sue origini risalgono al periodo dell'Ordine di Livonia.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Voglia di visitare e viaggiare
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Leeds Castle

Se soggiornerete in Inghilterra, potreste visitare Leeds Castle. Nel 1254, il re Edoardo I sposò Eleonora di Castiglia. L'amore immenso per la moglie lo indusse a costruire per lei una residenza da fiaba. Nacque così, Leeds Castle. È il castello più...
Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.