Come visitare Chiaramonte Gulfi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

A 15 km da Ragusa, su una collina, sorge Chiaramonte Gulfi nota sia come città dell'olio sia come città dei musei in quanto dotata sia del primo che dei secondi. Gemellata con la cittadina francese Clermont de l'Oise, Chiaramonte, storica e tranquilla cittadina, domina il territorio circostante tanto da meritare il soprannome di Balcone di Sicilia. In questa guida daremo utili indicazioni su cosa visitare.

26


La cittadina, un tempo nota con il nome di Akrille, fu costruita dai Siracusani nel VI secolo a. C. E fu rasa al suolo per ben due volte; la prima volta dagli Arabi e la seconda dagli Angioini. Ma non era ancora finita. Per sfuggire alla sete dei conquistatori, Chiaramonte venne edificata più in alto e dotata di forti mura e di un castello che andò distrutto nel terremoto del 1693.

36


Chiaramonte deve il suo nome al conte Manfredi Chiaramonte che la ricostruì nel 1299 dopo la distruzione angioina. La seconda parte del nome venne aggiunta nel 1881 per richiamare l'antico nome del luogo. Oggi Chiaramonte Gulfi è una bella cittadina con tanti punti di attrazione ed è un'ambita meta turistica per via dei suoi numerosi edifici artistici.

Continua la lettura
46


Il centro della cittadina è la Piazza del Duomo dove possiamo trovare la chiesa di Santa Maria la Nova, restaurata nel 1770. La piazza ospita anche il Museo dei Cimeli militari ed il Museo di Arte Sacra. Proseguendo per via San Paolo e via San Giovanni si accede al nucleo medioevale dove si può ammirare l'Arco dell'Annunziata, che un tempo costituiva l'ingresso al castello, l'unica porta sopravvissuta al terremoto del 1963. Più avanti si possono ammirare la Chiesa di San Giovanni e quella della Madonna di Gesù.

56

Interessante anche la visita a Palazzo Montesano che ospita ben cinque musei: quello dell'olio, quello ornitologico, il Museo degli Strumenti Musicali, il Museo Liberty e la Pinacoteca De Vita. Nell'itinerario non può mancare la visita a quello che è ormai considerato il simbolo di Chiaramente Gulfi: il Santuario, edificato nel XVIII secolo sopra resti paleocristiani. È possibile visitare un altro meraviglioso santuario che si trova poco fuori il centro città, da qui parte una panoramica escursione che passando per la splendida pineta ci permette di ammirare o scorgere l'imponente vulcano Etna, la costa Iblea e le colorate pianure del Calatino. Riguardo al cibo è sicuramente squisito la specialità sono gli gnocchi al sugo di maiale, ma la cucina offre veramente tante varietà di piatti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossa scarpe comode

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

I più bei castelli della Sicilia

La Sicilia è l'isola italiana più grande, nonché una delle perle del Mediterraneo. Nove sono le province che la compongono (Palermo, Messina, Catania, Siracusa, Ragusa, Enna, Agrigento, Caltanissetta, Trapani), anche se da Marzo 2014 si parla di solo...
Europa

Come visitare Siculiana

In Sicilia in provincia di Agrigento, c'è Siculiana, posta ad un altitudine di centoventinove metri. Il modo più facile per arrivare, è l'aeroporto di Palermo, dista dal comune all'incirca novanta chilometri. Si usufruisce senza problemi anche dell'aeroporto...
Europa

Come trascorrere una giornata a Naro

Naro è una pittoresca cittadina situata su una rupe isolata in provincia di Agrigento. Il suo nome deriva dall'arabo "Nar", che significa fuoco, ma il luogo era già abitato in epoca precedente. Viene considerata come la città del Barocco, infatti visitandola...
Consigli di Viaggio

Come visitare la provincia di Caltanissetta

L'Italia mostra in ogni angolo luoghi interessanti che riescono a suscitare ammirazione e meraviglia. La Sicilia, a tal proposito, è una terra ricca di storia, cultura, paesaggi unici e un mare indimenticabile. Girando per l'isola si possono ammirare...
Italia

Guida ai più importanti musei di Palermo

Palermo, capoluogo della Sicilia, venne fondata dai Fenici nel lontano 734 a. C. Conquistata dai Romani e poi dai Bizantini, nel IX secolo conobbe la dominazione musulmana Nord africana. Seguirono i Normanni (fino al XII secolo) ed infine gli Spagnoli....
Europa

Come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia

In questa guida forniremo indicazioni su come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia, percorrendo un interessante itinerario che da Nimis, altra località di grande interesse storico e paesaggistico, ci porterà a Tarcento. Si tratta di una delle...
Europa

Come visitare Valverde

Valverde è un piccolo comune sulle pendici sud est dell'Etna. Sorge a 305 mt s. L. M. E i primi insediamenti risalgono al tardo medioevo ad opera degli abitanti acesi che dalle coste si ritirarono nelle colline per trovare rifugio dai continui attacchi...
Europa

Come visitare San Giovanni Rotondo

L'Italia è un paese con una cultura davvero vasta, e dove si possono trovare luoghi il cui tempo sembra essersi fermato, forografando un'epoca storica ancora ben visibile. Tra i più bei bosti da visitare certamente San Giovanni Rotondo è uno di questi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.