Come visitare Contursi Terme

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

In provincia di Salerno, a 250 M sul livello del mare, su collina della Valle del Sele si trova un gioiello dei paesi italiani: la città di Contursi Terme. Il paese è facilmente raggiungibile dall'autostrada Salerno-Reggio Calabria, già visibile all'uscita del casello Contursi Terme- Postiglione. Ricco di monumenti risalenti a diverse età storiche, luoghi di importanza culturale e religiosa. In questa guida vi illustreremo come visitare Contursi Terme.

27

La caratteristica fondamentale di questa cittadina consiste nel fatto che è situata su un'ampia falda acquifera ricchissima di sali minerali che impreziosiscono l'acqua di proprietà terapeutiche straordinarie, fornendo il territorio di una caratteristica singolare per il centro termale sorto nella zona. Le acque che si trovano in questa zona sono state analizzate dall'Università di Bari e risultano essere efficaci nella terapia dermatologica.

37

Infatti, le acque del territorio di Contursi Terme sono catalogate come ricchissime di zolfo e carbonati di magnesio e calcio, ideali per curare dermatiti e piccoli inestetismi della pelle. In questa zona, sono sorti numerosissimi stabilimenti termali, con annesse strutture alberghiere, in grado di ospitare chi necessiti di cure o semplicemente voglia trovare uno spazio per il relax.

Continua la lettura
47

I trattamenti maggiormente offerti in tutti gli stabilimenti termali presenti nel territorio di Contursi terme sono la fango-bagno terapia, le inalazioni di vapore con acqua termale e l'aereosol con acqua solforata. È possibile anche eseguire trattamenti utili a migliorare la propria estetica oltre che per la salute come in tutte le S. P. A. Che si rispettino, il tutto immerso nel verde, con la possibilità di degustare le prelibatezze della cucina tipica campana, ricca e gustosa.

57

Oltre ai trattamenti termali, in questa città potrete trovare interessanti monumenti da visitare. La chiesa del Bambino Gesù, inizialmente edificata per la devozione di San Giovanni e Santa Lucia, fu consacrata al Bambino Gesù nel 1600 dall'arciprete Paradiso, dopo lavori di restauro, avendo fatto arrivare da Napoli una statuetta che lo raffigurava, curata sia nelle proporzioni anatomiche che per le vesti ricamate con filo d'oro. All'interno si trovano le statue di Santa Maria Immacolata Concezione e Santa Maria Addolorata. Di pregevole fattura anche il magnifico organo settecentesco intagliato.

67

San Vito, consacrata al culto di San Vito il 12 febbraio 1714, fu edificata su uno spiazzo fuori dell'abitato per favorire il rito di un antico culto dei pastori, legato alla devozione di San Vito: ogni anno dopo la Messa di commemorazione, i fedeli compiono tre giri attorno alla Cappella esprimendo un desiderio. Usanza che si rifà ai "turni" che i pastori facevano col gregge attorno alla chiesa, l'animale che vi entrava diventava proprietà del Santo. Il Castello Rosapepe, venne edificato nell'839 dal Conte Orso per difendersi dalle continue scorribande dei Normanni, in una posizione che domina la piazza centrale del paese.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Salsomaggiore Terme In Emilia Romagna

Siete finalmente in vacanza. Ora dovete soltanto trovare la meta per le vostre vacanze. Magari un bel posticino tranquillo, dove si mangia bene e ci si può divertire ad ogni ora del giorno. Avete scelto come vostra destinazione Salsomaggiore Terme, ottima...
Europa

Come visitare Montecatini Terme

Montecatini Terme è una cittadina ridente e allo stesso tempo tranquilla della Toscana: conta circa 20.000 abitanti ed ha un'importantissima stazione termale, diventata la principale risorsa economica del paese, che richiama ogni anno molteplici turisti....
Europa

Come visitare San Giuliano Terme

Viaggiare per il mondo rappresenta, sicuramente, un'attività bellissima quanto entusiasmante, soprattutto se si ha come meta il nostro bel paese. Infatti sono svariati il luoghi che meritano di essere visitati almeno una volta nella vita in Italia. In...
Europa

Come visitare Castell'Arquato a Salsomaggiore Terme

Se decidiamo di fare un viaggio in Emilia Romagna, oltre alla bellezza delle sue numerose spiagge, non bisogna dimenticarsi di vedere anche Salsomaggiore Terme, località molto conosciuta per le numerose trasmissioni televisive. In questa guida ci soffermeremo...
Europa

Come trascorrere un week end a Levico Terme

Levico terme è un comune di circa ottomila abitanti, della provincia di Trento.Luogo ricco di storia, fascino e cultura. Molti sono i monumenti e le attrazioni turistiche presenti in questo posto, se state cercando pace e relax, la cosa di cui avete...
Europa

Come raggiungere e visitare Ariano Irpino

Se siamo appassionati di viaggi e nel nostro tempo libero ci piace organizzare delle gite fuori porta o dei piccoli week end, per riuscirci ci basterà utilizzare un computer dotato di connessione ad internet. In questo modo potremo consultare molto rapidamente...
Europa

Come visitare Chianciano

Trovare una meta alternativa per godersi una vacanza non è mai semplice. Tra le numerose località che il Bel Paese offre , Chianciano è forse una di quelle più sottovalutate. Questa località è in Toscana, nello specifico nel territorio senese....
Europa

Come e cosa visitare a Cassino

Cassino è la seconda città della provincia di Frosinone per numero di abitanti. Un centro in piena Ciociaria dal grande fascino, sia storico e che religioso. La cittadina è infatti considerata da secoli come la terra di San Benedetto ed è assurta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.