Come visitare Corinaldo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

State pensando di organizzare una vacanza rilassante con il partner o con i vostri amici, ma non avete deciso la destinazione e non volete visitare per l'ennesima volta le mete più famose né le località più gettonate, e allo stesso tempo nemmeno organizzare una vacanza tutta discoteche e alba in spiaggia? Niente paura, esistono tantissime soluzioni alternative che vi permetteranno di godervi una vacanza niente affatto monotona che che vi farà divertire senza svuotare il vostro portafogli! La meta proposta nella guida qui di seguito è Corinaldo, un piccolo centro marchigiano in provincia di Ancona. Si tratta di un borgo dell'entroterra che ha saputo mantenere intatto il suo fascino resistendo al trascorrere del tempo come una piccola civitas medioevale, tanto che il principe Carlo d'Inghilterra quando lo visitò alcuni anni or sono passò un'intera giornata a immortalare su tela gli splendidi scorci di paesaggio che la località offre al visitatore.

26

Il paese si trova sulle colline marchigiane a un'altitudine media di circa 200 metri, ed è uno dei più splendidi esempi di borgo fortificato medioevale. Tutto l'abitato è circondato da una poderosa cerchia di mura perfettamente conservate con tanto di torrioni e porte di accesso per una lunghezza totale di circa un chilometro, che sono le meglio conservate di tutto il centro Italia.
All'interno il nucleo abitato ha mantenuto un aspetto estremamente caratteristico.

36

L'aspetto medioevale è stato conservato insieme ai materiali d'epoca, mentre molte delle costruzioni di rilievo sono del periodo rinascimentale e barocco. Da visitare assolutamente quindi le mura con le torri e i bastioni, ripercorrendo anche gli antichi camminamenti, ma soprattutto vanno percorse le vie, delle quali molte sono composte da lunghe scalinate come la Piaggia, composta da 109 gradini che conducono al Pozzo della Polenta.

Continua la lettura
46

Lungo la Piaggia si può ammirare la Casa di Scuretto, una casa che è costituita dalla sola facciata, senza pareti né tetto. Si narra che Scuretto fosse un calzolaio che amava il buon vino e spendesse tutti i suoi averi nelle osterie, non solo i propri ma anche quelli del figlio che lavorava in America e che periodicamente spediva denaro al padre per la costruzione di una casa. Quando un giorno il figlio volle vedere una fotografia della nuova casa, Scuretto fece costruire una facciata con tanto di finestre e numero civico e quindi si fece fotografare affacciato per far intendere che i lavori procedevano.

Ma Corinaldo ospita anche numerose chiese di notevole interesse artistico, tutte risalenti al al XVI e XVII secolo e una fra tutte è meta di numerosi fedeli: il santuario di Santa Maria Goretti. La ragazza che morì nelle paludi Pontine era infatti nata qui e qui sono sepolti i suoi genitori e anche l'uomo che la uccise: di Maria è conservato l'osso di un braccio all'interno della chiesa. È possibile anche seguire un itinerario sulle orme della santa, visitando la sua casa natale.
Se vi trovate a Corinaldo non dimenticate però di assaggiare un buon bicchiere di verdicchio che proprio in queste zone viene prodotto.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare Lisbona

Con il periodo estivo che è alle porte le capitali europee sono ormai le mete più ambite da chi ha voglia di fare un viaggio. Una delle mete più belle che ci sono da visitare è proprio Lisbona, cioè la capitale portoghese. Lisbona è una città dalle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Come visitare Empoli

La regione Toscana, oltre alla rinomata Firenze, presenta tante altre città molto importanti, tra cui Pisa ed Empoli. Quest'ultima è riconosciuta per la presenza di industrie sia vetraie che tessili. A tal proposito, di seguito approfondiremo proprio...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.