Come visitare Epidauro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Grecia, culla della cultura occidentale, ma non solo, negli anni precedenti all'impero romano, custodisce alcune tra le costruzioni antiche più belle che la storia abbia tramandato fino a noi, come l'antico teatro di Epidauro. Questo antico teatro greco è uno dei tesori più spettacolari della storia della Tessalonica, ed è tra i teatri più splendidi di tutta la Grecia. Rinomato per l'ottima acustica, il teatro è ancora utilizzato per spettacoli moderni durante il Festival d'Estate ad Atene. Leggendo questa guida avrete le necessarie nozioni per visitare e apprezzare al meglio questa perla dell'antica Grecia.

25

Partiamo dalla visita della "città" di Epidauro, dove per città intendiamo l'intero sito archeologico degli scavi. La prima considerazione da fare è che questa "città" è piuttosto sconosciuta, ed è incastonata in una cornice di verde che la rende davvero splendida. Molti turisti però, purtroppo, non si curano di esplorarla tutta: partono appena dopo una breve visita al teatro. Eppure, armandoci di pazienza possiamo trovare indicazioni che ci porteranno a varie rovine davvero meravigliose e splendidamente conservate.

35

Ora qualche necessario cenno storico sul teatro. Il teatro fu costruito durante il IV secolo a. C. Ed è rimasto sepolto e nascosto fino all'inizio dei moderni scavi nel tardo XIX secolo per essere restaurato nel 1954. Se siamo davvero fortunati, potremmo trovarci qui durante l'allestimento di uno spettacolo. Non esitiamo neanche un secondo e rimaniamo ad assistere a qualsiasi spettacolo vada in scena, perché la cornice che lo ospita è davvero ricca di storia e davvero meravigliosa!

Continua la lettura
45

Ma ad Epidauro c'è molto di più del teatro. Possiamo ammirare quel che resta del tempio greco dedicato ad Asclepio, dio della medicina. Gli scavi inoltre sono tuttora in corso, e potrebbero rivelare altre parti del tempio, che quindi consiglio vivamente di visitare. Nel museo troviamo esempi di strumenti medici usati a quel tempo e testimonianze che indicano che le antiche operazioni mediche hanno avuto luogo qui.

55

Infine tra gli altri siti da visitare consiglio vivamente un edificio molto importante, che è il tholos, di forma circolare, progettato da Policleto. Lo scopo di questo edificio non è sicuro: può aver ospitato serpenti sacri usati che poi venivano usati in alcuni riti o può essere stato il luogo in cui i riti stessi si svolgevano. Accanto al tholos troviamo le rovine di uno stadio del V secolo a. C.: sono ancora visibili alcuni sedili e le linee di inizio e di traguardo per le corse. Quindi, se vi trovate in Grecia, e avete la possibilità di visitarla in lungo e in largo, avrete quasi una sosta obbligatoria nel sito di Epidauro, non ve ne pentirete!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Il Sito Archeologico Di Delphi

Per chi ama viaggiare e l'architettura antica non possono sicuramente mancare le famose rovine dell'antica Grecia. La Grecia infatti possiede tra i più importanti siti archeologici del mediterraneo, oltre l'Italia, dove infatti ogni anno si recano milioni...
Europa

Come e perché visitare Delfi

La città di Delfi è una delle più importanti città dell'antica Grecia. Qui si trovava l'oracolo del dio Apollo, noto anche come "Oracolo di Delfi". Attualmente, Delfi è molto famosa perché si si considera "l'ombelico del mondo". Ogni turista che...
Consigli di Viaggio

Sicilia: i 5 siti archeologici più belli

La Sicilia vanta un passato ricco di storia e di eventi. La sua posizione geografica ne ha fatto una meta strategica per le varie popolazioni che si sono avvicendate fin dall'antichità, lasciandole l'eredità di un ricco e vasto patrimonio archeologico...
Europa

Come visitare Segesta

Segesta è un'antica cittadina in provincia di Trapani, importante in Italia e nel mondo soprattutto per la sua storia legata ai cartaginesi. La città è molto visitata dai turisti che sono attratti dal suo maestoso e stupendo Tempio dorico, e dal suo...
Europa

Come visitare Capo Sounion e la costa orientale della Grecia

Per gli amanti dei viaggi è importante poter conoscere delle mete in cui poter andare nei propri periodi di vacanza. Per chi ama viaggiare all'infuori del nostro continente italiano è bene conoscere che ci sono delle mete vicino all'Italia. La Grecia...
Italia

Costa Jonica: Itinerario

La costa Jonica è un tratto costiero italiano, considerato tra i litorali più affascinanti e spettacolari del mondo, è una perla situata nel cuore del Mar Mediterraneo, compresa tra Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. La sua maggiore estensione...
Consigli di Viaggio

Atene: 5 itinerari

La Grecia è forse più famosa per le sue splendide e numerose isole: sono proprio le vacanze di mare ad attrarre la maggior parte dei turisti che decidono di scoprire la penisola greca. Spesso si arriva in Grecia via traghetto, approdando ad uno dei...
Europa

Come e cosa vedere ad Atene

Eccoci di nuovo con un atlante in mano a pensare dove fuggire i nostri prossimi giorni liberi. Perché non scegliere una meta che attualmente è in crisi, dunque approfittare dei bassi prezzi e delle offerte economiche? Inoltre è una metà consigliata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.