Come visitare Filaga

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La Sicilia è un'isola della nostra penisola insieme alla Sardegna, vanta di coste bellissime ma anche di stupendi promontori montuosi. In Sicilia sono presenti anche bellezze storiche oltre che naturali, in quanto come è noto storicamente è una terra abbastanza vissuta; questa regione vanta di un'agricoltura molto sviluppata, tanti sono infatti i campi di aranceti e di limone che fanno da cornice alla Sicilia. I settori in cui è sviluppata principalmente, sono per l'appunto il primario ovvero l'agricoltura e il terziario ovvero il turismo. Il mare è veramente spettacolare e gode di un'acqua cristallina, che purtroppo ultimamente nel nostro Paese sta perdendo un po' di colpi; inoltre in Sicilia sono presenti grandi città di cui Palermo, che è il capoluogo. Vicino Palermo sorge un piccolo paesino di nome Filaga. In questa guida, sarà spiegato per l'appunto come visitare Filaga, che in passato si chiamava Borgo San Ferdinando.

26

Occorrente

  • Automobile
36

Il comune di Prizzi non ha altre frazioni oltre quella di Filaga, che dista 4,91 chilometri dal medesimo comune di Prizzi cui essa appartiene. È un piccolo borgo rurale, tra i territori di Palermo e Agrigento. Nei pressi della borgata sono stati rinvenuti reperti dell'età del rame. L'attuale borgo risale alla fine del XVIII secolo.

46

Durante la seconda guerra mondiale, al borgo viene riassegnato il vecchio nome di Filaga. Per alcuni decenni è stata anche un nodo ferroviario, infatti a partire dagli anni dieci vi giungeva una ferrovia, gestita dalle Ferrovie dello Stato. La stazione venne chiusa insieme con le linee che vi afferivano nel 1959 e dopo decenni di abbandono è stata di recente restaurata ma non è ancora funzionante.

Continua la lettura
56

Oggi la borgata è meta di villeggiatura estiva grazie alla salubrità dell'aria e ad un paesaggio incontaminato che ne hanno fatto la meta preferita per trascorrere giornate di relax a contatto con la natura. La solenne festa annuale del Santo Patrono di Filaga, S. Antonio Abate, viene celebrata nella prima domenica di agosto e nella tarda serata si snoda una solenne processione attraverso le vie della Borgata. In inverno invece sono particolari le tradizioni natalizie che coinvolgono tutto il paese ed i suoi abitanti. Infatti viene riprodotto ogni anno il famoso presepe vivente tra le stradine del borgo. Invece in estate si festeggia la Madonna del Carmelo, a cui gli abitanti sono molto devoti e per i più golosi sempre d'estate si realizza l'Agrifestival che rappresenta una festa dei sapori agricoli tipici del posto. L'evento attira ogni anno molti visitatori dai pesi vicini.

66

Essendo il paesino molto piccolo, tutti gli abitanti su conoscono per cui passeggiare per i caratteristici vicoletti vi farà vedere cose spettacolari e vivere sapori ed odori caratteristici di ospitalità e bontà. La tranquillità e la serenità è tipica di questo posto ed il consiglio è di rimanerci il più a lungo possibile per accorgersi della semplicità ma soprattutto del benessere psico- fisico che vi trasmetterà.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Guida ai borghi antichi della Sicilia

La Sicilia, questa antica terra del Mediterraneo al profumo di agrumi, è di una spettacolare bellezza. Dalle spiagge fantastiche alla vegetazione spettacolare, alle città storiche ricche di monumenti e bellezze artistiche e architettoniche, ai borghi...
Italia

I 10 borghi più belli d'Italia

State stilando una classifica dei 10 borghi più belli d'Italia per organizzare al meglio le vostre vacanze? Bene, questa guida fa al caso vostro. Abbiamo cercato di stilare una lista del genere, sebbene non sia una cosa facile, tenendo in considerazioni...
Europa

Come trascorrere una gornata a Caccamo

Se si ha voglia di evadere dalla solita routine per visitare uno splendido borgo medievale e una città d'arte tra le più caratteristiche della Sicilia, Caccamo è il luogo perfetto per trascorrere una vacanza all'insegna del buon cibo, di aria pulita...
Italia

I più bei castelli della Sicilia

La Sicilia è l'isola italiana più grande, nonché una delle perle del Mediterraneo. Nove sono le province che la compongono (Palermo, Messina, Catania, Siracusa, Ragusa, Enna, Agrigento, Caltanissetta, Trapani), anche se da Marzo 2014 si parla di solo...
Europa

Come visitare Lercara Friddi

Se avete deciso di organizzare una visita in Sicilia e precisamente nelle provincie, potete cominciare da quella di Palermo, per visitare la bellissima e ridente località di Lercara Friddi in quanto offre diverse cose interessanti da fare e da vedere....
Consigli di Viaggio

Come arrivare e cosa visitare a Cefalù

Cefalù si trova in Sicilia e più precisamente in provincia di Palermo. Denominata la Perla del Mediterraneo, è famosa per le sue belle e numerose spiagge, il mare di un colore blu profondo, i villaggi vacanze, ma soprattutto per le bellezze artistiche...
Consigli di Viaggio

Come arrivare al Santuario di Gibilmanna

Il Santuario di Gibilmanna, come tutte quante le costruzioni sacre che si rispettano, è dedicato ad un Santo e, nella fattispecie, alla Beata Vergine. Questo luogo rappresenta, sicuramente, uno dei più conosciuti e celebrati Santuari presenti nella...
Europa

Come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni

Nella semplicissima e pratica guida che segue, vi spiegheremo come visitare Scicli, Donnalucata e dintorni. Tutti posti sicuramente unici e meravigliosi per vivere una favolosa ed indimenticabile vacanza estiva, o per una luna di miele rilassante in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.