Come visitare gli scavi di Ercolano e Pompei

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Gli scavi di Ercolano e Pompei sono uno dei luoghi assolutamente più visitati della Campania ed anche di tutta l'Italia. In essi vengono racchiusi nello stesso tempo il fascino della storia e della tragedia umana, perché tutto quello che si vedrà lì è stato conservato grazie all'eruzione del Vesuvio del 79 d. C., che preservò entrambe le città fino ai giorni d'oggi. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo dei consigli su come far visita a questi luoghi.

24

Raggiungere gli scavi con i mezzi pubblici

Dovrete partire col presupposto che in una giornata potrete visitare entrambi gli scavi, perché tra loro sono distanti circa 10 chilometri. Vi consigliamo di approfittarne visitando anche Napoli, e perciò dovrete valutare se fare la prenotazione di un albergo ai piedi del Vesuvio, in modo da essere maggiormente vicino agli scavi. Potrete anche pernottare al centro di Napoli direttamente, poi spostarvi il giorno che avrete prefissato per la vostra visita. Questa città è collegata perfettamente a tutto il resto dell'Italia, sia coi treni anche ad alta velocità, ed anche coi mezzi aerei. Lo stesso discorso vale per il fatto degli scavi, che sono molto serviti con frequenza buona degli autobus.

34

Prenotare il biglietto

Specialmente se decidete di visitare i siti in alta stagione, vi consigliamo di fare i biglietti su internet. Il costo dell'entrata in ciascun sito è di € 11. Pompei ed Ercolano in realtà, sono i centri maggiormente famosi, però la colata di lava ha anche interessato Oplonti, Stabia e Boscoreale. Tutti questi posti si trovano vicino tra di loro, e sarà possibile anche comprare un biglietto cumulativo per tutti e cinque gli scavi al solo prezzo di € 20 in totale. Se avete più di 65 anni avrete la possibilità di entrare gratuitamente, inoltre anche gli under 18 potranno entrare gratis. Potrete trovare nel sito internet un call center dedicato per le informazioni e per le prenotazioni.

Continua la lettura
44

Indossare l'abbigliamento adatto

La miglior stagione per far visita a Pompei ed Ercolano è la primavera, in quanto non è ancora troppo caldo, e spostandovi sotto il sole per tratti lunghi dentro al sito archeologico, non sarà troppo difficoltoso. Dovrete ricordare perciò, di indossare un abbigliamento giusto e soprattutto comodo, semplice, mettendovi delle scarpe comode che vi permettano di camminare senza difficoltà particolari. All'interno degli scavi ci sono dei punti di ristoro, ed anche i sevizi. Vi consigliamo comunque di portare con voi una bottiglia d'acqua, specialmente se la giornata è parecchio calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come raggiungere e visitare Pompei

Quando si parla di parchi archeologici da visitare in Italia, viene subito in mente il sito di Pompei. La cittadina fu sepolta dalla lava durante l'eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79 dc. Che ne determinò la fine. La presenza degli scavi archeologici...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere il santuario di pompei

Pompei si trova in provincia di Napoli. Precisamente è posizionata alle pendici del Vesuvio. È meta di un notevole flusso turistico dall'Italia e dall'estero. Ricca di ristoranti, alberghi e strutture adibite all'accoglienza dei tantissimi turisti e...
Consigli di Viaggio

Come raggiungere Pompei da Napoli

Pompei è una città, come tante in Italia, millenaria, le cui testimonianze arrivano direttamente dal 79 dopo Cristo, quando ci fu la terribile eruzione raccontataci da Plinio il Giovane e passata alla storia per aver sepolto la città e la vicina Ercolano....
Consigli di Viaggio

Come organizzare un viaggio a Napoli

Viaggiare è un ottimo modo per conoscere nuove persone, nuovi usi, tradizioni e culture differenti; proprio per questo motivo è anche un metodo molto efficace per arricchire il proprio bagaglio culturale divertendosi. A tal proposito, il nostro Paese...
Consigli di Viaggio

Come visitare Roma a Natale

Roma è bella in ogni momento dell'anno, a maggior ragione a Natale, quando negozi, vetrine e strade si arricchiscono di luci che regalano un'atmosfera magica, unica e indimenticabile. Trattandosi di una regione del centro Italia il clima difficilmente...
Consigli di Viaggio

Basilicata: come muoversi e cosa visitare

La Basilicata è una regione che conta solo 570 mila abitanti e proprio per il fatto che non ci sono grandi città all'interno del suo territorio, viene spesso sottovalutata sia a livello economico che turistico. Ma è proprio sotto quest'ultimo aspetto...
Consigli di Viaggio

Le migliori tappe per un viaggio on the road in Italia

Una delle modalità in cui viaggiare sicuramente più affascinante è andare "on-the-road". Prendere la macchina e partire senza metà può sicuramente affascinare molto più di quanto non lo si immagini prima di farlo. I paesi che meglio si prestano...
Consigli di Viaggio

Le mete da visitare in inverno

Vacanza non è sempre sinonimo di sole, mare e caldo. Anche l'inverno è una stagione perfetta per viaggiare soprattutto quando si tratta di luoghi troppo caldi in estate o, al contrario l'inverno è ideale per quei posti dove si possono praticare sport...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.