Come visitare Gorèe

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Gorèe è una piccolissima isola senegalese ed è abitata da circa mille persone. Ogni anno è visitata da numerosissimi turisti per due motivi: i monumenti storici presenti sull'isola e per le bellissime spiagge. Nel 1770 venne utilizzata come porto dai negrieri europei per il trasporto di schiavi africani nel nuovo mondo e da questa piccola isola passarono milioni di persone. L'UNESCO l'ha proclamata come patrimonio dell'umanità ed attualmente la principale attività dell'isola è la pesca, ma negli ultimi anni il turismo è in costante crescita. Nella guida che segue, in pochi e semplici passi, vedremo come visitare la fantastica isola di Gorèe.

24

Il primo monumento da vedere è la "maison des esclaves". Questa casa fu costruita per Anna Colas Pépin, una meticcia che proveniva da una famiglia molto ricca. In questa casa, Anna ricevette numerose figure di spicco, tra cui il principe di Joinville. La casa è in stile provenzale, su due piani e con delle scale in stile italiano. Il piano terra era riservato alle serve, mentre il primo piano era riservato ad Anna e i suoi ospiti. Questa casa è diventato il simbolo dell'isola e il suo nome può trarre in inganno: infatti, molto probabilmente, gli schiavi che arrivavano sull'isola non alloggiavano nemmeno una notte in questa enorme dimora (ancora oggi gli storici stanno analizzando e studiano la maison des esclaves). Al giorno d'oggi è un museo, e al suo interno è possibile ammirare numerosi affreschi.

34

Altra meta importante è il museo della donna "Henriette-Bathily". Questo museo venne inaugurato nel 1994 e al suo interno è possibile vedere numerosi oggetti che venivano utilizzati dalle donne senegalesi per lavorare (come i cestini oppure delle ceramiche); numerosi sono anche gli strumenti musicali. Presenti, infine, diversi quadri, fotografie ed affreschi che rappresentano la vita quotidiana delle donne. Sono molto importanti poiché, oltre a darci delle testimonianze concrete, ricostruiscono la storia sia dell'isola che del Senegal. Si trova di fronte alla casa degli schiavi.

Continua la lettura
44

Assolutamente da visitare sono la chiesa di San Carlo e la moschea. Da non perdere sono sicuramente la casa coloniale e la piccola piazza principale, sempre affollata di turisti. Sull'isola sono presenti, inoltre, due ristoranti (uno con l'italianissimo nome "Dolce Vita" mentre l'altro è francese "Chez Madame Siga") che offrono ai turisti piatti tipici senegalesi ma anche delle varianti dell'isola di Gorée. Essendo presente un ufficio postale, è possibile inviare cartoline. Inoltre sull'isola è presente un piccolo supermercato e due piccoli hotel (ed entrambi affacciano direttamente sul mare).

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

5 itinerari per visitare l'Africa

Se vuoi fare un viaggio in una meta calda senza spendere un patrimonio, l'Africa sicuramente è il posto adatto alle tue esigenze. Nel continente africano trovi un'innumerevole quantità di luoghi e paesaggi da vedere. Puoi scegliere tra varie esperienze...
Europa

Come e perché visitare la chiesa di Sant'Anna dei Lombardi a Napoli

La Chiesa di Sant'Anna dei Lombardi, conosciuta anche come Chiesa di Santa Maria di Monteoliveto, si trova in Piazza Monteoliveto, a Napoli. Rappresenta uno dei più importanti monumenti del rinascimento toscano a Napoli, grazie alle opere degli scultori...
Africa

Luanda: cosa vedere

La guida che svilupperemo ci permetterà di occuparci della tematica del turismo. Ci sposteremo a sud, nel continente africano, fino ad arrivare all'Angola, uno Stato situato al centro ovest dell'Africa, sulle sponde dell'Oceano Atlantico. Precisamente,...
Africa

Senegal: consigli di viaggio

Per gli amanti dei climi tropicali e dei posti insoliti e sconosciuti, il Senegal si presenta sicuramente come una valida meta per conoscere l'Africa; inoltre si trova a sole 5 ore di viaggio in aereo dall'Europa. Consigliamo in modo particolare la capitale...
Italia

Itinerari per Pompei ed Ercolano

Pompei ed Ercolano sono due località distanti circa 20 chilometri dalla città di Napoli in Campania, e a pochi passi dal Vesuvio. Pompei è un pochino più grande di Ercolano e richiede almeno una mezza giornata per visitarla, mentre Ercolano si riesce...
Europa

Come visitare Giverny e la Maison de Monet

Giverny è un villaggio situato 75 km ad ovest di Parigi e 4 km a est di Vernon, un piccolo paradiso per gli appassionati di Monet, che richiama ogni anno mezzo milione di visitatori da tutto il mondo. Le risorse di questo angolo della Normandia non gravitano...
Europa

10 cose da visitare ad Amsterdam

Amsterdam è la capitale dei Paesi Bassi e mantiene un rigoglioso aspetto spettacolare, nonostante venga frequentata ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Le sedi commerciali e le sedi industriali ritenute fondamentali per la...
Europa

Come e cosa visitare al Louvre

Il complesso enorme del Louvre è il centro emblematico e topografico di Parigi. Le opere da ammirare, sono così tante che l'ideale sarebbe spezzettare la visita in giorni diversi. Ciò nonostante, se avete a disposizione soltanto una giornata da dedicare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.