Come visitare I Siti Archeologici Di Megara Hyblaea E Thapsos

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sono numerosi i siti archeologici degni di nota, tra questi non si può non citare Thapsos e Megara Hyblaea. Quest'ultima si trova in provincia di Augusta ed è la più antica colonia dorica della Sicilia orientale, fondata nel 729 a. C. Sul sito dell'insediamento neolitico di Megara e denominata, per differenziarla dalla città madre, anche Hybla. Qui abitò Platone dopo la morte di Socrate. A pochi chilometri si trova il sito archeologico di Thapsos. Oggi entrambi i siti sono molto importanti, tanto da essere una meta obbligata per i turisti. Vediamo insieme come visitare i siti archeologici di Megara Hyblaea e Thapsos.

26

Occorrente

  • automobile
  • macchina fotografica
  • scarpe comode
36

Megara Hyblaea, individuata già dal sedicesimo secolo, fu oggetto di ripetuti scavi dal 1872 fino al 1961. Qui si trova una vasta zona archeologica di tre epoche di costruzione e tre colonizzazioni: il primo è un insediamento neolitico con necropoli; il secondo un periodo arcaico con insediamenti costituiti da costruzioni regolari e grandi cinta murarie, di cui è possibile osservare solo le fondamenta di due templi di stile dorico-arcaico, con capitelli e terracotte dipinte. Più ad oriente vi è la terza, una cinta fortificata ellenistica, al cui interno è certamente possibile notare un'agorà trapezoidale, dalla quale partono a raggiera strade rettilinee larghe quattro o sei metri, risalenti al settimo secolo.

46

Per quanto riguarda il periodo ellenistico, nei siti archeologici è possibile ammirare la pianta cittadina, che presenta uno schema irregolare. A Nord dell'agorà si trova un grande peristilio dell'epoca di Timoleone; i resti di una stoà e di un tempio in antis di cui sono conservate le teste leonine, un'aquila e, infine, cornicioni dorici in marmo di Paro. Alcune leggende vogliono il tempio come un dono verso la bella dea greca, ovvero Afrodite. Da qui, a Sud dell'agorà si trovano le Terme, e a Sud-Est di queste, i resti di un piccolo santuario dedicato al culto delle divinità Ctonie.

Continua la lettura
56

Non si può abbandonare il luogo senza aver fatto visita al Museo di Megara. Qui è possibile ammirare una grande galleria di arte antica, disegni e fotografie che mostrano, con grande enfasi, le diverse fasi di sviluppo della città. Il consiglio è quello di raggiungere Thapsosa. Quest'ultimo è un insediamento risalente all'età del bronzo, che dette il nome a un'intera civiltà, la cosiddetta "civiltà di Thapsos". Qui è possibile ammirare una necropoli con quattrocento tombe ipogee molto interessanti. Le tombe che si trovano all'interno del paese sono raggiungibili grazie all'installazione di piccoli pozzi verticali, spesso muniti di una scala a facilitarne il passaggio. Proprio al loro interno sono state rinvenuti collane, gioielli, vasellame in argilla tipico della cultura di Thapsos.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Sicilia: i 5 siti archeologici più belli

La Sicilia vanta un passato ricco di storia e di eventi. La sua posizione geografica ne ha fatto una meta strategica per le varie popolazioni che si sono avvicendate fin dall'antichità, lasciandole l'eredità di un ricco e vasto patrimonio archeologico...
Consigli di Viaggio

Cipro: i siti archeologici più belli

L'isola di Cipro si trova nel Mar Mediterraneo, a sud dell'Anatolia. Il territorio è diviso in due parti: una metà corrisponde alla Repubblica di Cipro, l'altra è sotto la giurisdizione della Turchia. Fa parte dell'Unione Europea dal 2004, essendone...
Europa

Come visitare Ramacca

Ramacca è un comune situato in provincia di Catania in Sicilia, la terra del mare, del sole e di tutte quelle cose di cui si ha bisogno almeno una volta nella vita. D'altronde è risaputo: se si necessita di una bella vacanza e di godere di un po' di...
Consigli di Viaggio

Libano: i migliori siti archeologici

Adagiato lungo la costa orientale del Mar Mediterraneo, il Libano è un Paese che, dopo una lunga stagione di guerre e tensioni interne ha finalmente raggiunto una certa stabilità politica ed un importante sviluppo economico, grazie anche all’industria...
Europa

Cipro: cosa vedere

L'isola di Cipro si trova nel Mar Mediterraneo, ed è la terza isola di grandezza dopo la Sicilia e la Sardegna. Rappresenta un vero e proprio spaccato della civiltà mediterranea, dall'età preistorica fino ai nostri giorni. Numerosi, particolarmente...
Consigli di Viaggio

Capri: i siti archeologici più belli

La splendida isola di Capri è una gemma radiosa che emerge dalle acque turchine del mar Tirreno. La felice posizione nel golfo di Napoli, insieme alla sua grande bellezza, hanno attirato l'umanità fin dalle epoche più remote. Oggi ce ne possiamo rendere...
Consigli di Viaggio

Thailandia: i migliori siti archeologici

La Thailandia è uno stato del continente asiatico che confina a est con la Cambogia e il Laos, a sud con il Golfo di Thailandia e la Malesia, a ovest con il mare delle Andamane e la Birmania e, a nord con la Birmania e il Laos. In lingua thai la nazione...
Consigli di Viaggio

Marocco: i migliori siti archeologici

Il Marocco, bagnato dal mar Mediterraneo e dall'Oceano Atlantico, è sviluppato su una vasta area: la più occidentale dei paesi del Nordafrica. Il periodo migliore per organizzare le vacanze in questa splendida terra è dopo settembre, in quanto superata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.