Come visitare il borgo di Bellano sul lago di Como

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Molto spesso, per staccare dalla quotidianità e per rilassarci, organizziamo dei brevi week end o delle gite fuori porta, visitando i meravigliosi luoghi di cui è piena la nostra Nazione.
Per riuscire a scegliere il luogo più adatto per la nostra vacanza, potremo utilizzare le moltissime guide presenti sul web, che ci mostreranno tutti i vari luoghi da visitare oltre a fornirci altre informazioni utili per riuscire ad organizzare alla perfezione il nostro viaggetto.
In questo modo, potremo programmare la nostra gita, evitando vari problemi ed inutili perdite di tempo.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a visitare il bellissimo Borgo di Bellano, situato nella splendida cornice del Lago di Como.

26

Occorrente

  • Un paio di giorni di tempo
  • Mezzo di trasporto proprio o biglietto ferroviario
  • Occhiali da sole e cappello in estate, maglioncino in autunno e primavera, giacca a vento in inverno
36

Bellano dista circa 30 chilometri da Lecco, ma è facilmente raggiungibile con un mezzo proprio. O grazie alla comoda ferrovia che da Milano raggiunge la Valtellina, costeggiando la costa orientale del ramo lecchese. Le case color pastello, affacciate sul lago di Como, accolgono il visitatore che può usufruire degli sviluppati e numerosi servizi turistici. Potremo prenotare un albergo tramite internet, al fine di trovare tra le varie proposte, il pacchetto che più si addice alle nostre esigenze.

46

La visita di Bellano solitamente inizia dal famoso orrido che venne formato, oltre 15 milioni di anni fa, dal corso del torrente Pioverna. Oggi è facilmente osservabile attraverso delle passerelle metalliche che lo costeggiano permettendone la visita. L'orrido venne anche usato per la lavorazione del ferro intorno al XV secolo e fu indispensabile allo sviluppo economico di Bellano e dell'area circostante. L'ingresso costa 4 euro a persona per adulto. Per i minorenni il costo è ridotto.

Continua la lettura
56

In paese, la passeggiata lungolago accoglie ogni anno migliaia di curiosi che si rilassano nella quiete del lago di Como fra le barche dei pescatori e i traghetti turistici. Passeggiando per il centro storico, si incontra la bellissima chiesa gotica dei Santi Nazario e Celso che potremo visitare. La chiesa, risale al XIV secolo ed è stata recentemente ristrutturata.

66

Nel 1800 Bellano ebbe un forte sviluppo economico grazie al cotonificio, di cui oggi si può ancora ammirare lo stabilimento Cantoni costruito in pietra di Moltrasio. A metà del XIX secolo, oltre 8000 fusi funzionavano ogni giorno portando prosperità a questo minuscolo borgo che ora vive prevalentemente grazie ad un fiorente turismo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Lago di Como: 10 cose da fare assolutamente

Il Lago di Como si trova in Lombardia ed è uno dei luoghi più suggestivi del Nord Italia, amato dai registi quanto dai turisti. Le sue sponde sono comparse in moltissimi film, per non parlare delle decine di libri che l'hanno scelto come location principale...
Consigli di Viaggio

I Comuni più belli sul Lago di Como

Se vi trovate a visitare la Lombardia non potrete assolutamente non visitare il Lago di Como. Il territorio lombardo offre ampie località turistiche che, agli occhi del turista, appaiono vere e proprie delizie per gli occhi: proprio così, non solo...
Europa

Come visitare Mandello Del Lario Sul Lago Di Como

Mandello del Lario è un borgo lombardo di diecimila abitanti adagiato sulla costa est del ramo lecchese del lago di Como, posto sulla penisola quasi di fronte alla città di Onno e dominato alle spalle dai torrioni della Grigna. Ha origini antichissime,...
Europa

Come visitare Cernobbio in Lombardia

Cernobbio si trova in Lombardia e presenta molte opere ed edifici culturali, che rendono la città una meta imperdibile per i turisti e gli appassionati d'arte e di antichità. Il centro di Cernobbio comprende ben 6802 abitanti. Il centro era, un tempo,...
Italia

Itinerari dei borghi più belli della Lombardia

Alla ricerca di terre bellissime spesso siamo propensi a spingerci oltre i confini del nostro bel paese, o a pensare che un territorio senza mare non possa offrire panorami mozzafiato e orizzonti che ti rimangono nel cuore per tutta la vita. Eppure basta...
Italia

Come organizzare una gita a Como

Como è una delle città più belle della Lombardia. Famosa, non solo per le bellezze naturali di cui è dotata, ma anche per essere stata citata in uno degli incipit letterari più apprezzati e complessi della letteratura mondiale:" Quel ramo del lago...
Europa

Come visitare Abbadia Lariana sul lago di Como

Molte sono le bellezze naturali che incorniciano l'Italia, dagli Appennini alle Alpi, dai laghi ai mari. L'Italia presenta un'enorme varietà di luoghi meravigliosi, che possono essere visitati sia nella stagione estiva (ad esempio le coste, in cui sono...
Italia

Lago di Como: itinerari

Spesso il lavoro e la quotidianità più in generale ci attanagliano a tal punto da metterci nelle condizioni di dover di tanto in tanto staccare dalla quotidianità eliberare la menta da preoccupazioni varie, cercando del relax in una vacanza per così...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.