Come visitare il bosco di monte ceraulo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Monte Ceraulo è un bosco che si trova vicino Mascalucia in provincia di Catania. In pochi sono quelli che hanno avuto l'occasione di conoscere questo paesino con al'interno quello che rappresenta a tutti gli effetti l'ultimo scorcio della leggendaria e pura selva mediterranea, caratterizzata da querce, ginestre e fauna molto particolare. Questo è il Bosco di Monte Ceraulo, rinomato territorio di prelibati funghi porcini e di altri frutti altrettanto tipici e ricercati. Nella guida che segue vi saranno dati degli utili suggerimenti su come visitare il Bosco di Monte Ceraulo.

26

Il bosco di Monte Ceraulo senza dubbio è una zona che offre molto dal punto di vista paesaggistico ed ambientale: si tratta di un'area di trenta mila metri quadrati che fa interamente parte del territorio di Mascalucia, compreso tra la strada denominata "fondo Vacca" e la strada provinciale, che collega il comune di Mascalucia a una delle sue vicine frazioni, quella di Massannunziata.

36

L'ingresso del parco è situato in via Evangelista Torricelli, facilmente raggiungibile in automobile. Per poter parcheggiare l'auto rivolgetevi all'interno del parcheggio della provinciale per Nicolosi, per poi raggiungere a piedi l'ingresso del parco, tramite l'apposito camminamento pedonale. Una volta giunti al cancello d'ingresso del bosco, è possibile percorrere due sentieri, che sono stati ripresi da strade già esistenti. Questi sentieri attraversano il bosco facendone ammirare la ricchezza della vegetazione.

Continua la lettura
46

All'interno del parco vi sono anche piazzole di sosta e punti di osservazione, da dove potrete osservare la ricca flora e la vasta fauna presente in loco. Dal punto di vista della flora e della fauna, quest'area comprende infatti un'ampia vegetazione caratterizzata dalla presenza di alberi come l'olivastro, il leccio, il bagolaro e, di piante come l'edera spinosa, nonché folti cespugli di ginestra, valeriana rossa, ciclamini ed orchidee.

56

In questo meraviglioso bosco, avrete anche la possibilità (tutt'altro che improbabile) di imbattervi in alcuni dei numerosi animali che vivono qui, dai mammiferi, come il coniglio selvatico ed il riccio, ai volatili, come l'upupa, il cardellino e la capinera, ed infine ai rapaci notturni come l'assiolo ed il barbagianni. Durante il vostro itinerario potrete vedere anche un gran numero di farfalle, reale garanzia degli alti parametri di qualità d'aria che si respira nel sito. Suvvia che aspettate a visitare questo posto davvero paradisiaco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Cosa fare in caso di incendio in un bosco

Purtroppo gli incendi che divampano nei boschi sono in costante aumento. Le cause di questi fenomeni sono nella maggiore dei casi da imputare alla negligenza dell'uomo. A questo particolare deve inoltre essere aggiunto anche il fatto che il numero dei...
Consigli di Viaggio

Come visitare la diga del Vajont

La diga del Vajont fu lo scenario del disastro accaduto nel 1963, quando la frana del Monte Toc creò un'inondazione senza pari nella storia. Visitare un luogo con questo carattere di profonda identità culturale significa avere a che fare con sensibilità...
Consigli di Viaggio

Come visitare Dinnammare e il santuario degli innamorati

Il monte Dinnammare, si trova a sud di Messina, si chiama così perché si affaccia tra due mari: lo Jonio ed il Tirreno. Esso da anche il nome al santuario, nascosto sulla sua vetta e ribattezzato dagli abitanti “Santuario degli Innamorati”. Chi...
Consigli di Viaggio

Come visitare il parco della reggia di Caserta

Tra le bellezze che abbiamo in Italia, il Parco della Reggia di Caserta è quello che, bel 2009 si è guadagnato il titolo di " più bello d'Italia". La Reggia di Caserta fa parte dell'Unesco come patrimonio dell'umanità e tutti noi dovremmo immancabilmente...
Consigli di Viaggio

Come visitare Sciacca e dintorni

Sciacca è un'allegra cittadina della provincia di Agrigento, distesa su di una terrazza di fronte al mare africano, rinomata per le sue belle spiagge di sabbia dorata, le terme, lo storico carnevale e le meravigliose ceramiche. La città, sotto la dominazione...
Consigli di Viaggio

Come visitare il santuario di Santa Rosalia a Palermo

Il Santuario di Santa Rosalia si trova sul monte Pellegrino, nella città di Palermo, ed è tutt’uno con la grotta, la stessa in cui il 15 luglio 1624 fu trovato il corpo della santa e nella quale lei si rifugiò fino alla morte. La sua struttura è...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'isola d'Elba

L'isola d'Elba è un luogo incantato, romantico e ricco di bellezze naturali. È una meta favolosa facile da raggiungere e per visitarla basterebbe anche un giorno solo... Eppure è l'isola più grande della toscana. Ci sono infinite bellezze che rendono...
Consigli di Viaggio

Come e cosa visitare a Taormina

Anche se ormai l'Estate è finita, nulla ci viete di organizzare una bella vacanza in qualche bel posto della nostra penisola, per staccare dal lavoro e dalla monotonia della vita quotidiana. Taormina potrebbe essere la scelta più adatta in questo periodo....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.