Come visitare Il Carso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il Carso è un altopiano roccioso carsico situato a ridosso della città di Trieste, lungo la fascia costiera e nelle cime più elevate del capoluogo giuliano. Il Carso è conosciuto anche come altopiano carsico o Carsia, si estende più all'interno in Slovenia fino alle famose grotte di Postumia, a nord nella zona del Collio e quindi nell'isontino mentre più a sud arriva fino alle estreme dell'Istria. L'altopiano quindi interessa ben tre nazioni: Italia, Slovenia e Croazia. Il Carso ha una grande importanza dal punto di vista naturalistico sia per il suo aspetto geologico dato dal contrasto visivo tra il prevalente ambiente roccioso e la rigogliosa vegetazione autoctona, sia per la grande varietà di flora e fauna favorita dall'incontro tra clima Atlantico è continentale. In questa guida vedremo come visitare Il Carso questo magico posto.

25

Dal punto di vista storico, l'altopiano carsico ricopriva già una notevole importanza a partire dall'epoca romana e successivamente è stato da sempre un territorio di conflitti: dapprima sotto l'Impero Austro-Ungarico, nel corso del '900 è stato teatro di battaglia con numerose vittime sia nella prima guerra mondiale tra le truppe italiane e austriache sia nel secondo conflitto con i tedeschi prima e l'occupazione yugoslava opera tragica delle cosiddette foibe.

35

Nel piccolo comune di Monrupino sono rare le nozze carsiche che richiamano un gremito numero di persone e si ha la possibilità di visitare gratuitamente il museo della casa carsica. Lungo le strade sono visibili le "frasche" di solito poste sotto i cartelli stradali e indicano i posti dove potersi recare per mangiare nelle "osmize" simile alle trattorie. Qui i turisti e i visitatori avranno la possibilità di assaggiare i piatti tipici della zona: prosciutto crudo, formaggio, capuzzi, strudel, pancetta, olio di oliva, pane casareccio, il vino rosso e il liquore di Terrano. Senza ombra di dubbi la zona dell'altopiano del Carso è uno spicchio della nostra Italia di cui andare fieri.

Continua la lettura
45

Il Carso richiama ogni anno un gran numero di turisti, ai quali per divertimento viene data la possibilità di prendere uno dei tram più vecchi d'Europa, il famoso "Tram di Opicina" che collega il centro di Trieste fino alla località di Opicina in quasi 30 minuti e situata ad un altezza di circa 400 metri (il costo della tratta a persona è di 1,15 euro). L'altopiano è costituito dalla roccia, dalle grotte, di cui il Carso è molto ricco, tra le più grandi al mondo e fiumi sotterranei quali il Timavo. Il periodo più affascinante è l'autunno, quando le foglie assumono il colore rosso e giallo e danno all'osservatore la percezione di trovarsi in un quadro.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il clima invernale è molto rigido e diffuse sono le nevicate
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Leeds Castle

Se soggiornerete in Inghilterra, potreste visitare Leeds Castle. Nel 1254, il re Edoardo I sposò Eleonora di Castiglia. L'amore immenso per la moglie lo indusse a costruire per lei una residenza da fiaba. Nacque così, Leeds Castle. È il castello più...
Europa

Come visitare Tallin

La città di Tallinn, capitale dell'Estonia, è stata anche Capitale della Cultura per l'anno 2011. Il suo centro cittadino è stato dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1997. Tallin ha molti siti d'interesse da visitare e, partendo dall'Italia è...
Europa

Cosa visitare in Lussemburgo

Il mondo è caratterizzato da un'infinità di luoghi e paesaggi mozzafiato che vale la pena visitare almeno una volta nella propria vita. Molti di questi luoghi sono sconosciuti alla maggior parte delle persone mentre altri sono più conosciuti. Una delle...
Europa

Come visitare La Città Di Goslar

Se avete intenzione di fare una vacanza sulle colline del massiccio dell'Harz, avrete la possibilità di visitare la città di Goslar. Si tratta di una località posta sull'estremità settentrionale del massiccio, dove attira numerosi turisti ogni anno....
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
Europa

5 cose da visitare a Casablanca

Casablanca, con i suoi 3 milioni di abitanti, è la più grande città del Marocco e la più moderna. Verrete infatti affascinati dalle architetture moderne che più di ogni altra cosa la caratterizzano. Seguite questa guida prima di visitare Casablanca...
Europa

Le migliori città europee da visitare

Partire per uno splendido viaggio assieme ai nostri amici od assieme ai nostri famigliari, è un qualcosa di molto divertente e di entusiasmante. Se abbiamo scelto come meta per il nostro viaggio l' Europa, nulla è meglio del visitare le migliori città...
Europa

Come visitare Francoforte in 3 giorni

Una delle città più belle che vi consigliamo di visitare è Francoforte sul Meno. Essa è una grande città della Germania sud-occidentale, bagnata dal fiume Meno. Tanto affascinante quanto laboriosa, oggi Francoforte è la capitale finanziaria tedesca....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.