Come visitare il Duomo di Firenze

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Per gli appassionati dei viaggi nel centro Italia la Toscana è sicuramente una regione bellissima e affascinante da visitare. Firenze, il capoluogo della Toscana, è una città molto conosciuta ed amata sia in Italia e sia all'estero grazie ai suoi capolavori di opere d'arte e di monumenti, alla sua storia e alla sua cultura. In questo articolo vi voglio spiegare come visitare il Duomo di Firenze, l'edificio religioso più conosciuto e più famoso della cittadina.

25

La denominazione esatta del Duomo di Firenze è la Cattedrale di Santa Maria del Fiore. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore fa parte dell'Arcidiocesi di Firenze. La costruzione della Cattedrale di Santa Maria del Fiore iniziò nel 1296 e terminò soltanto nel 1436 a livello della struttura, quando fu anche consacrata; invece il completamento della cupola avvenne nel 1471, il completamento della facciata avvenne nel 1887, e il completamento delle porte bronzee avvenne nel 1903. Gli architetti del Duomo di Firenze furono Arnolfo di Cambio e Filippo Brunelleschi. Gli stili architettonici della Cattedrale sono gotico, neogotico e rinascimentale. La pianta del Duomo è composta dalla basilica a tre navate con una enorme e grandissima rotonda triconica che sorregge l'immensa e vastissima cupola del Brunelleschi. Vi spiegherò ora alcuni aspetti che riguardano gli esterni e gli interni di questa magnifica Cattedrale.

35

Nella facciata della Cattedrale le decorazioni riprendono il ciclo mariano, e opere iconografiche molto importanti presenti nella facciata sono La Gloria di Maria di Augusto Passaglia, Cristo in trono con Maria e San Giovanni Battista di Niccolò Barabino, Maria in trono con uno scettro di fiori di Tito Sarrocchi. Le tre porte bronzee furono realizzate da Augusto Passaglia e da Giuseppe Cassioli. Le pareti della parte settentrionale e della parte meridionale del Duomo di Firenze sono ricoperte all'esterno da delle decorazioni a marmi policromi di Carrara, Siena, Prato, Campiglia e Monsummano.

Continua la lettura
45

La zona absidale è composta da tre absidi e dalla famosa cupola a pianta ottagonale realizzata dal Brunelleschi. La cupola di Filippo Brunelleschi è molto conosciuta soprattutto per le sue enormi dimensioni e per il grandissimo impegno per la sua realizzazione. Questa cupola è un grandissimo esempio di archittettura rinascimentale, e per la sua costruzione fu utilizzato un metodo molto moderno per l'epoca.

55

All'interno della Cattedrale di Santa Maria del Fiore i pavimenti furono realizzati da Baccio D'Agnolo.
Nell'interno ritroviamo delle decorazioni che riprendono il ciclo mariano realizzate da Donatello, Lorenzo Ghiberti, Paolo Uccello, Andrea Del Castagno. Nelle navate possiamo trovare dei monumenti che furono dedicati a degli illustri uomini ed a dei comandanti militari di Firenze, come ad esempio il Busto di Giotto, il Busto di Brunelleschi, il busto di Emilio de Fabris. Il presbiterio è stato realizzato come un ottagono irregolare. C'è inoltre la presenza di un organo a canne realizzato nel 1961.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come visitare Firenze In Due Giorni

Firenze, capoluogo della Toscana, è una delle città d'arte più visitate in Italia. Definita anche la "culla del Rinascimento", ha veramente tanti musei, chiese e luoghi d'attrazione da vedere. Fra questi spicca la famosa Galleria degli Uffizi. Nei...
Consigli di Viaggio

Come visitare il giardino di Boboli a Firenze

Il giardino di Boboli è un parco storico che si trova nella città di Firenze e che si estende in prossimità dell'imponente facciata di Palazzo Pitti, di cui costituisce il giardino granducale. Venne realizzato per volere di Cosimo I de' Medici, dopo...
Consigli di Viaggio

Come visitare Palazzo Vecchio a Firenze

E’ senza dubbio uno degli edifici più visitati del nostro Belpaese: stiamo parlando di Palazzo Vecchio a Firenze, un luogo magico, dov’è possibile viaggiare nel tempo e toccare con mano la magnificenza di secoli di storia, di arte e di cultura fiorentina....
Consigli di Viaggio

I 10 migliori monumenti di Firenze

Come tutti sappiamo, Firenze è il capoluogo della Toscana, situata in una conca verde, circondata da colline coperte da uliveti e attraversata dal fiume Arno che la divide in due parti. Firenze è una città ricca di storia e di monumenti che risalgono...
Consigli di Viaggio

Le migliori trattorie di Firenze

Vi trovate a Firenze e non sapete dova andare a mangiare? Di sicuro, la cucina toscana è una delle più buone d'Italia. Se vi trovate a Firenze e avete intenzione di scegliere una trattoria di Firenze questa guida fa al caso vostro. Trovate qui di seguito...
Consigli di Viaggio

I 5 luoghi più romantici di Firenze

Firenze, culla del Rinascimento è una città romantica per antonomasia. Qui vi elenco i 5 luoghi che secondo me sono i più romantici ma vi invito a scoprirne di nuovi, col consiglio di evitare posti e attività commerciali troppo turistiche. Ad esempio...
Consigli di Viaggio

Le più belle città da visitare in un weekend

Molto spesso capita di non avere tantissimo tempo a disposizione per poter viaggiare, o ritagliarsi degli spazi per visitare luoghi interessanti e scoprire nuove città. Spesso infatti gli unici momenti liberi in cui abbiamo la possibilità di uscire...
Consigli di Viaggio

10 luoghi da visitare in Italia

L'Italia è un paese meraviglioso e, partire alla scoperta delle sue bellezze, è quasi un dovere morale. Ci sono tantissimi posti che non dovete perdervi: alcuni più conosciuti, altri meno. Potete scegliere tra le testimonianze storiche, le meraviglie...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.