Come visitare il Grand Canyon

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nell'Arizona settentrionale esiste una gola naturale scavata dal fiume Colorado intrisa di storia e di suggestivi paesaggi: è il Grand Canyon che con i suoi 1600 metri di profondità spiazza qualsiasi visitatore. Il Grand Canyon rappresenta una delle mete d'obbligo se si effettua un viaggio negli Stati Uniti, ma merita anche come meta da raggiungere appositamente. Vediamo insieme come organizzarsi al meglio per visitare questa inestimabile ricchezza.

25

Come arrivare: auto a noleggio

Per arrivare alla nostra meta è conveniente spostarsi dai due principali aeroporti, il McCarran International di Las Vegas o lo Sky Harbor International di Phoenix, con una macchina a noleggio. Questa rappresenta la scelta migliore per coloro che vogliono immergersi completamente nell'atmosfera magica del Grand Canyon, alloggiando magari in uno degli alberghi della zona.

35

Come arrivare: l'Air tour

Una valida alternativa per raggiungere la nostra meta e senza dubbio più suggestiva è rappresentata dall'air tour in Partenza da Las Vegas. A bordo di piccoli aerei da 10 posti o di elicotteri, si raggiunge il parco nazionale del Grand Canyon attraversando le sue profonde gole e godendo di un paesaggio da togliere il fiato.

Continua la lettura
45

Cosa visitare

La conformazione naturale del paesaggio vi dà l'opportunità di scegliere diverse zone da visitare. Ad esempio, se amate i paesaggi grandiosi ma non particolarmente le altezze, il Canyon West fa al caso vostro. Esso si trova all'interno della Riserva degli indiani Hualapai, nella quale potrete venire a contatto con questa antica popolazione. Se invece amate l'avventura e le esperienze estreme, nella stessa zona potrete trovare il cosiddetto "marciapiede volante", un angolo panoramico dal quale potrete ammirare le gole da un punto di vista privilegiato, ma adrenalinico.

55

Dove alloggiare

Se decidete si pernottare in zona, magari per godersi a pieno i meravigliosi tramonti e le spettacolari albe, si può optare tra due aree, in base alle proprie esigenze. South Rim (bordo sud) è la zona più turistica, sicuramente più attrezzata, con alberghi, ristoranti e centri visitatori. Qui si trova il Desert Point, una torre di osservazione decorata con murales di leggende indiane. North Rim invece (bordo nord) è decisamente la zona più tranquilla e meno turistica, infatti chiude da ottobre a metà maggio. Si trovano comunque strutture alberghiere anche se più piccole e questa è la zona da prediligere se ci si vuole immergere nella natura, dedicandosi all'escursionismo zaino in spalla. Concludendo, qualsiasi sia il modo che si sceglie per raggiungere il Grand Canyon e per visitarlo, sarà sicuramente una delle esperienze più belle della vostra vita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

5 itinerari per visitare il Grand Canyon

Il Grand Canyon è una gola profondissima (circa 1600 metri di altitudine) creata nei millenni dallo scorrere del fiume Colorado in Arizona. È il più grande parco naturale di tutti gli Stati Uniti d'America. L'area fino alla presidenza Roosvelt era...
Consigli di Viaggio

Grand Canyon in due giorni: cosa vedere

Il Grand Canyon è certamente uno dei più grandi spettacoli che la natura ci offre, quindi vale sicuramente la pena farci una vista. Purtroppo però, grazie alla stragrande maggioranza di turisti, è opportuno pianificare attentamente il viaggio, i tempi...
America del Nord e Centrale

Arizona: cosa visitare

Negli ultimi anni il turismo diretto verso gli stati del Sud degli Stati Uniti d'America ha visto una notevole crescita. Tra gli stati più visitati dai visitatori di tutto il mondo troviamo l'Arizona, grazie al fascino, all'incanto e alla maestosità...
America del Nord e Centrale

I parchi degli Stati Uniti occidentali

Per un viaggio il cui obiettivo è circondarsi dalla natura, gli Stati Uniti occidentali offrono luoghi ideali. Innumerevoli in queste zone sono infatti i parchi. Da essi si può godere della vista dei canyon, delle insenature e di gole profonde. Panorami...
America del Nord e Centrale

Stati Uniti: itinerario coast to coast

Tra i sogni nel cassetto, di sicuro quasi tutti hanno desiderato mettere piede almeno una volta nella vita nel paese più amato da tutti: stiamo parlando proprio degli Stati Uniti d' America. Per godersi un viaggio negli Stati Uniti nello stile "coast...
America del Nord e Centrale

Come organizzare un coast-to-coast in America

Il coast-to-coast rappresenta oggi più di ieri il miraggio utopistico di libertà, di evasione e di inseguimento del sogno americano ma rappresenta anche un modo di vedere le diverse sfaccettature di una terra che, viste le sue dimensioni e la varietà...
America del Nord e Centrale

Utah: cosa visitare

Lo Utah offre alcuni dei paesaggi più belli che si possono trovare negli Stati Uniti e per questo vale la pena visitarlo almeno una volta nella propria vita. L’Utah vanta un territorio così ricco e diversificato che sarà impossibile annoiarsi. Panorami...
America del Nord e Centrale

Consigli per visitare il Colorado

In America si dirigono ciascun anno milioni di turisti che provengono da tutto il mondo e che sono affascinati dalle meraviglie che ci sono ed anche dai paesaggi stupendi che offre la natura. Una delle mete maggiormente ambite, sicuramente è Colorado...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.