Come visitare il Museo del Mosaico ad Istanbul

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il Museo del Mosaico di Istanbul ospita dei meravigliosi mosaici d'epoca antica in ottimo stato di conservazione. Un tempo nominato "Grande Palazzo degli imperatori bizantini", il complesso custodiva decine di reperti del V e VI secolo. Gli archeologi rinvennero questo tesoro di interesse storico e culturale durante gli scavi del 1935 e del 1952; molti dei mosaici illustrano scene di vita quotidiana o di caccia. La Turchia, e specialmente Istanbul, offre moltissime attrazioni, ma se pianificate un viaggio nella capitale, non potete non visitare questo meraviglioso museo. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • Biglietto d'ingresso
36

Come prima cosa, i mosaici emersero durante le spedizioni degli archeologi che intendevano studiare ciò che restava del Grande Palazzo. Oggi, è rimasto ben poco dell'edificio: la loggia diroccata all'entrata del porto, i sublimi fregi e la pavimentazione a mosaico. I mosaici decoravano in parte il peristilio del Gran Palazzo, accompagnando così gli imperatori verso i locali privati con la loro grande bellezza. Inoltre, le brillanti tessere sono realizzate in vetro, in pietra ed in terracotta, mentre molte scene raccontano come si svolgeva la vita quotidiana a Bisanzio: ad esempio, è possibile notare un uomo cadere da un asino che trasporta frutta, oppure un orso alle prese con la sua preda, un piccolo cervo.

46

Le scene di caccia sono predominanti e quelle di maggiore impatto e complessità. Oltre a ciò, sono presenti anche diverse scene che illustrano ambientazioni serene e naturali: potrete ammirare stormi di uccelli appollaiati su alberi di cipresso, o dei bambini divertiti che cavalcano un cammello. Tra le immagini più belle però, troverete senza dubbio il ritratto del dio Dioniso, l'antica divinità greca dell'abbondanza, del vino e della libertà dei sensi. Il mosaico lo raffigura con barba e baffi, circondato da verdi foglie d'acanto.

Continua la lettura
56

Il Museo del Mosaico è naturalmente aperto al pubblico fin dalla fine degli anni '80. È possibile ammirare le sue ricchezze recandovi a Istanbul e raggiungendo la grande Moschea Blu. Il Museo del Mosaico è nei paraggi della Moschea e non avrete alcuna difficoltà a trovarlo, grazie a questo ottimo punto di riferimento. I mosaici presentano un linguaggio che si rifà all'arte ellenistica e sono servite molte ricerche per arrivare ad una datazione condivisa dai più. Grazie alle analisi sui materiali, si ritiene che le opere appartengano al periodo di Giustiniano I "Il Grande", imperatore bizantino del 527 d. C.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Munitevi di navigatore satellitare per muovervi meglio in città e localizzare i riferimenti in poco tempo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Il Palazzo Di Topkapi A Istanbul

Cuore dell'Impero ottomano per quasi 400 anni, il palazzo di Topkapi (Topkapi Sarayi) oggi ospita un museo con vaste collezioni di porcellana imperiale, gioielli, costumi e armi. Per capire come visitare il Palazzo di Topkaki a Istanbul si può partire...
Europa

Come visitare Istanbul in un giorno

Istanbul, ex Costantinopoli, è il principale centro industriale, finanziario come culturale della Turchia. Le attrattive principali si concentrano tutte nella penisola di Sultanahmet, con straordinari monumenti, castelli, chiese, moschee, palazzi e musei...
Europa

Istanbul: come organizzare una vacanza a Istanbul

Istanbul, megalopoli turca da 12 milioni di abitanti, devi valutare alcune alternative. In questa città, conosciuta come "la seconda Roma" puoi visitare molti monumenti e luoghi di interesse storico, artistico e paesaggistico. Hai bisogno di alcuni mesi...
Europa

Come visitare La Moschea Blu A Istanbul

Istambul è una delle città della Turchia che offre molte opere d'arte da visitare ed esplorare, con le su moschee è forse la città più visitata della Turchia. Fra le sue moschee possiamo ricordare Santa Sofia e la famosa Moschea Blu. Questo edificio...
Europa

Come visitare la moschea di Sokullu Mehmet Pasa a Istanbul

La moschea di Sokullu Mehmet Pasa è un piccolo gioiello nascosto e poco conosciuto rispetto alle altre zone di Istanbul più trafficate dai turisti. Voluta fortemente da Esmahan, figlia del sultano Selim II, venne ideata e costruita dal celebre architetto...
Europa

Come visitare Il Bagno Turco All'hammam Cemberlitas A Istanbul

Tutti conoscono il bagno a vapore come il "Bagno Turco", un momento di grande relax in cui possiamo dimenticare tutte le diffcoltà della nostra tipica giornata di lavoro. Il bagno turco appartiene ad una antichissima tradizione di bagni purificatori...
Europa

Come visitare Il Museo Nazionale Di Budapest

All'interno della nostra guida andremo a parlare di musei. Nello specifico, come avrete sicuramente colto leggendovi il titolo che accompagna la nostra guida, andremo a spiegarvi Come visitare Il Museo Nazionale Di Budapest.Budapest è una delle città...
Europa

Come visitare Il Museo Marciano A Venezia

Venezia è una magnifica città veneta che viene definita "la città degli innamorati" per antonomasia. Ricchissima di storia, monumenti ed attrazioni, il capoluogo della Regione Veneto ospita numerosi poli museali. Uno di questi è il magnifico Museo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.