Come visitare il museo Van Gogh ad Amsterdam

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Amsterdam è detta la Venezia del Nord per il suo tipico aspetto urbanistico, lo sviluppo dei suoi canali, il numero dei ponti; presenta una topografia caratteristica ed è la città più popolata e industrializzata dei Paesi Bassi. Città ricca di fascino e meta ambita dai turisti di tutta Europa, Amsterdam è il luogo ideale per chi vuole coniugare divertimento e relax, cultura e trasgressione, natura e civiltà. Museo d'arte a cielo aperto, la capitale olandese si mostra in tutta la sua bellezza, con i suoi ponti e i suoi vicoli, all'occhio meravigliato del viaggiatore di turno. Tra le mille meraviglie da visitare ad Amsterdam, un posto di rilievo lo occupa sicuramente il museo di Van Gogh con la sua grande varietà di mostre e opere d'arte.

27

Occorrente

  • Tram
  • autobus
  • biglietto
  • Amsterdam city card
37

Van Gogh, illustre pittore olandese, dipinse circa 800 quadri, gran parte conservati oggi nel museo Van Gogh di Amsterdam: esso è strutturato con una collezione permanente che ripercorre l'evoluzione artistica del pittore. Nello specifico, le opere sono organizzate in cinque periodi, ognuno legato indissolubilmente ad una fase del lavoro e della vita dell'artista: Olanda, Parigi, Arles, Saint-Rémy e Auvers-sur-Oise. S'inizia così con i primi lavori "poveri", come i Mangiatori di Patate, fino ad arrivare alle opere impressionistiche più famose, come la Notte Stellata e gli Autoritratti.

47

La struttura che ospita il museo si compone di due edifici separati, uno ad opera di Gerrit Rietveld, l'altro di Kisho Kurokaw, inaugurato più recentemente, nel 1999, dedicato all'allestimento di mostre temporanee. I più curiosi, al secondo piano del museo, possono ammirare gli "strumenti" utilizzati dall'artista: tavolozze, tessuti e piedistalli e tanto altro ancora. Al terzo piano c'è uno spazio del museo dedicato alle correnti post impressionistiche e ad alcuni pittori contemporanei di Van Gogh come Gaugin, Toulouse-Lautrec e Redon.

Continua la lettura
57

Il Museo Van Gogh si trova in Piazza Museumplein ma per accedervi bisogna recarsi in Paulus Potterstraat 7; per raggiungere il museo con l'ausilio dei mezzi pubblici, non c'è che l'imbarazzo della scelta: si può difatti optare fra il tram (n° 2, 3, 5 e 12) e gli autobus (170, 171 e 172). Il museo è facilmente fruibile anche per portatori di handicap, in quanto i piani sono raggiungibili in ascensore. Il biglietto intero costa circa € 15,00, vi sono tuttavia diverse esenzioni soprattutto per i minori di 18 anni e per i possessori dell'Amsterdam city card (una tessera a pagamento che consente di visitare un numero non indifferente di musei e beneficiare di sconti in diverse strutture).

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Amsterdam: le 10 attrazioni della capitale olandese

Amsterdam, bellissima capitale olandese, è una delle mete europee più in voga negli ultimi anni. Con il suo lato romantico, misto ad un lato più trasgressivo e la sua vena artistica, Amsterdam è la scelta giusta se cercate una meta per le vostre vacanze...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Museo D'Orsay a Parigi

Quando si pensa a Parigi viene in mente immediatamente un luogo colmo di cultura. Essa infatti rappresenta sicuramente una delle città europee più belle e piene di storia ed arte. Ed è per questo motivo che è apprezzata dai tantissimi turisti provenienti...
Consigli di Viaggio

Come organizzarsi per visitare il museo del louvre

Il museo del Louvre di Parigi è il più importante di tutta la Francia, nonché uno dei più visitati al mondo. Il motivo di così tanto successo va ricercato nel fatto che, all'interno di esso, sono ospitati numerosissimi quadri dei più illustri pittori...
Consigli di Viaggio

I migliori hotel economici di Amsterdam

Amsterdam è una delle grandi capitali Europee. Non tanto in termini di dimensione effettiva ma certamente in termini di grandezza metaforica. Il turismo è estremamente sviluppato e ogni anno flotte intere di viaggiatori europei ed internazionali la...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Museo della Storia di Budapest

Budapest, capitale dell'Ungheria ha una storia complessa ed affascinante che inizia nel lontano 1873 quando il quartiere residenziale di Buda e l'antica Obuda, sulla sponda occidentale del Danubio, si fusero con il centro industriale di Pest, situato...
Consigli di Viaggio

Come arrivare e visitare il museo delle cere anatomiche di Susini a Cagliari

Cagliari è il capoluogo della Sardegna e non si può che rimanere affascinati dinnanzi alle sue bellezze e alla sua originalità. Dal mare cristallino (situato a due passi dalla città) alle stupende strutture monumentali storiche. Ma vi sono anche dei...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Museo Guggenheim di Bilbao

Il Museo Guggenheim Bilbao sorge sulla riva sinistra del fiume Ria, al centro della città spagnola. Il Guggenheim Bilbao è stato aperto al pubblico nel 1997. La sua sua inaugurazione ha visto come ospite anche il Re di Spagna; da allora ospita opere...
Consigli di Viaggio

5 mete da visitare prima dell'estate

Con l'arrivo delle prime giornate di sole la voglia di viaggiare e scoprire nuovi luoghi è impossibile da fermare. Fra mete a stretto contatto con la natura, e mete dedite alla cultura e all'arte, ci sono cinque mete che davvero non potete fare a meno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.