Come visitare il museo Van Gogh di Amsterdam

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Se sei ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, devi assolutamente recarti al museo Van Gogh, che racchiude la maggiore collezione esistente di opere del grande maestro (circa 200, più 550 disegni). La struttura museale si compone di due edifici collegati: al principale, di Rietveld, è stata successivamente aggiunta un'ulteriore ala progettata da Kurokawa. Il tutto è stato completato con un'entrata più funzionale, ultimata solo di recente. Le varie opere qui conservate scandiscono i momenti della vita del famoso pittore olandese. Si parte dalla sua infanzia e si attraversano i vari stadi artistici fino alla sua morte. Si tratta di un'ottima occasione per riuscire a comprendere a fondo la vita e il lavoro di questo artista. Vi troverai paesaggi, nature morte, ma anche oggetti personali e lettere destinate al fratello Theo. Leggi qui Come visitare il museo Van Gogh di Amsterdam.

28

Occorrente

  • il biglietto di ingresso
  • un po' di tempo a disposizione per girare tutto il museo
38

La collezione permanente è dislocata su tre piani. Non solo mostra concretamente l’evoluzione artistica di Van Gogh, ma dà anche l'occasione per operare un confronto con altri artisti del tempo. La disposizione, ispirata per l'appunto ad un ordine cronologico, scinde i lavori in cinque periodi connessi ai luoghi di realizzazione: Olanda, Parigi, Arles, Saint-Remy e Auvers-sur-Oise. Nella "Stanza dei Ritratti" al secondo piano si trova un'utile sala per la consultazione di svariati libri d’arte riguardanti Van Gogh e il suo tempo, con postazioni per permettere l'accesso al sito online del Museo. Periodicamente si può assistere inoltre a stimolanti mostre di artisti prossimi a Van Gogh.

48

Una delle opere più importanti prima del trasferimento a Parigi è quella de "I mangiatori di patate", del 1885, che si aggiudica la palma di primo capolavoro. L'ha realizzata in un mese circa, con successivi interventi in seguito. La sua personalità inizia prepotentemente ad emergere e si concentra su alcuni specifici temi. In questo caso sono rappresentati dei contadini che consumano un povero pasto. L'autore si identifica in loro e trova profondamente ingiusto che vivano in tale miseria. Colpisce il magistrale uso della luce attuato dall'artista e i toni estremamente scelti, cupi e terrosi, estremamente espressivi e coinvolgenti.

Continua la lettura
58

Tra le opere principali qui presenti, ve ne sono alcune da vedere assolutamente. Devo segnalarti senz'altro "Natura morta con Bibbia e candelabro", datata intorno al 1885. Partendo dalla meditazione sulla morte per la scomparsa del genitore, approfondisce il rapporto con la religione. "Giapponeseria: Oiran" è invece un dipinto a olio su tela del 1887, assai differente poiché incarna un esempio di riproduzione di stampe giapponesi. Si ispira palesemente ad esse anche "Ramo di mandorlo in fiore in un bicchiere", di tre anni dopo, simbolo di vita e dell'approssimarsi della primavera. "Campo di grano con volo di corvi", del 1890, incarna invece un grido di dolore, realizzato con pennellate vorticose, in cui angoscia e agitazione si uniscono al presentimento di lutto imminente.

68

Molto proficuo il 1888. Famosissima è "La camera di Vincent ad Arles", particolarmente cara al maestro, con la sua particolare prospettiva e l'uso di appena nove tinte, derivanti dalle coppie di complementari e mischiate abilmente. I colori usati in questo frangente servono, nelle sue dichiarate intenzioni, a suggerire un sereno riposo. "La sedia di Gauguin", del medesimo anno, è una tela caratterizzata da colori cupi e nettamente contrastanti, specchio dei continui litigi con l'amico Gauguin per incolmabili divergenze artistiche. Sulla sedia sono appoggiati una candela accesa e un libro, che simboleggiano la conoscenza. "La casa gialla" risulta invece piena di speranza e positività, un luogo che con semplicità racchiude tutte le aspirazioni dell'artista.

78

Come arrivare? Bisogna recarsi nel Quartiere dei Musei, in Paulus Potterstraat 7, in prossimità della vecchia sede dello Stedelijk Museum. I tram 2 e 5 consentono di raggiungerlo facilmente partendo dalla stazione. Viene assicurata la possibilità di accesso per i disabili.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È vietato fumare
  • è vietato toccare
  • zaini e ombrelli vanno lasciati al guardaroba gratuito all’ingresso del museo
  • Niente foto o filmati
  • L’audiotour è disponibile anche in lingua Italiana
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Amsterdam in 5 giorni

Visitare Amsterdam ne vale veramente la pena, sia per la sua particolare bellezza architettonica che per l'atmosfera e i colori delle sue case tipiche che la rendono un vero e proprio gioiello d'Europa. Nei passi successivi di questa guida troverai...
Europa

10 cose da visitare ad Amsterdam

Amsterdam è la capitale dei Paesi Bassi e mantiene un rigoglioso aspetto spettacolare, nonostante venga frequentata ogni anno da milioni di turisti provenienti da tutto il mondo. Le sedi commerciali e le sedi industriali ritenute fondamentali per la...
Europa

Come visitare Amsterdam in 3 giorni

Amsterdam è una delle mete europee più ricercate e frequentate dai giovani negli ultimi anni.Capitale dell'Olanda, viene anche soprannominata la Venezia del nord, per via dei numerosi canali che attraversano la città. Ci sono infatti più di 100 km...
Europa

Cose curiose da vedere ad Amsterdam

Amsterdam è una splendida città, piena di cose da visitare! Dal museo di Van Gogh, al Rijksmuseum, alla casa di Anna Frank, passando per il quartiere a luci rosse e per le aiuole piene di papaveri. Se avete già visitato Amsterdam, però, forse siete...
Europa

Come divertirsi ad Amsterdam

Amsterdam, capitale dei Paesi Bassi è uno dei più bei centri del Nord Europa. Conosciuta anche come "la Venezia del Nord", Amsterdam è una città viva, dove tutti, dai giovani in cerca di divertimento alle famiglie, possono trovare la propria dimensione....
Europa

Come visitare Amsterdam in due giorni

Chi ragazzo/a oggi non ha mai pensato di andare a visitare la città di Amsterdam? Macome viene definita Amsterdam? La capitale dell'Olanda, Amsterdam è il sogno di tutti i giovani che hanno voglia di divertirsi e fare nuove esperienze lavorative....
Europa

Le 10 cose da vedere ad Amsterdam

In passato ad Amsterdam vi era un borgo mercantile situato sul fiume Amstel dove c'era la diga denominata Dam. La pesca quindi era ciò che dava da vivere a tali persone che vivevano comunque in un luogo angusto, fatto di paludi e corsi d'acqua. Oggi...
Europa

5 luoghi da non perdere ad Amsterdam

Amsterdam è la principale città del nord Europa per quanto riguarda il divertimento, ci sono numerosi luoghi dove ci si può svagare. Ma non è solo questo, infatti sono numerosi anche i luoghi culturali come i musei e per il relax come i parchi. Nei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.