Come visitare Il Palazzo Di Topkapi A Istanbul

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Cuore dell'Impero ottomano per quasi 400 anni, il palazzo di Topkapi (Topkapi Sarayi) oggi ospita un museo con vaste collezioni di porcellana imperiale, gioielli, costumi e armi. Per capire come visitare il Palazzo di Topkaki a Istanbul si può partire dall'esterno, con il quarto cortile, con l'incredibile vista sul Bosforo e sul Mar di Marmara.

26

Occorrente

  • Passaporto per raggiungere la Turchia
  • Biglietto d'ingresso
36

Una volta arrivati ad Istanbul, la scelta consigliata è per via aerea presso l'aeroporto Ataturk, situato a soli 23 chilometri dal centro della città, sarà possibile raggiungere il centro di Istanbul tramite taxi o autobus. Il Palazzo Topkaki si trova vicino al Museo Archeologico e al Parco Gülhane, vicina all'omonima fermata del tram, nel cuore della capitale appena vicino all'acqua. La stazione ferroviaria più vicina è Sirkeci. Partendo addirittura dal lontanissimo 1461, quando il Sultano Mehmet II ne ordinò la costruzione, fino ad arrivare 1856, quindi ben quattrocento anni dopo, quando la famiglia reale si trasferì a Dolmabahge Sarayi, il palazzo fu utilizzato come residenza privata del Sultano e come sede dell'Impero Ottomano. Lo sfarzo principesco e regale non se n'è mai andato, così come la sensazione di possanza

46

La visita inizia idealmente dal Primo Cortile, un'area pubblica che ospita la chiesa di Aya Irini. Sarà successivamente necessario acquistare il biglietto per entrare nel Secondo Cortile, dominato dal Divan (Sala del consiglio imperiale), dove i consiglieri del Sultano si riunivano per discutere di questioni di Stato, mentre il Sultano stesso li osservava attraverso una grata nella parete.
Un biglietto diverso consente l'accesso all'harem, il quartiere privato del Sultano e della sua famiglia. Si tratta di una sorta di palazzo nel palazzo, con moschee, bagni e ben trecento stanze disseminate e distribuite in un labirinto di corridoi e cortili, dove le mogli e le concubine venivano controllate dalla madre del sultano regnante (regina madre). Nel cuore dell'harem si trova la Sala imperiale.

Continua la lettura
56

Nel Terzo Cortile si trova il tesoro imperiale. Una splendida collezione di cimeli e preziosi oggetti appartenuti alla famiglia reale: dai costumi in seta splendente al pugnale di Topkapi (decorato con smeraldi) alle sacre reliquie del profeta Maometto. Il museo è aperto tutti i giorni tranne i Martedì e gli orari sono variabili in base alla stagione, e anche in base a varie festività durante l'anno. È comunque disponibile un calendario completo, sia sul sito ufficiale che direttamente in loco, che tiene aggiornati i visitatori riguardo agli orari di apertura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prenotare la visita guidata dell'harem per evitare lunghe attese
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare La Moschea Blu A Istanbul

Istambul è una delle città della Turchia che offre molte opere d'arte da visitare ed esplorare, con le su moschee è forse la città più visitata della Turchia. Fra le sue moschee possiamo ricordare Santa Sofia e la famosa Moschea Blu. Questo edificio...
Europa

Come visitare Istanbul in un giorno

Istanbul, ex Costantinopoli, è il principale centro industriale, finanziario come culturale della Turchia. Le attrattive principali si concentrano tutte nella penisola di Sultanahmet, con straordinari monumenti, castelli, chiese, moschee, palazzi e musei...
Europa

Istanbul: come organizzare una vacanza a Istanbul

Istanbul, megalopoli turca da 12 milioni di abitanti, devi valutare alcune alternative. In questa città, conosciuta come "la seconda Roma" puoi visitare molti monumenti e luoghi di interesse storico, artistico e paesaggistico. Hai bisogno di alcuni mesi...
Europa

Come visitare il museo di arte turca e islamica a Istanbul

Istanbul è una città ricca di suggestioni, di storie e di luoghi imperdibili da visitare. Per poterne capire le origini e l'identità bisogna però scegliere i luoghi giusti da esplorare. La città è, già di per sé, un vero e proprio manifesto di...
Europa

Come visitare Palazzo Reale Di Torino

Quando divenne capitale del restaurato ducato sabaudo, sotto Emanuele Filiberto, Torino era una piccola città che conservava ancora, sotto la sua veste medievale, l'impianto della città romana. Il palazzo che doveva diventare per tre secoli la residenza...
Europa

Come visitare il Palazzo dei Papi ad Avignone

La residenza dei papi ad Avignone è un luogo che per molti secoli ha ospitato appunto, la residenza dei papi; diventato luogo di interesse storico e culturale per l' importanza delle persone che ci hanno alloggiato nel corso dei secoli, attrae milioni...
Europa

Come visitare Palazzo Pitti a Firenze

Visitare i musei è il modo migliore per accrescere la propria cultura, per ampliare la mente e capire qualcosa in più sui nostri antenati. Nel mondo esistono moltissimi musei, e sono presenti in ogni città, ma ce ne sono alcuni che andrebbero visitati...
Europa

Come visitare la moschea di Sokullu Mehmet Pasa a Istanbul

La moschea di Sokullu Mehmet Pasa è un piccolo gioiello nascosto e poco conosciuto rispetto alle altre zone di Istanbul più trafficate dai turisti. Voluta fortemente da Esmahan, figlia del sultano Selim II, venne ideata e costruita dal celebre architetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.