Come visitare Il Pantheon A Roma

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Chi visita la capitale romana non può perdere una delle mete, giustamente, più visitate, ovvero il Pantheon, l'antico tempio pagano dedicato a tutti gli dei, divenuto poi Chiesa cristiana, considerato un perfetto esempio di architettura classica per l'armonia delle proporzioni e della struttura. Nel 2013 è stato visitato da quasi 7 milioni di turisti, provenienti da tutto il mondo. Oggi è diventata una basilica cristiana chiamata Santa Maria della Rotonda ed è l unica basilica a Roma oltre quella patriarcali ad avere ancora il Capitolo del cristianesimo, assolutamente da visitare.

25

Innanzitutto il Pantheon è importante perché tra i monumenti della Roma antica è grandioso e conserva le tombe di Re Umberto I e Re Vittorio Emanuele II, la tomba della Regina Margherita di Savoia e le tombe di importanti pittori tra cui quella di Raffaello Sanzio. Il corpo centrale è diviso in tre settori, il pavimento è bellissimo con figure geometriche policrome e le nicchie inferiori un tempo ospitavano le statue degli dei.

35

Continuando, il Pantheon è situato a Piazza della Rotonda ed è raggiungibile con molteplici autobus tra cui il C3, il 40, il 46, il 62, il 63, il 70, l'87, il 116, il 628 oppure con il metro n. 8. Arrivato al Pantheon sarai piacevolmente meravigliato dalla grande cupola che lo sormonta, splendida sfida architettonica ed ingegneristica per l'epoca.

Continua la lettura
45

In conclusione il portico esterno presenta 16 imponenti colonne di granito rosso e grigio, sormontati da capitelli corinzi. La struttura ha subito numerosi cambiamenti nel corso dei secoli ma la sua bellezza è rimasta intatta. All'interno l'edificio è ancoro più bello ed imponente, al centro, tra l'altro, c'è un grande oblò da cui entra tutta la luce e mette in evidenzia tutta la sua grandiosità e quando piove è davvero suggestivo!

55

Ricordate che vanta un'altissimo numero di primati, è il monumento meglio conservato e ha la cupola interamente in muratura che è la più grande di tutta la storia dell'architettura. È stata l'opera più copiata in assoluto ed è considerata l'antesignano dei moderni luoghi di culto. Veniva considerata da Michelangelo un'opera angelica e non costruita dagli esseri umani. Il tempio era dedicato a tutte le divinità romane e secondo la leggenda fu il posto in cui Romolo, alla sua morte, venne afferrato dall'aquila e portato nel regno dei cieli. È stato ristrutturato numerose volte e l'imperatore Adriano volle che sulla facciata ci fosse scritto: Lo costruì Marco Agrippa, figlio di Lucio, console per la terza volta, ovviamente è tutto scritto il latino. L'edificio viene chiamato in romano la Rotonna da cui deriva anche il nome della piazza antistante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Roma: come organizzare una vacanza a Roma

Roma è tra le città più belle al mondo. La capitale d'Italia e del Lazio vanta tre millenni di testimonianze storiche, culturali, religiose ed artistiche. Dal 1980 il centro storico è Patrimonio dell'UNESCO. Roma ospita inoltre la Città del Vaticano,...
Europa

Come e perchè visitare il laghetto dell'Eur a roma

Roma è la città più bella del mondo, ma accanto a tutta la sua storia antica e ai suoi magnifici monumenti, i romani hanno giustamente fatto crescere la città creando anche il nuovo quartiere dell'Eur. E proprio in questa nuova parte della città...
Europa

Come raggiungere e visitare lo zoomarine di Torvaianica (Roma)

Vuoi trascorrere una giornata divertente con la tua famiglia o con i tuoi amici? Non perdere l'opportunità di visitare uno dei più importanti parchi marini d'Italia: ZooMarine! Adatto a grandi e piccini, ZooMarine offre tante opportunità per conoscere...
Europa

Come organizzare un giro turistico a Roma

Senza dubbio Roma senza nulla togliere alle altre città è semplicemente stupenda ed il tempo per visitarla non è mai abbastanza. Tanti sono i suoi monumenti, i musei e il verde che la circonda, come le sue grandi ville. Tuttavia, scegliere un itinerario...
Europa

Come visitare lo Zodiaco ed il planetario astronomico di Roma

Roma è davvero una grande città, molto vasta e ricchissima di belle cose da vedere e luoghi storici in cui fare un vero tuffo in un passato. Tuttavia, la maggior parte dei visitatori di solito si concentra sui monumenti famosi ed i luoghi noti, forse...
Europa

Come visitare il Santuario del Divino Amore a Roma

Il santuario della Madonna del Divino Amore è un santuario di Roma composto da due chiese: quella antica è del 1745, quella nuova è invece del 1999. È tuttora una meta di pellegrinaggio cara ai romani. Durante l'estate ogni sabato si tiene un pellegrinaggio...
Europa

Come Organizzare un viaggio a roma

Se abbiamo a disposizione qualche giorno libero e intendiamo trascorrerlo in una città dove in ogni angolo si respira storia ed archeologia, la meta che non dobbiamo lasciarci scappare è sicuramente Roma. Se abbiamo a disposizione poco tempo e desideriamo...
Europa

Come fare shopping a Roma

Roma è certamente la città più bella al mondo e anche la più visitata. Molti turisti infatti si riversano nella capitale non solo per ammirarne le bellezze, ma anche per concedersi momenti di relax e visitare qualche negozio.Soprattutto le donne,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.