Come visitare il parco Alameda a Città Del Messico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Alameda Central è il parco più grande ed antico di Città del Messico. Realizzato verso la fine del Cinquecento, fortemente voluto dal viceré Luis de Velasco, deve il suo nome alla vasta piantagione di pioppi (alamos), utili per prosciugare il vasto terreno rettangolare paludoso. Nel corso dei secoli ha conosciuto diverse funzioni: mercato azteco, luogo di esecuzioni durante l'Inquisizione spagnola e accampamento temporaneo per i soldati americani alla fine degli anni quaranta dell'Ottocento. Raggiunge il suo apogeo nel XIX secolo. Meta di molte famiglie è il luogo ideale dove poter fare una classica passeggiata domenicale. Fortemente danneggiata dal terremoto del 1985, l'area circostante è stata trasformata dalla costruzione di nuovi edifici. Al suo interno, oggi, è possibile ammirare sculture, monumenti, assistere a concerti e spettacoli, mangiare qualcosa nei chioschi o fare affari presto i tanti venditori ambulanti. Vediamo insieme come visitare il parco di Alameda a Città del Messico.

26

Occorrente

  • Macchina fotografica
36

Accanto al lato est del parco si trova il Palacio de Bellas Artes, restaurato nel 1994 per celebrarne il settantacinquesimo compleanno. È un grande edificio, in stile art déco, che ospita un teatro, una caffetteria, un'ottima libreria d'arte e un museo ricco di quadri antichi e contemporanei, stampe, sculture e oggetti di artigianato. La struttura contiene anche affreschi di Rivera, Orozco, Tamayo e Siqueiros. All'ultimo piano il museo d' architettura descrive la storia del palazzo. La caratteristica più notevole del teatro è lo straordinario sipario in vetro, disegnato da Tiffany, visibile soltanto durante gli spettacoli del Ballet Folclórico de México o le molte opere e concerti.

46

Di fronte, all'angolo sud-est del parco, si erge la torre Latinoamericana, dotata di piattaforma panoramica e telescopi. Sul lato sud si trova il Juàrez Hemiciclo, monumento in marmo bianco del 1910 in onore del presidente Benito Juárez. Di fronte, nella Chiesa coloniale di Corpus Christi, sono esposte e vendute opere d'arte popolare. Più a ovest, si osserva Plaza de las Esculturas (1998), con sculture del XIX secolo.

Continua la lettura
56

L'enorme murale di Diego Rivera, Sueño de una Tarde Dominical en la Alameda Central, fu rimosso dall'Hotel del Prado in Avenida Juárez, danneggiato dal terremoto nel 1985. Oggi, è custodito nel Museo Mural Diego Rivera, all'estremità ovest dell'Alameda. Si tratta di una delle migliori opere dell'artista e raffigura una rassegna della storia messicana dalla Conquista agli anni quaranta del Novecento.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Malaga

Malaga, è una città molto viva e suggestiva grazie alla presenza dei suoi antichi monumenti. Questa città, con oltre mezzo milione di abitanti, ha un'atmosfera tutta sua: i Malaguenos sono esuberanti, soprattutto durante la feria di agosto in cui la...
America del Nord e Centrale

Come visitare Città del Messico in 5 giorni

Città del Messico è una città di proporzioni immense, la capitale del Messico infatti è la seconda città più popolata del continente americano seconda solo a San Paolo in Brasile, una metropoli in continuo sviluppo, una città che cresce ogni anno...
America del Nord e Centrale

Guida: tour del Messico in 10 giorni

Il Messico è una delle zone più belle e culturalmente più ricche dell'intero pianeta. Situato nell'America del Nord, questo stato attira innumerevoli turisti grazie alle sue città moderne, i suoi favolosi siti archeologici e i suoi musei. La lingua...
Consigli di Viaggio

I luoghi più belli del Messico

Il Messico è una meta molto gettonata soprattutto come viaggio di nozze, perché in un unico paese è possibile cogliere la bellezza incontaminata della natura, la storia e la cultura intrise nei monumenti, nelle chiese e spiagge immense con mare cristallino....
America del Nord e Centrale

Gli stati più belli da visitare in America del Nord

Tra gli stati più belli da visitare in America del Nord, vi sono di certo il Canada, l'Alaska, lo stato di New York, la California e il Messico. Molte città del nord America meritano di essere visitate almeno una volta nella vita per la bellezza del...
America del Nord e Centrale

Cosa comprare durante una vacanza in Messico

Il Messico è una meta turistica famosa per i suoi reperti archeologici, le spiagge mozzafiato, le acque cristalline e l'accoglienza. Ogni villaggio ha le sue tradizioni incredibilmente affascinanti. Impossibile tornare a casa senza un souvenir caratteristico....
Consigli di Viaggio

Come pianificare un viaggio a Tijuana in Messico

Tijuana è la città più importante della penisola messicana di Bassa California, si trova sulla costa dell'Oceano Pacifico, vicina agli USA, da cui è separata con un muro, costruito tra la città e San Diego, al fine di limitare l'ingresso dei clandestini....
Sudamerica

Come visitare Templo Mayor a Città Del Messico

Il Templo Mayor era il cuore spirituale e rituale di Tenochtitlán, ex capitale dell'impero azteco. Il suo affascinante museo propone ricostruzioni di come si presentava Tenochtitlán al suo apogeo. È bene tenersi abbastanza tempo per il museo: è interessante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.