Come visitare il parco archeologico Carnuntum di Vienna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Circa duemila anni fa sorse una delle metropoli più importanti dell'impero romano, nell'attuale territorio Viennese. Nel 6 dopo Cristo fu l'imperatore Tiberio che la eresse nella zona di Carnuntum un accampamento invernale fortificato per le sue legioni. Nei secoli successivi Carnuntum, divenne capoluogo della Pannonia superiore. La sua posizione geografica ed economica ha fatto si che nel corso degli anni sia diventata una città molto importante sino a trovarsi spesso al centro della politica mondiale. Vienna è una città densa di storia e mostra ampi segni. Nella presente guida vediamo come visitare il parco archeologico Carnuntum di Vienna.

26

Durante il periodo del suo massimo splendore Carnuntum arrivò ad avere una superficie di diversi chilometri quadrati con molte migliaia di abitanti. Divenne un caposaldo militare della flotta romana sul Danubio. Solo in questi ultimi tempi è riemerso l'interesse archeologico per l'area dopo un lungo periodo di oblio. È stata riportata alla luce l'antica metropoli il che ha sollevato l'attenzione del mondo scientifico e storico-culturale per la rilevanza del sito.

36

La rimessa a giorno del parco archeologico di Carnuntum è stata una autentica scoperta. Dopo aver rinvenuto alcuni frammenti di utensili di uso domestico, la perseveranza e l'intuizione degli esperti è stata premiata. Incominciò infatti ad apparire la struttura edilizia della Ludus Magnus, cioè la scuola di gladiatori, seconda solo a quella della città eterna. Inoltre apparve un anfiteatro di dimensioni minori a quelle del Colosseo e molto simile a quello di Pompei, oltre a numerose altre costruzioni.

Continua la lettura
46

Le autorità viennesi rimasero affascinate dai ritrovamenti romani ed hanno provveduto a ricostruire fedelmente, nel loro contesto storico, gli edifici romani esistenti dando anche vita al museo più grande d'Austria, noto come Carnuntinum. È all'interno del parco archeologico ed è presente una consistente raccolta di oggetti di grande valore storico-artistico, segno anche dei culti praticati segno di una civiltà multiculturale.

56

Il risultato ha grande effetto scenico. Rappresenta bene come era la "città degli imperatori", com'è stata definita Carnuntum. Valenti architetti hanno contribuito al ricostruire fedelmente gli edifici e quella che doveva essere la reale vita romana dell'epoca, con l'inserimento nei locali di oggetti storici ritrovati. È una suggestiva rappresentazione della romanità, utilizzando elementi reali per ogni minimo dettaglio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • munirsi della guida del parco in loco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il sito archeologico di Stonehenge

Esistono siti archeologici, che una volta visitati restano sempre impressi nella mente. Questo accade per la loro particolare unicità. Uno dei più interessati si trova in Inghilterra ed è il sito archeologico di Stonehenge. Questo sito ogni anno registra...
Europa

Come visitare Il Prater Di Vienna

In questo articolo vedremo come visitare il Prater di Vienna. Esso ha un'espansione di 6.000 metri quadri circa. Esso inoltre non è soltanto un parco divertimenti, però è un polmone enorme verde, pieno di ristoranti, attrazioni, piscine, bar, aree...
Europa

Come visitare Vienna in un week-end

Vienna: da splendida capitale dell'impero Asburgico a città cosmopolita. Definita da tutti la "città dei musicisti" e soprattutto "dei sogni", è meta ogni anno di milioni di turisti. Se non sapete come districarvi tra le tante offerte riuscendo a...
Europa

Come visitare il Museo Archeologico Nazionale di Atene

Il Museo Archeologico Nazionale di Atene custodisce i tesori dell'antica civiltà Greca, oltre a vantarsi di essere uno dei più grandi musei di tutto quanto il mondo. In definitiva, è letteralmente stracolmo dei più famosi oggetti d'arte dell'antica...
Europa

Come visitare Il Museo Archeologico E Grotta Di San Michele Ad Ozieri

La Sardegna è una meta conosciuta e rinomata per il turismo, anche se viene vista principalmente come località balneare, tralasciando purtroppo le molteplici bellezze naturali, storiche ed architettoniche che l'isola offre. Un esempio di ciò è la...
Europa

Come visitare L'Albertina Di Vienna

L'Albertina è un celebre museo nel centro storico di Vienna. Questa pinacoteca fu costruita da Louis Montoyer tra il 1801 e il 1804 per ospitare la grandiosa raccolta di dipinti, incisioni e opere d'arte messa insieme dal duca Alberto di Sachsen-Teschen....
Europa

Come visitare il parco nazionale del cilento

Il Parco Nazionale del Cilento nasce nel 1991 e già nel 1997 diventa patrimonio dell'Unesco per la sua bellezza. Si estende su una vasta superficie nel territorio del salernitano e il suo paesaggio varia tra la montagna e il mare. Esso comprende 80 comuni...
Europa

Come visitare Il Sito Archeologico Di Delphi

Per chi ama viaggiare e l'architettura antica non possono sicuramente mancare le famose rovine dell'antica Grecia. La Grecia infatti possiede tra i più importanti siti archeologici del mediterraneo, oltre l'Italia, dove infatti ogni anno si recano milioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.