Come visitare Il Parco Nazionale Di Ranomafana

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il Parco Nazionale di Ranomafana, considerato patrimonio dell'umanità dell'UNESCO, è il più famoso dello Stato del Madagascar, inaugurato il 31 maggio del 1991, è collocato nella parte centrale dell'isola, più precisamente in una zona montuosa della regione circondata da una fitta foresta pluviale, a metà strada tra le città di Ambositra e di Fianarantsoa. Il parco fa parte del complesso delle foreste pluviali di Atsinanane e grazie alla sua notevole estensione, ospita numerose specie di animali. Di seguito troverete alcune rapide informazioni su come visitare al meglio il parco.

27

Occorrente

  • Guida e mappa del parco.
  • Abiti sia leggeri che pesanti.
  • Per le visite notturne consiglio di portare con sé la tenda da campeggio, kit per il primo soccorso, torcia e batterie, scarponi e impermeabile per ripararsi dalla pioggia.
37

Il Parco di Ranomafana è costituito da 41.601 ettari di terreno, costituito soprattutto da colline ricoperte da foreste e costantemente attraversati da corsi d' acqua, che scorrendo tra le vegetazione sfociano nel fiume Namorona. Fondato con lo scopo di proteggere le specie di lemuri in via d'estinzione, oggi il parco ospita la suo interno una grande varietà di animali, ben dodici specie di lemuri, alcuni mammiferi, numerose specie di uccelli come la colomba azzurra del Madagascar, vari rettili e anfibi come i camaleonti e i gechi.

47

All'interno del parco è possibile partecipare ad escursioni e visite guidate attraverso le foreste, per osservare da vicino le famiglie di animali nel loro habitat naturale. L'ingresso del parco si trova nel piccolo villaggio di Ambodiamontana. Una volta entrati, vi saranno proposti tre possibili itinerari tra cui scegliere per visitare al meglio il parco. Quello più breve è il cosiddetto "Sentiero Ala Mando", percorribile in un paio d'ore. Lo stesso percorso viene riproposto nel cosiddetto "Sentiero Notturno", che prevede escursioni svolte di notte, in cui si hanno buone probabilità di avvistamento di lemuri, anfibi e camaleonti che si muovono meglio la sera.

Continua la lettura
57

Il periodo migliore per visitare il parco di Ranomafana è quello che va da luglio a novembre, poiché nei mesi estivi in particolare Luglio ed Agosto si rischia di trovare un eccessiva affluenza turistica. Va inoltre ricordato che la nostra estate non corrisponde alla stagione calda che si trova in Madagascar, quindi è consigliabile portare con sé degli indumenti pesanti e scarponi, soprattutto per la sera in quanto le temperature si aggirano intorno ai dieci gradi. Per visitare al meglio il parco nazionale si consiglia di prendere una guida locale: il costo è molto contenuto e le indicazioni e gli aneddoti che fornirà ripagheranno ampiamente la spesa sostenuta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Portare con sé del sale o del tabacco per rimuovere le sanguisughe.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Africa

Vacanze in Madagascar: cosa fare

Chi non ha mai sognato di viaggiare in Africa? Tra tutti i paesi del continente nero, forse il Madagascar è la meta più affascinante. Questa verde isola, infatti, è ricca di misteri e di dolci scoperte. Leggete questa guida, allora, se state organizzando...
Africa

Sharm - el -Sheikh: cosa visitare

Sharm - el - Sheikh è di certo la città più visitata di tutto l'Egitto, e contrariamente a quanto si possa pensare, non c'è solamente il mare qui, ma anche molte altre cose da visitare; per questo ora vi presentiamo i luoghi che forse in pochissimi...
Africa

Come visitare il nord del Madagascar

Il Madagascar è un'isola speciale, detta isola continente, data la sua estensione paragonabile al doppio di quella dell'Italia. Situata nell'Oceano Indiano, la più grande protagonista è la natura, al punto da paragonare l'isola ad un vero paradiso...
Africa

Come visitare George In Sudafrica

George si trova nella Provincia del Capo Occidentale, lungo la Garden Route, una spettacolare strada costiera del Sudafrica, a metà tra Città del Capo e Port Elizabeth. Costruita nei primi anni del 1800, vanta edificazioni storiche come spettacolari...
Africa

Etiopia: cosa visitare

L'Etiopia è una terra bellissima, ricca di storia, di bellezze e di luoghi meravigliosi da visitare. Sicuramente l'Etiopia è una terra ancora poco conosciuta al turismo di massa e per questo presenta ancora tantissimi luoghi incontaminati e bellissimi...
Africa

Come visitare la Namibia

La Namibia è un paese molto esteso ma poco popolato. Gli ultimi dati parlano infatti di circa due milioni di abitanti sparsi su un territorio pari a 825.418 chilometri quadrati. È senza dubbio uno degli stati più belli ma allo stesso tempo più poveri...
Africa

Itinerari per visitare Bamako

Se avete intenzione di visitare la bellissima capitale del Mali, nonché città più popolata dell'Africa Occidentale, ma non sapete come muovervi o quali sono i posti di maggiore attrazione, leggendo questa guida avrete certamente le idee più chiare...
Africa

Come visitare le attrattive turistiche dei paesi del Sahara

L'Africa è una meta turistica molto affascinante per i viaggiatori occidentali, e una delle regioni più interessanti in assoluto è quella del Sahara. Anche se, quando si pensa al Sahara, viene subito in mente il deserto, in realtà questo territorio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.