Come visitare il Santuario Maria Assunta a Varallo Sesia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Se ambirai a visitare questo bellissimo santuario, dovrai prepararti anche spiritualmente ad affrontare un percorso per giungere in cima. Esso è infatti situato sul Sacro Monte Varallo, che tra i Monti Sacri è il più antico e riveste un grande interesse artistico (è patrimonio dell'umanità protetto dall'UNESCO). In venticinque minuti a piedi arriverai alla meta, respirando aria buona e camminando nel verde, ma se tu fossi impossibilitato o solo un pochino pigro, in due minuti la provvidenziale funivia ti condurrà dove vuoi. Sul Sacro Monte avrai occasione di vedere, oltre al santuario, anche 45 cappelle sparse attraverso un ampio parco di faggi e di conifere. L'idea di edificare un Sacro Monte su una parete rocciosa rientrava nel progetto quattrocentesco del francescano Bernardino Caimi per creare un'alternativa al Pellegrinaggio Sacro, a causa del pericolo connesso ai turchi. L'obiettivo era quello di riprodurre i luoghi della Terra Santa. Per questo il Sacro Monte fu poi chiamato anche Nuova Gerusalemme e divenne famosa meta di pellegrinaggi devozionali. Il suo prestigio fu inoltre accresciuto dall'interesse dimostratogli da San Carlo Borromeo e dai Savoia. Ma iniziamo adesso questo viaggio virtuale verso il Santuario Santa Maria Assunta a Varallo Sesia.

27

Occorrente

  • Scarpe comode
  • Macchina fotografica
37

Ti anticipo subito un assaggio di quello che con un po' di pazienza potrai ammirare di persona ben presto: ti avvicinerai sempre più, dopo la lunga ma corroborante passeggiata, emozionato e trattenendo il fiato, al grande portale bronzo, i cui pannelli rappresentano alcuni episodi della Sacra Scrittura, riferiti alla Madonna. Tutto ciò, mentre i tuoi occhi non potranno staccarsi dalla contemplazione della facciata marmorea della chiesa, realizzata dall'architetto Giovanni Ceruti.

47

Devi sapere che all'interno del Santuario sono siti alcuni pregevoli affreschi del Ferrari, raffiguranti i misteri mariani e cristiani: rimarrai quindi estasiato dalla grazia delle loro forme e dei loro colori. Questo poliedrico artista (pittore, scultore e architetto) contribuì con il suo apporto alla maestosità scenica del luogo e rappresenta il genius loci a cui gli altri artisti presenti fanno riferimento, anche per volontà dei committenti. Giovanni Testori definì il risultato "gran teatro montano". Le tappe significative dell'opera del Redentore e della Corredentrice sfileranno così di fronte a te, immortalate per sempre sulle pareti. Numerose sono le statue in terracotta policroma, a grandezza naturale. Potrai contemplare dunque l' Annunciazione, il Presepe, l'Adorazione dei pastori, la Circoncisione, il capolavoro della Crocifissione e la cappella dei Magi, opera di Gaudenzio Ferrari. Ma non credere che sia finita. L'immersione nella beatitudine è ben lungi dall'essere esaurita: potrai incantarti di fronte alle opere di Domenico Alfano di Perugia e del celebre scultore fiammingo Jean Wespin detto il Tabacchetti, Pier Francesco Mazzucchelli detto il Morazzone, Gheraldini, Montalto.

Continua la lettura
57

La Glorificazione della Madonna è senz'altro il tema dominante all'interno della Basilica, nella XLV cappella. Ora te la descriverò brevemente: è a una sola navata, con lesene di ordine composito, fiancheggiata da sei cappelle. Nella cupola potrai poi stupirti di fronte alla magnificenza della composizione barocca dell'Assunzione. Corona l'altare un tempietto a semicerchio formato da sei colonne di marmo verde.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non scegliere la strada più comoda facendoti vincere dalla pigrizia, ricorda che è un pellegrinaggio
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare il Santuario della Madonna delle Grazie di Ardesio

In una stanza della casa del signor Salera c'era un'immagine sacra, dipinta da Busca di Clusone e raffigurante Gesù crocefisso con la Madonna e alcuni Santi a lato. Fu in questa stanza che il 23 giugno del 1607 che alle figlie di Salera apparve la Madonna...
Europa

Come visitare Garlasco

Garlasco è un comune italiano della provincia di Pavia, in Lombardia, con circa diecimila abitanti. Il territorio che circonda Garlasco è principalmente pianeggiante, ricco di canali artificiali scavati dall'uomo secoli fa per l'irrigazione dei campi...
Europa

Come e cosa visitare a Narni

Narni è una piccola ma bella cittadina nel cuore dell'Umbria, a Terni. Si tratta di una città abitata fin dall'era neolitica, con le prime costruzioni importanti nate nel 300 av. Cristo per opera dei romani, ma la città è realmente sbocciata durante...
Italia

Come visitare il Santuario de La Verna

Per chi è devoto a San Francesco, o semplicemente per chi ama le chiese e la natura, il santuario de La Verna è proprio una meta indicata da visitare. La Verna, diventato celebre grazie ai suoi frati francescani che offrono il loro servigio sin dall'inizio...
Consigli di Viaggio

Come arrivare al Santuario di Gibilmanna

Il Santuario di Gibilmanna, come tutte quante le costruzioni sacre che si rispettano, è dedicato ad un Santo e, nella fattispecie, alla Beata Vergine. Questo luogo rappresenta, sicuramente, uno dei più conosciuti e celebrati Santuari presenti nella...
Consigli di Viaggio

Come visitare Dinnammare e il santuario degli innamorati

Il monte Dinnammare, si trova a sud di Messina, si chiama così perché si affaccia tra due mari: lo Jonio ed il Tirreno. Esso da anche il nome al santuario, nascosto sulla sua vetta e ribattezzato dagli abitanti “Santuario degli Innamorati”. Chi...
Consigli di Viaggio

Come visitare il santuario di Santa Rosalia a Palermo

Il Santuario di Santa Rosalia si trova sul monte Pellegrino, nella città di Palermo, ed è tutt’uno con la grotta, la stessa in cui il 15 luglio 1624 fu trovato il corpo della santa e nella quale lei si rifugiò fino alla morte. La sua struttura è...
Italia

Abruzzo: come muoversi e cosa visitare

Malgrado molto italiani preferiscono optare territori esteri come mete turistiche, la nostra Italia offre numerose bellezze naturali, artistiche, culturali ed architettoniche che meritano maggiore interesse. L'Italia è una terra assolutamente da visitare,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.