Come visitare il sud Sardegna: Pula, Tharros e Chia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Tra le tante terre meravigliose presenti in Italia, la Sardegna è sicuramente una di quelle più degne di nota e che non si può non vedere almeno una volta nella vita. Se il Nord dell'isola, con la celebre Costa Smeralda, è abbastanza famoso, il Sud è ancora tutto da scoprire. Un mare trasparente, paesaggi mozzafiato, calma, bellezza assoluta, sono le caratteristiche di questa zona e se non siete amanti dei luoghi troppo turistici allora troverete nel Sud della Sardegna il posto ideale per voi. In questa guida ci concentreremo su tre luoghi particolarmente belli e affascinanti. Vedremo in particolar modo come visitare Pula, Tharros e Chia. Qui le spiagge non sono mai troppo affollate, e vi permetteranno di godervi pienamente un meritato riposo di fronte a una distesa di acqua di un sorprendente verde smeraldo. L'interno rivela invece la parte più selvaggia, ma altrettanto bella, della Sardegna in cui troverete paesini caratteristici e boschetti di eucalipti, querce e ginepri.

25

Occorrente

  • Costume da bagno, vestiti comodi, scarpe da ginnastica, macchina fotografica
35

La cittadina di Pula si trova in provincia di Cagliari, capoluogo della regione. Potrete arrivarci in nave e poi noleggiare un auto per arrivare facilmente e in poco tempo a Pula. Le spiagge bianche sono sicuramente una delle attrazioni principali di questo luogo: le più conosciute sono quelle di Santa Margherita di Pula e quella di Nora. Non dimenticate però che, dopo una bella giornata di sole e mare, potrete percorrere le vie della cittadina e fermarvi ad assaggiare le specialità locali nei numerosi negozi di prodotti tipici. Pula offre ai turisti anche molte iniziative culturali che potrete scoprire consultando i programmi degli uffici del turismo.

45

Spostatevi quindi verso la città di Oristano. Nel territorio di questa provincia, precisamente nella penisola del Sinis, troverete Tharros, celebre soprattutto per degli importanti siti archeologici. L'area che gli scavi hanno portato alla luce rivela tracce di vita risalenti fino all'VIII secolo dopo Cristo. Si tratta di un museo all'aperto, che mostra reperti storici davvero belli e affascinanti. Tutto questo circondati da un paesaggio bellissimo. Nonostante l'aspetto culturale sia quello prevalente a Tharros, troverete anche qui un mare meraviglioso e nessuno vi impedirà di farvi una bella nuotata dopo aver passato la giornata al sito archeologico.

Continua la lettura
55

Tornando nella zona di Cagliari, potrete trovare Chia, cittadina che sorge su una baia detta Golfo degli Angeli. L'elemento principale qui sono la spiaggia e il mare. Subito dietro la costa, il paesaggio si fa collinare, brullo e selvaggio. La vegetazione è fatta principalmente di arbusti e ricorda quella delle zone aride. Anche qui è presente un sito archeologico di notevole importanza, che mostra le rovine dell'antica città di Bithia e ci troviamo in una zona particolarmente bella da percorrere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Dove fare trekking in Sardegna

Il trekking è sicuramente uno degli sport che offrono una maggiore possibilità di godere di luoghi incontaminati a diretto contatto con la bellezza della natura e con panorami mozzafiato. Nei prossimi paragrafi scopriremo dove fare trekking in Sardegna...
Consigli di Viaggio

Sardegna: i siti archeologici più belli

Solitamente, quando si sente parlare della Sardegna, favolosa isola del Mediterraneo, non si può far a meno di immaginare acque cristalline ed incontaminate. Ma la Sardegna non è solo fatta di paesaggi paradisiaci e locali alla moda. Infatti la Sardegna,...
Europa

Come visitare Nora in Sardegna

Come visitare Nora: è una cittadina molto antica, le sue origini risalgono all'era fenicia e nuragica (tra il IX e l'VIII secolo a. C.) ed è passata successivamente all'epoca punica sotto il controllo della popolazione Noritana. Alle fine del VI fu...
Europa

Come visitare le spiagge di Chia in Sardegna

Chia è una splendida località balneare situata in provincia di Cagliari: si trova in una delle zone costiere più belle e suggestive della Sardegna. Si tratta di una meta turistica molto ambita e rinomata: qui, infatti, si possono trovare numerosi alberghi...
Consigli di Viaggio

La top 10 dei road trip

Stanchi delle solite vacanze in albergo? Il campeggio vi annoia? La casa delle vacanze in cui andate da quando avevate cinque anni vi sta stretta? Forse è arrivato il momento di cambiare idea di vacanza. Un road trip potrebbe essere quello che fa per...
Consigli di Viaggio

Come visitare la penisola del Sinis

Come visitare la Penisola Del Sinis: si tratta di una penisola che si estende nelle parte centro-occidentale della Sardegna, precisamente si colloca tra la baia di Is Arenas (con cui confina a nord) e il Golfo di Oristano (con cui confina, invece, a sud)....
Europa

Come visitare le spiaggie a Capo Spartivento

La Sardegna è una delle regioni d'Italia, che presenta un territorio delimitato con ampi tratti di mare. Le spiagge sono magnifiche e attirano tutto l'anno turisti. I massicci susseguono tutta l'isola e culminano anche tanti promontori. Uno dei tanti...
Consigli di Viaggio

Come esplorare la sardegna da sportivi: itinerari

La Sardegna è una delle due grandi isole italiane situate nel mar Mediterraneo. Il punto di forza di questa regione, è dato sopratutto dal meraviglioso mare che la bagna, dalle incantevoli spiagge e dalla costa selvaggia. La costa sarda ed il selvaggio...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.