Come visitare l'Abbazia di Fontenay

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'Abbazia di Fontenay è un'abbazia francese situata nella regione della Cote d'Or, più precisamente nel comune di Montbard.
Si tratta di un'abbazia molto antica e molto celebre, infatti la sua fondazione risale al 1100 ad opera di Bernardo di Chiaravalle, un abate francesce appartenente all'ordine cistercense.
La sua antichità le conferisce l'aspetto mistico tipico degli antichi luoghi spirituali, aura che viene accentuata anche dal paesaggio in cui questa abbazia è inserita: essa si trova infatti al centro di una valle ricca di boschi, che contribuiscono a conferire al luogo silenzio e raccoglimento.
Nella guida proposta qui di seguito vedremo insieme, passo dopo passo, come visitare l'Abbazia di Fontenay, splendido esempio di architettura romanica.

26

L'Abbazia è situata nei pressi della città di Digione, a circa una sessantina di chilometri in direzione nordovest, perciò raggiungerla non presenta particolari complicazioni. I collegamenti sono infatti disponibili via treno (la ferrovia infatti raggiunge normalmente sia la cittadina di Digione che quella di Montbard) che via automobile, con la quale bisogna percorrere l'ultimo breve tratto tra Montbard e l'Abbazia. Sul luogo è disponibile anche il servizio di automobile a noleggio o, in alternativa, un servizio taxi sul posto con una corsa di circa 8 minuti.

36

Al giorno d'oggi l'abbazia conserva gran parte delle costruzioni originarie, a eccezione del refettorio che fu abbattuto nel 1700.
I suoi anni di maggior splendore furono infatti quelli compresi tra il dodicesimo e il quindicesimo secolo, mentre a partire dal sedicesimo secolo visse un costante declino.
Fu spesso teatro anche di saccheggi e furti durante le antiche guerre che interessarono l'area, aspetto che non fu certamente positivo per una sua ripresa.
Negli anni della rivoluzione fu dapprima chiusa e successivamente trasformata in cartiera, e così rimase sino al 1905, anno in cui fu acquistata e restaurata tornando ai fasti originari.

Continua la lettura
46

Splendido esempio di architettura romanica, questa abbazia raccoglie in sè tutti i itratti tipici dell'architettura cistercense, votata alla sobrietà e alla semplicità: uno dei punti cardine della dottrina cistercense era infatti una sorta di ritorno alla povertà professata dai Vangeli e l'abbandono delle comodità terrene, aspetti questi che si riflettono anche naturalmente sullo stile.
Il materiale utilizzato è il mattone, non intonacato, e la chiesa è del tutto priva di vetrate o di decorazioni, con alte pareti, e tutto il complesso di edifici segue una disposizione pratica e funzionale piuttosto che un principio puramente estetico.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Oltre alla Chiesa, vale la pena di visitare tutti gli altri ambienti quali gli alloggi dei forestieri, gli spazi dedicati agli animali e alle attività produttive, in modo da cogliere appieno lo spirito non solo religioso ma anche operoso di questo ordine monastico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Westminster Abbey a Londra

Londra offre moltissime attrattive storiche e culturali ai turisti che percorrono le sue strade, tra queste vi è senza dubbio l'Abbazia di Westminster.  Fondata nel 960 d. C. Come monastero benedettino, l'Abbazia gotica viene costruita tra il 1045 e...
Europa

Come visitare L'Abbadia Di Fiastra

L'Abbazia Cistercense S. Maria di Chiaravalle di Fiastra è un gioiello architettonico del XII secolo in provincia di Macerata, nelle Marche. Creato dai monaci e tuttora da essi gestito, è un luogo di meditazione e di preghiera, di pace e tranquillità...
Europa

Come visitare Mont Saint Michel

Situato lungo la costa settentrionale francese, al confine tra Normandia e Bretagna, Mont Saint Michel appare come un prodigio dalle acque di una baia. La cittadina è innalzata su un minuscolo isolotto roccioso ed è formata da un'incredibile giustapposizione...
Europa

Come visitare Soissons

Soissons è una bellissima cittadina della Francia che conta circa tremila abitanti. È situata nel dipartimento dell'Aisne, nella regione della Piccardia. Si tratta di un luogo davvero magico molto e incantevole, dove si può respirare l'aria di tempi...
Europa

Come visitare Manoppello

L'Italia è un paese ricco di posti che racchiudono arte, cultura e storia. Uno di questi è Manoppello. Manoppello è un piccolo paesino in provincia di Pescara. Non è molto esteso, il che ti permetterà di visitarlo tutto anche in un solo giorno. Anche...
Europa

Come visitare Bad Hersfeld In Germania

La Germania è uno Stato interessante per cultura, storia, società e tradizioni. Ha tanti luoghi ricchi di fascino da visitare come Berlino, Colonia ed Amburgo. Tuttavia alcune località, piccole città o paesini, magari poco conosciuti, meritano una...
Europa

Come e cosa visitare a Cassino

Cassino è la seconda città della provincia di Frosinone per numero di abitanti. Un centro in piena Ciociaria dal grande fascino, sia storico e che religioso. La cittadina è infatti considerata da secoli come la terra di San Benedetto ed è assurta...
Europa

Come visitare la Normandia in 7 giorni

La Normandia, regione situata nel nord-ovest della Francia, è un luogo che sta vivendo un vero e proprio boom del turismo, merito dei suoi paesaggi mozzafiato e della sua storia. Il meteo instabile, le spiagge sull'Oceano Atlantico le cattedrali gotiche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.