Come visitare la Baia di Kotor in Montenegro

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Kotor, Cattaro in italiano, è una città del Montenegro che si affaccia sulla costa adriatica. La sua meravigliosa baia con le sue insenature, le Bocche di Cattaro, è stata decretata patrimonio dell'UNESCO nel lontano 1979, confermando la bellezza senza tempo di questo luogo magico. In questo articolo vi diamo alcuni consigli e suggerimenti su come visitare visitare la Baia di Kotor in Montenegro.

24

Il Montenegro è uno stato giovane famoso per le sue bellezze naturali. Per raggiungere Kotor, è possibile atterrare sia a Podgorica, la capitale montenegrina, sia all'aeroporto di Tivat, più piccolo ma a soli 4 km da Kotor. Venendo dall'Italia, è possibile anche prendere il traghetto, grazie alla tratta diretta Bari-Bar, una cittadina nella parte sud del paese a solo un'ora d'auto dalla nostra destinazione. Se amate l'avventura, potete anche arrivare in macchina. Ricordatevi, però, che prima di giungere in Montenegro dovete attraversare la Slovenia, la Croazia e la Bosnia-Herzegovina, quindi informatevi riguardo i pedaggi e le autostrade. La moneta usata in Montenegro è l'euro.

34

Per accedere al fiordo, potete recarvi a nord della penisola di Vittaglina (in croato Prevlaka), la parte più meridionale della Croazia, dove è segnato l'ingresso. Oltre questo passaggio, si trova la baia di Topla, il primo bacino di questo spettacolo naturale. Grazie al passaggio del canale di Kumbor potrete ammirare la Baia di Tivat con la sua forma triangolare praticamente perfetta. Oltre questa meravigliosa baia, troverete lo stretto della Catene, una gola mozzafiato lunga 2 km e larga appena 300 metri. Una volta superato lo stretto, vi troverete di fronte a due bacini d'acqua, quello di Risano a nord-ovest e quello di Kotor a sud-est, anch'essi dall'aspetto vagamente triangolare. Il fascino delle Alpi Dinariche che sovrastano la baia blu di Kotor non ha eguali al mondo.

Continua la lettura
44

Kotor è una splendida città dall'aspetto pittoresco sovrastata dalle montagne e circondata dal fiordo più grande del Mediterraneo. Se amate le atmosfere medievali, non lasciatevi sfuggire l'occasione di visitare la città vecchia, Stari Grad. Visitando la città, oltre alle possenti mura medievali, potrete vedere il leone alato simbolo di Venezia, che simboleggiava il dominio della Serenissima sulla cittadina montenegrina. Kotor, nonostante le sue dimensioni, era un vera e propria potenza navale, potere testimoniato anche dal Museo Marittimo, dove si celebra e ricorda il passato della città. Visitare Kotor e la sua baia è un'esperienza fuori dal comune ed emozionante, ve lo consigliamo vivamente sia che amiate il mare sia che siate appassionati di storia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la città di Baia Mare in Romania

Il mondo moderno è ricco di paesaggi meravigliosi e luoghi mozzafiato che vale la pena di visitare almeno una volta nella propria vita. Esistono infatti numerosi posti, quasi sempre sconosciuti, che sono ricchi di bellezze, di cultura e di fascino. Uno...
Europa

Come visitare le spiagge di Baia Sardinia in Sardegna

Baia Sardinia è una località turistica situata nella zona nord-orientale della Sardegna, più precisamente nel comune di Arzachena (provincia di Olbia-Tempio). Si tratta di una delle località più gettonate della Costa Smeralda e, come tale, si contraddistingue...
Europa

Come visitare le spiagge della Costa Corallina in Sardegna

La Baia della Costa Corallina è una stupenda località del comune di Olbia, nella parte settentrionale della Sardegna; famosa per le sue splendide spiagge e per la bellezza della rigogliosa vegetazione della macchia mediterranea che la circonda, la Costa...
Europa

Come visitare le spiagge di Quartu Sant'Elena in Sardegna

Quartu Sant'Elena è una bella cittadina situata a sud della Sardegna, a pochi chilometri dal capoluogo. Cagliari e Quartu sono collegate tra loro non solo da una strada, ma anche dalla bellissima baia di Golfo degli Angeli: queste non sono altro che...
Europa

Come visitare Mont Saint Michel

Situato lungo la costa settentrionale francese, al confine tra Normandia e Bretagna, Mont Saint Michel appare come un prodigio dalle acque di una baia. La cittadina è innalzata su un minuscolo isolotto roccioso ed è formata da un'incredibile giustapposizione...
Europa

Come visitare la Normandia in 7 giorni

La Normandia, regione situata nel nord-ovest della Francia, è un luogo che sta vivendo un vero e proprio boom del turismo, merito dei suoi paesaggi mozzafiato e della sua storia. Il meteo instabile, le spiagge sull'Oceano Atlantico le cattedrali gotiche...
Europa

Come visitare Peschici In Puglia

Peschici è un piccolo comune pugliese in provincia di Foggia. La città domina da un promontorio alto novanta metri la costa nord del Gargano. Ad est invece sono collocate le rocce calcaree, che si gettano nell'Adriatico a formare cale e baie, di straordinaria...
Europa

Come visitare Portonovo

Portonovo con la sua riviera raffigura il gioiello della città di Ancona. Portonovo non è un centro abitato, in quanto i suoi pochi edifici che ne fanno parte, vengono utilizzati per passarci le vacanze. Questa città è infatti molto frequentata durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.