Come visitare la Barbagia ed i suoi dintorni

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La Sardegna è un'isola meravigliosa e il suo territorio ha una notevole importanza. Essa deve gran parte della sua fama turistica alla bellezza dei suoi paesaggi costieri. Quindi si possono trovare tanti territori ricchi di natura e non deturpati dall'uomo. Al centro dell'isola si trova una delle zone più selvagge e meno esplorate della Sardegna: la Barbagia. Storicamente impenetrabile per il suo labirintico patrimonio naturalistico, il suo nome deriva da "barbaricum". Con tale termine i Romani marchiavano tutti i popoli che non erano riusciti a dominare. La Barbagia è molto particolare come territorio, poiché aspro e difficile da attraversare. Ma vale la pena di addentrarsi nei luogo, perché incontaminato e misterioso. Nella seguente guida vi spiego come visitare la Barbagia ed i suoi dintorni.

27

Occorrente

  • Guida della Barbagia
37

La Barbagia è molto antica ed è proprio questa sua particolarità che la rende interessante. Per visitare i dintorni, quindi occorre che vi organizzate. Il primo modo è quello di iniziare il percorso in auto ed eventualmente proseguire a piedi. Uno dei luoghi più suggestivi è l'area archeologica della Tomba dei Giganti "S'ena e Thomes". Questo si trova a circa 4 km da Dorgali. Sulla strada statale 131 un cartello vi indicherà la direzione e l'ingresso. Quindi per arrivarci bisogna che parcheggiate nelle vicinanze del segnale. Per poi, proseguire a piedi per circa mezzo chilometro. In questa maniera raggiungerete la Tomba dei Giganti.

47



Andando avanti troverete la zona del Supramonte. Nel luogo troverete una vallata attraversata da un sentiero. La via si può percorrere in bicicletta e anche a cavallo, immersi nella natura circostante. Percorrendo il sentiero potete arrivare a "Sa Oche", una maestosa grotta famosa per il suo lago sotterraneo. Sa Oche non è l'unica grotta che presenta una sorgente naturale: infatti vi consigliamo anche "Su Gologone", a pochi chilometri a nord di Dorgali. A questo proposito per visitate la Barbagia e i suoi dintorni, vi consiglio di farvi accompagnare da esperti speleologi. In questo modo potrete informarvi e ammirare le meraviglie, che incontrerete durante la visita nella Barbagia ed i suoi dintorni.

Continua la lettura
57

Scendendo verso sud-ovest, esattamente nel paese di Orgosolo, troverete i bellissimi murales che raccontano la storia e la cultura del paese e della Sardegna. Queste opere caratteristiche hanno reso famosa Orgosolo non solo in Italia, ma in molti altri Paesi del mondo. Più in alto si trova la piccola Aritzo. Si tratta di un paese montano di poco più di 1000 abitanti, ai piedi del monte Gennargentu. In inverno gli abitanti solevano raccogliere la neve in inverno per ricavarne acqua. A breve distanza da Aritzo troverete Fonni, a mille metri sul livello del mare. Qui si possono trascorrere splendide vacanze invernali e osservare la fauna locale, oltre a gustare i buonissimi dolci tipici della città. Ecco come visitare la Barbagia ed i suoi dintorni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Visitare la Barbagia e i suoi dintorni con delle guide esperte
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

Murales: meraviglie di Orgosolo

Orgosolo è un piccolo paese che si trova in una delle regioni della Sardegna centrale, Barbagia di Ollolai, e che racchiude dentro di sé delle meraviglie non solo naturali (è infatti caratterizzato da paesaggi mozzafiato) ma anche umane. Tipici del...
Italia

La Sardegna in moto: consigli ed itinerari

Arriva l'estate e con essa la voglia di viaggiare e raggiungere mete inesplorate. Chi viaggia in aereo, chi in macchina, chi in treno e chi invece, preferisce le due ruote. La moto consente di viaggiare in maniera divertente lasciando una certa autonomia...
Europa

Come visitare Oliena

La Sardegna è una terra ricca di bellezze, indipendentemente dal fatto che si tratti di paesaggi marittimi oppure tipicamente rurali. Nella provincia di Nuoro, sorge un piccolo comune davvero carino che vi consiglio vivamente di visitare. Si tratta della...
Italia

I migliori itinerari della Sardegna

La Sardegna è una delle mete turistiche nostrane apprezzate. Riceve ogni anno milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo, tra cui anche molti italiani e personaggi famosi. La Sardegna vanta paesaggi naturali di una bellezza mozzafiato, grazie...
Europa

Come visitare la Sardegna con il trenino verde

La Sardegna è un'isola meravigliosa, visitarla a bordo di un trenino, gustando paesaggi e scorci inaspettati, è un'esperienza indimenticabile. Questo servizio turistico ferroviario, promosso dall'Azienda Regionale Sarda Trasporti, permette di visitare...
Italia

Guida alle spiagge isolate della Sardegna

Basta dire Sardegna e, immediatamente, vengono in mente distese infinite di sabbia finissima lambite da un mare limpido e cristallino. L'isola però, nonostante abbia probabilmente il mare più bello d'Italia, offre ancora oggi angoli nascosti e incontaminati...
Europa

Come visitare Desulo

L'Italia è un paese che offre moltissime sorprese, posti stupendi, paesaggi meravigliosi dove poter trascorrere il proprio tempo in compagnia, o semplicemente un weekend lontani dalla monotonia della vita quotidiana.All'interno di questa guida ci soffermeremo...
Europa

Come visitare i dintorni di Arzachena: Nuraghe di Albucciu e Tempietto di Malchittu

Arzachena è uno splendido comune nella provincia di Olbia-Tempio, in Sardegna. È il terzo centro più popoloso della Gallura e fra i suoi tesori più belli vi è la campagna circostante. È possibile trovare tra la natura inestimabili tesori storici,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.