Come visitare La Cattedrale Di Notre-dame A Parigi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La cattedrale di Notre Dame è uno degli edifici più emblematici di Parigi e, rappresenta uno dei monumenti più celebri e visitati nel mondo da turisti e pellegrini. Fortemente voluta dall'arcivescovo Maurice de Sully, vanta più di 800 anni di storia. In stile gotico, è un'attrattiva architettonica per le sue vetrate, l'organo, le campane, la guglia alta 93 metri ed i suoi celebri archi rampanti. Notre Dame è il centro della Francia. Dal sagrato antistante l'ingresso, infatti, parte il "punto zero", da cui vengono calcolate tutte le distanze stradali. Il nome della cattedrale deriva dalla statua della Vergine con il Bambino, situata sulla colonna a sud-est del transetto. Per chi volesse visitarla l'ingresso è completamente gratuito, ad eccezione delle torri. Il momento ideale per assaporare e sperimentare il senso di attesa e grandiosità religiosa è poco prima della celebrazione della messa, quando si accendono le luci ed i fedeli si raccolgono in un silenzioso ma carismatico momento di preghiera. Lasciamoci dunque trascinare da questa dolce atmosfera e seguiamo attentamente gli utili suggerimenti che ci propone questa guida su come visitare la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi.

26

Occorrente

  • Macchina fotografica
36

La costruzione di Notre Dame ebbe inizio nel 1163 e si concluse solo nel 1345, comportando un cambiamento di stile dal romanico al gotico. Da allora la Cattedrale è stata più volte restaurata a causa dei mutamenti politici, religiosi e dei canoni estetici. Come per esempio parte delle vetrate dei rosoni furono sostituite con semplice vetro trasparente nel XVIII secolo (le vetrate lavorate furono ripristinate in seguito).

46

L'anticlericalismo della Rivoluzione portò all'abbattimento delle statue dei 28 re di Giudea, mentre riuscirono a salvarsi 21 teste oggi custodite nel Museo di Cluny. Alla base di questo scempio ci fu un errore. I rivoluzionari scambiarono infatti i soggetti per rappresentazioni di Napoleone Bonaparte. Tra il 1787 e il 1792 fu smantellata la guglia. Infine Viollet-le-Duc, l'attivissimo architetto medievalista del XIX secolo, fu incaricato dei restauri e avviò radicali trasformazioni.

Continua la lettura
56

La parte interna è interamente in pietra e si possono ammirare numerose cappelle tombe e statue. Nella sagrestia è possibile ammirare manoscritti medievali, oggetti religiosi e reliquie, tra cui la corona di spine di Cristo. Molti non notano la cripta, il cui ingresso è situato nella parte esterna ma, è qui che si possono vedere le fondamenta romane e i resti archeologici. Per ammirare da vicino i famosi gargouille, i doccioni zoomorfi della facciata, bisogna salire i 387 gradini delle torri. Da osservare anche i tre portali scolpiti della facciata che, un tempo, servivano a illustrare la Bibbia ai credenti analfabeti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'ingresso alla cattedrale è gratuito, ma consigliamo di visitare anche le torri (costo del biglietto 8,00 euro)
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

3 itinerari per visitare Parigi

Se siete appassionati di viaggi, non potete non visitare la splendida Parigi! Si tratta di una città affascinante, romantica, suggestiva ed intrigante: per tale motivo è spesso la meta preferita dagli sposini e della coppie in generale. I suoi tramonti,...
Europa

Come visitare la Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona, il cui nome completo è "Catedral de la Santa Creu i de Santa Eulàlia" è una delle attrazioni più importanti della rinomata città spagnola. Chi si reca a Barcellona non può fare a meno di visitare questa grande cattedrale:...
Europa

Come visitare Parigi in 4 giorni

Parigi è una delle capitali più belle del mondo, chiamata anche Ville Lumière per via delle sue tante luci notturne, da sempre meta di migliaia di turisti in cerca di arte, cultura e romanticismo. Si tratta di una città con un'importante storia alle...
Europa

Come visitare Parigi in un week-end

Se si hanno a disposizione pochi soldi e poco tempo, ma la voglia di viaggiare è sempre alta, è sempre possibile fare affidamento ai pacchetti last minute di agenzie viaggi o compagnie aeree economiche. Così facendo, con un po' di organizzazione e...
Europa

Come E Perché Visitare La Cattedrale Di San Patrizio A Dublino

Dublino è una città pittoresca e vivace. È la capitale dell'Irlanda e ha origini antiche. Ma il suo aspetto prevalente è settecentesco. Bellissimi i palazzi che fiaccheggiano le sue strade principali e i grandi parchi. Oltre a questi essa vanta della...
Europa

Come visitare gli interni della Cattedrale di Chartres ed i suoi dintorni

L'imponenza e la solennità di una cattedrale sono difficilmente paragonabili ad altri tipi di monumenti. È il caso della Cattedrale di Chartres. Questa maestosa struttura religiosa è a circa 80 km a sud di Parigi. In particolare essa si trova nel dipartimento...
Europa

Come visitare la Cattedrale di Siviglia

Meravigliosa, magica ed entusiasmante: questi sono gli aggettivi più corretti per descrivere uno dei monumenti più suggestivi d'Europa, la Cattedrale di Siviglia. Si tratta di una tra le più grandi cattedrali gotiche, nella quale lo stile riesce a...
Europa

Come visitare Parigi in tre giorni

In questa guida propongo un itinerario adatto a coloro che vogliano e sopratutto desiderano visitare le "tappe" più note e turistiche di Parigi, in solo tre giorni. Tre giorni sembrano pochi ma in realtà in solo tre giorni si riesce ad avere un quadro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.