Come visitare la città di Barletta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Barletta è una nota città pugliese, se volete visitare un sito ricco di storia, siete nel posto giusto. Qui di seguito vedremo come fare proponendovi un interessante tour del sito, che vi consentirà di ammirare in un' unica giornata le bellezze architettoniche della città dalle Cento Chiese. Il periodo migliore è la primavera ma, nel caso in cui vorreste fare anche un salto al mare, allora sono perfetti anche i mesi estivi per unire un viaggio culturale ad relax godendo di tutti i benefici delle meravigliose spiagge pugliesi.

26

Per ammirare Barletta, si consiglia di visitarla a piedi iniziando il tour dal Castello di Federico II di Svevia in Piazza Castello. La struttura venne costruita come fortezza a scopo difensivo, tale architettura risulta essere un punto strategico a tutti gli effetti: con la Cattedrale di Santa Maria Maggiore, situata a pochi passi, costituisce il punto centrale della città, sede della vita cittadina.

36

Dopo aver visitato la cattedrale, non si può non visitare il simbolo della città: il Colosso di Barletta, meglio noto a livello locale come Eraclio. Essa è una statua di bronzo alta ben 4,50 metri, risalente al V secolo raffigurante l'imperatore Teodosio II. Il grande imperatore viene rappresentato avendo nella mano destra una croce e in quella sinistra un globo, a rappresentare con grande probabilità il potere terreno e il potere divino.

Continua la lettura
46

Alle spalle del colosso sorge una delle chiese più belle e antiche di Barletta: la Basilica del Santo Sepolcro, essa è strettamente collegata con la Terrasanta e il Sepolcro di Gesù Cristo; al suo interno è custodita un' importante reliquia per il mondo cristiano, un pezzo del legno della croce di Gesù Cristo. Ora non vi resta che proseguire per via Nazareth, una strada interessante sia da un punto di vista storico e architettonico che dal punto di vista della vita notturna della città.

56

Sulla sinistra potrete ammirare il Palazzo della Marra, uno dei più prestigiosi esempi di architettura rinascimentale di tutta la Puglia. Al secondo piano di tale edificio potrete ammirare la bellissima Pinacoteca di De Nittis, che accoglie le opere di Giuseppe De Nittis, onorato cittadino di Barletta. Se amate arte e cultura, tappa obbligata per voi in questa pinacoteca. Le opere sono state donate alla città natale dalla moglie dell'artista e rappresentano alcune tra le più belle opere italiane dell'800; tra queste figura l'opera più importante di De Nittis e orgoglio della città: "Colazione in giardino".

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potrete tranquillamente continuare il tour della città di Barletta e visitare le antiche mura della città (Paraticchio) e la porta che delimitava l'ingresso alla città (Porta Marina). La bellezza della città di Barletta è che camminando si possono ritrovare davanti agli occhi opere spettacolari e chiese degne di merito

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Italia

I più bei castelli della Puglia

La puglia è una regione meravigliosa e quanto mai ricca di varietà. Tra le tante cose che non possono essere perse durante un soggiorno in questi magici luoghi, vi sono sicuramente i castelli. A seconda di dove vi troviate, potrete cercarne uno facilmente...
Europa

Come visitare Bisceglie

Bisceglie è un comune pugliese della giovane provincia di Barletta-Andria-Trani. Collocata a 16 metri sopra la superficie del mare, la cittadina conta circa 55.000 anime. Legata ai ritmi del Mediterraneo e alla rigogliosa terra che l'accoglie, conserva...
Europa

Come visitare Pulsano

Una massima di Sant'Agostino cita "Il mondo è come un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina" e solo visitando ogni suo singolo luogo potremo scrivere questo libro. Considerando che il mondo cambia ogni 100 metri, possiamo conoscere davvero...
Italia

Come girare la Puglia in bici

Volete progettare una vacanza a dir poco originale basata sulla scoperta di paesaggi mozzafiato e non rinunciare al contempo a una buona e sana attività fisica? Allora potete munirvi di bicicletta e girare la Puglia, una delle più belle regioni d'Italia,...
Italia

Come organizzare una vacanza in Puglia

La Puglia è una delle più belle regioni dell'Italia Meridionale molto conosciuta soprattutto per la bellezza delle sue spiagge. Se decidete di visitarla durante le vostre vacanze dovete organizzare bene e in anticipo i vostri spostamenti. Non improvvisate...
Italia

Come raggiungere Castel del Monte

La Puglia è una regione meravigliosa, con una storia affascinante e delle bellezze naturali tutte da scoprire. Tra i tantissimi posti da visitare, non può mancare uno dei simboli italiani: Castel del Monte. Il castello è stato costruito nel XIII secolo...
Consigli di Viaggio

Le migliori sagre e feste popolari dell'estate in Puglia

La Puglia va sicuramente annoverata tra le regioni più belle e caratteristiche d'Italia. Una terra incantevole, ricca di storia, di natura e cultura millenaria che racconta le tradizioni di un popolo che per anni ha saputo conservare le radici storico-popolari...
Europa

Come e cosa visitare a Narni

Narni è una piccola ma bella cittadina nel cuore dell'Umbria, a Terni. Si tratta di una città abitata fin dall'era neolitica, con le prime costruzioni importanti nate nel 300 av. Cristo per opera dei romani, ma la città è realmente sbocciata durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.