Come visitare la città di Butrinto in Albania

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Butrinto è una città situata in albani al confine con la Grecia. E’ un insediamento abitato fin dagli albori della storia europea, ad oggi presenta una parte moderna e tutta la parte di rovine di diverse ere. I greci la chiamavano Bouthroton mentre per i latini era Buthrotum. I resti più antichi la datano attorno al settimo secolo avanti Cristo, poi la città crebbe di importanza nel corso dei secoli fino a divenire una colonia romana nel 228 avanti Cristo. Nel corso dei secoli fu oggetto dell’invasione dei barbari prima e dei bizantini poi, finché passò nelle mani della Repubblica di Venezia e poi di Napoleone.

26

La città è facilmente raggiungibile via terra da una strada che parte dalla vicina città di Saranda, oppure tramite traghetto, ci si può arrivare anche dalle vicine isole greche di Corfù. Il parco è entrato nel patrimonio mondiale dell’umanità nel 1992, ed è anche stato istituito un parco archeologico e naturale. Infatti oltre alle numerose rovine di varie epoche storiche è presente anche una notevole biodiversità dovuta alla presenza di vari habitat come paludi, boschi, spiagge e scogliere.

36

Il santuario di Esculapio è una delle più suggestive costruzioni antiche presente nella città. Il santuario di origine greca fu costruito nel quarto secolo A. C, situato nel pendio della Acropoli cittadina. Il nuovo edificio portò notorietà alla città che divenne meta di visite da parte di fedeli che giungevano in città per venir curati dalle malattie.

Continua la lettura
46

Altra rovina bellissima è il Teatro, edificato anch’esso sul pendio dell’Acropoli, in modo da utilizzare la naturale pendenza per costruire le gradinate per gli spettatori. I greci erano maestri nel costruire i teatri ed approfittavano delle conformazioni naturali. I romani ripresero ed ampliarono l’edificio, che cadde in disuso dopo il crollo dell’impero romano.

56

Alle rovine antiche si accompagnano quelle di origine medioevale e tardo medievale, di sicuro merita una particolare menzione il castello costruito in cima al colle di lato all’acropoli ormai spoglia. L’edificio è il risultato di continui rimaneggiamenti, restauri ed ampliamenti. Il primo nucleo fu costruito dai veneziani nel quattordicesimo secolo, visto che ormai sul colle rimanevano poche vestigia antiche, e trovando un ottimo punto di osservazione e protezione. La fortezza all’epoca consisteva in un una cerchia di spesse mura e bastioni che permettevano di tenere sotto controllo lo stretto di Corfù e il canale Vivari. Fu pesantemente ristrutturato soprattutto nel secolo scorso, quando divenne sede sede di un nutrito team di archeologi nonché sede del museo.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come e perchè visitare la città di Korçe in Albania

La città di Korçe (Coriza o Corizza tradotto in italiano), è situata nella regione sud est dell'Albania poco lontana dai confini di Grecia e Macedonia. Se hai organizzato un viaggio in Albania non potrai fare a meno di scoprire il motivo per cui questa...
Europa

Come visitare la città di Pogradec in Albania

Pogradec è un grazioso villaggio che si trova nella parte meridionale dell'Albania al confine con la Macedonia; la cittadina si affaccia sul lago Oher. In questo luogo si hanno tantissime attrazioni culturali e naturali che danno la possibilità al turista...
Europa

Come visitare la città di Fier in Albania

Come visitare la città di Fier in Albania: Fier è una delle città più importanti dell'intera Albania, e dista da Tirana di circa 100 km. Le due località sono perfettamente collegate, si possono raggiungere in macchina o grazie alla funzionale rete...
Europa

Come visitare la città di Valona in Albania

Valona è una delle principali città dell'Albania. Inoltre è una città di mare tanto che affaccia sul mar Adriatico. Per una migliore esperienza quindi vi consiglia di andare a visitare Valona durante il periodo estivo. Questa nazione ma ancora di...
Europa

Come E Perchè Visitare Saranda In Albania

Nella guida ci occuperemo di turismo, e lo faremo spostandoci nell'altra sponda del mar Adriatico, arrivando fino all'Albania. Infatti, come accennato nel titolo, ci occuperemo di spiegarvi Come e perché visitare Saranda in Albania.Saranda è uno dei...
Europa

Come visitare Berat In Albania

L'Albania è un paese in cui, fino a qualche anno fa, era impensabile trascorrere un periodo di vacanza. Dopo la fine della guerra civile degli anni '90, questo stato ha subito una lenta e costante crescita economica e oggi mira ad entrare a far parte...
Europa

Come e perché visitare Durazzo in Albania

Una vacanza in Albania, perché no? Ci sono alcuni luoghi in Europa che sono meno gettonati di altri e davvero non se ne capisce il motivo. Tra questi vi è sicuramente l'Albania, che invece è un paese tutto da scoprire e offre moltissime attrazioni...
Europa

Albania: cosa visitare

L'Albania è una splendida Nazione che si trova nell'Europa dell'Est, frutto di un processo di disintegrazione dell'ex Unione Sovietica. Sicuramente è uno Stato che ne ha viste di cotte e di crude: ha vissuto periodi molto difficili a causa della guerra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.