Come visitare la Cupola di San Gaudenzio

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La Cupola della basilica di San Gaudenzio è un segno di riconoscimento che contraddistingue la città di Novara. Essa fu progettata dal celebre architetto Alessandro Antonelli, il quale ha prestato il suo nome per un'altra grande opera piemontese, ovvero la Mole Antonelliana. Quest'opera è alta 121 metri ma oggi è ben diversa da come era stata fatta nell'antichità. Negli anni ha subito diverse modifiche e racchiude in sé la storia del popolo novarese che può esibire con orgoglio questo grande punto di riferimento. Dopo la chiusura dei lavori è stato organizzato un programma ben preciso che prevedere visite guidate all'interno della cupola per ammirare questa meraviglia dell'architettura non solo dall'esterno. Ecco quindi come visitare la Cupola di San Gaudenzio.

24

Prenotazione

Per visitare la cupola di San Gaudenzio è obbligatorio contattare l'ALT (Agenzia Turistica Locale di Novara), alla quale è affidata la pianificazione di tutte le visite. Sarà possibile contattare questa agenzia tutti i giorni della settimana dal lunedì al venerdì sia in orario mattutino che pomeridiano. Le modalità di contatto possono avvenire per mezzo telefonico, fax oppure tramite l'indirizzo di posta elettronica. Oltre ai costi e alle conseguenti riduzioni di prezzo per anziani e bambini, l'agenzia comunicherà anche dell'informazioni utili per la visita per quanto riguarda motivi di sicurezza e i percorsi da effettuare durante la visita. Ulteriori informazioni e prenotazioni possono anche essere recuperate presso l'ufficio delle Relazioni con iol Pubblico del comune di Novara nei giorni e negli orari stabiliti, ed altresì anche presso il dipartimento Musei dei Servizi per i beni culturali.

34

Orari

Per visitare la cupola di San Gaudenzio vengono messi a disposizione due orari, uno per il periodo estivo che comprende i mesi da maggio ad ottobre, ed un altro per il periodo invernale che va dal mese di dicembre a quello di aprile. A seconda del periodo dell'anno vengono così stabiliti degli orari per i diversi turni di visitatori sia nelle ore del mattino che nel pomeriggio. La cupola resta aperta solo in alcuni giorni della settimana, ovvero dal giovedì alla domenica.

Continua la lettura
44

Visita

Per visitare la cupola di San Gaudenzio è necessario avere il supporto di un accompagnatore che avranno il compito di illustrare il percorso da seguire ed anche le regole che tutti i visitatori dovranno rigorosamente rispettare. I gruppi di visitatori sono formati da un numero limitato di persone per ragioni di sicurezza, infatti non sono ammesse ad entrare nella cupola più di 30 persone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come E Cosa Visitare A Como

Como è un luogo di soggiorno la cui rilevanza è dovuta fondamentalmente alla propria disposizione sulle rive dell'omonimo lago, richiamato anche dal famoso romanzo di Alessandro Manzoni ne "I promessi sposi". Durante i mesi di luglio ed agosto, è possibile...
Europa

Come visitare la cupola di San Pietro

Quando si parla della cupola di San Pietro, si deve necessariamente parlare anche di numeri: 14.000 tonnellate, 537 scalini, sviluppata in altezza per più di 130 metri e con un diametro di oltre 40 metri: il simbolo di Roma che riprende la maniera di...
Europa

Come visitare La Cupola Del Bundestag A Berlino

Hai prenotato una vacanza a Berlino e stai programmando quali monumenti e quali luoghi andare a vedere? Allora di certo non potrai fare a meno di visitare la sede del Bundestag, il parlamento tedesco (che è situato nel luogo in cui, nel periodo pre-nazista...
Consigli di Viaggio

Come visitare la cupola del Parlamento di Berlino

La cupola del palazzo del Reichstag ossia l'attuale Parlamento di Berlino, non era presente nell'edificio originario edificato nel 1894. La grande cupola in vetro fu introdotta solo nel 1992, quando l'architetto Norman Foster eseguì l'ultimo restauro...
Consigli di Viaggio

Guida all'Osservatorio Astronomico di Torino

La guida che state per leggere si occuperà dell'osservatorio astronomico di Torino, conosciuto anche come Pino Torinese. Quest'osservatorio esiste già dal 1759, ed è uno dei più antichi a livello mondiale. Per tutti gli appassionati di fisica e di...
Consigli di Viaggio

Come visitare il Duomo di Firenze

Per gli appassionati dei viaggi nel centro Italia la Toscana è sicuramente una regione bellissima e affascinante da visitare. Firenze, il capoluogo della Toscana, è una città molto conosciuta ed amata sia in Italia e sia all'estero grazie ai suoi capolavori...
Consigli di Viaggio

Come e per quale motivo visitare il Reichstag a Berlino

Se vi trovate a Berlino uno degli edifici assolutamente da visitare è il Reichstag, sede del Parlamento tedesco. Tale edificio rappresenta un'imponente attrazione turistica anche perché dal Reichstag, e soprattutto dalla grande cupola di vetro, si può...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Reichstag a Berlino

Berlino è la capitale della Germania, possiede numerosi monumenti legati alla sua storia. Se decidiamo di visitare Berlino, fra i numerosissimi monumenti ed attrazioni che la città offre, non possiamo sicuramente perdere il palazzo del Reichstag. Esso,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.