Come visitare La Rambla a Barcellona

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Barcellona è una città catalana davvero affascinante che vale senz'altro la pena di visitare. In questa magnifica città ssi trova un lungo viale che collega Placa de Catalunya con il porto antico, fino ad arrivare alla statua di Colombo. Questa via si conosce come La Rambla e ci consente di fare lunghe passeggiate tra le vetrine di vari negozi. Questo carattere di centro commerciale pedonale è davvero affascinante e non si può non fare questo tour se ci si trova nella città blaugrana.
La parola "rambla" è di derivazione araba e significa "torrente". Con questo termine si designa una strada che sorge su di un corso d'acqua ormai prosciugato.
La Rambla a Barcellona è una strada che racconta una storia ricca di stili creativi moderni e contemporanei, i quali si fondono sapientemente tra loro.
Se siete curiosi di sapere come visitare questo famosissimo viale catalano, allora vi darò qualche utile indicazione in merito.

29

Occorrente

  • Mappa di Barcellona
  • Macchina fotografica
  • Un paio di scarpe comode
  • Passione per l'arte
39

Rivolgendo le spalle alla moderna fontana "Homenaje a Francesc Macià", si raggiunge la grande arteria pedonale de La Rambla. Questo viale è lungo un chilometro e trecento metri e si trova nei pressi del quartiere gotico.
Seguendo l'indicazione per Ateneu, dovete attraversare a sinistra e quindi continuare sulla pedonale "Carrer de Santa Anna". Qui avrete modo di ammirare una bellissima chiesa romanica, ossia quella di Santa Anna.
L'edificio religioso trasmette appieno quello che era lo spirito dello stile romanico, con mura massicce e resistenti, in grado di sorreggere grandi strutture.

49

Proseguendo nella passeggiata, incontrate una stupenda commistione di differenti stili d'arte, fino a giungere alle moderne strutture del Museo d'Arte Contemporanea di Barcellona. Il MACBA è un imponente edificio in pietra, vetro e metallo, opera dell'architetto Richard Meier.
La collezione permanente, che questo stupendo museo ospita tra le sue sale, inizia con opere risalenti alla fine degli anni '40, realizzate da artisti del calibro di Dubuffet, Calder e Broodthaers. Si termina poi con i capolavori degli artisti contemporanei, come Boltanski, Trockel, Long e Plensa.

Continua la lettura
59

Se vi spingete più avanti, riuscirete ad ammirare il massiccio edificio gotico dell'Hospital de Santa Creu, che ospita la Biblioteca de Catalunya. Questa magnifica costruzione vi accompagna sino alla parte della Rambla che si trova nei pressi del mare.
Se passate sotto il Mirador de Colom, potrete giungere ai piedi della celebre statua in onore di Cristoforo Colombo. In alternativa, potreste passare da Plaça de Catalunya.
In entrambi i casi, comunque, vi suggerisco di fermarvi a bere un sorso d'acqua alla Font de Canaletes. A proposito di quest'ultima, si narra che assicuri un ritorno a Barcellona a qualunque turista si fermi ad ammirarla.
Un po' come per la fontana di Trevi a Roma, la fontana di Canaletes rappresenta uno dei simboli di Barcellona.

69

Un ulteriore ottimo motivo per percorrere la Rambla è il regno dei fiorai. Qui trovate un mix di colori e profumi a cui vale davvero la pena di assistere. Inoltre, potete imbattervi nel famoso Museo delle Cere, che vi consiglio vivamente di visitare.
Più avanti, si arriva poi all'imponente Palau de la Virreina, i cui interni barocchi e rococò ospitano numerose mostre.
A questo puntosiete arrivati alla Rambla dels Caputxins. Sulla destra è possibile vedere il Gran Teatre del Liceu, il più importante di Barcellona. Qui vi capiterà senz'altro di incrociare qualche ospite internazionale.
Proseguendo, potrete ammirare anche lo straordinario Palau Güell di Gaudì. Vi suggerisco di scattare qualche bella foto quando vi troverete nelle vicinanze di questo spettacolare edificio.

79

Alla fine del percorso, sarete sicuramente stremati. Però vi consiglio di fare una pausa e poi avviarvi verso la Plaça de Catalunya, ove potrete visitare El Corte Inglès. Si tratta di un centro commerciale a otto piani, dove è possibile trovare di tutto, che si trova proprio sulla piazza.
Per effettuare una dolce sosta, dovete assolutamente andare sulla terrazza e sorseggiare un caffè mentre ammirate il panorama che vi si para dinanzi.
Le Ramblas sono un misto d'arte, vivacità e originalità. Esse si riempiono di turisti e artisti di strada ogni giorno.
D'altra parte, possono anche diventare molto pericolose quando cala il sole e giunge l'oscurità. Dunque, vi suggerisco di prestare attenzione se scegliete di fare una passeggiata notturna.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione a percorrere La Rambla in notturna.
  • Armatevi di macchina fotografica per un tour davvero interessante nell'arte.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

10 posti da visitare a Barcellona

La Spagna, grazie al suo clima, al suo fascino e alla sua storia, rimane da sempre una delle tappe turistiche più importanti e curiose da visitare. Il fascino della Spagna e delle sue grandi città, è un meraviglioso incrocio di colori, di tradizioni...
Europa

Come visitare Barcellona di sera

Se siamo in procinto di partire per un nuovo viaggio e abbiamo scelto come meta la bellissima Spagna, sicuramente dovremo includere nel nostro tour la magnifica città di Barcellona, che racchiude al suo interno dei magnifici capolavori architettonici...
Europa

Come E Cosa Visitare Sul Lungomare Di Barcellona

Barcellona è una delle città più amate dai turisti italiani. Un viaggio a Barcellona è un'ottima occasione per trascorrere una vacanza all'insegna del relax, grazie alle sue favolose spiagge, bar, ristoranti, e del divertimento, nel caso si decida...
Europa

Come visitare la Cattedrale di Barcellona

La Cattedrale di Barcellona, il cui nome completo è "Catedral de la Santa Creu i de Santa Eulàlia" è una delle attrazioni più importanti della rinomata città spagnola. Chi si reca a Barcellona non può fare a meno di visitare questa grande cattedrale:...
Europa

10 consigli per visitare Barcellona

Barcellona si pone come una delle migliori destinazioni turistiche europee e nel mondo. La capitale della Catalogna, infatti, offre numerosi spunti artistici e di intrattenimento per rendere perfetta la vacanza di ogni turista. Nonostante ciò, è bene...
Europa

Come visitare Barcellona in 5 giorni

Senza dubbio Barcellona è una città di ampio interesse culturale e di luoghi curiosi da visitare. È quindi una necessità opportuno organizzare la vacanza in modo efficace, per poter vedere quanti più posti possibile. Vi spiegerò quindi come effettuare...
Europa

Come E Perché Visitare Il Temple Del Sagrat Cor A Barcellona

Se fate un viaggio a Barcellona, vi consigliamo di trascorrere una giornata al nord della città, in particolare nella zona del Tibidabo, il punto più alto sovrastante la città intera, dove ci sono alcune interessanti cose da vedere come il Temple del...
Europa

Come e perché visitare Casa batllò a Barcellona

Prima di partire per un nuovo viaggio, dovremo cercare di conoscere la storia del posto che intendiamo visitare e tutti i vari posti, monumenti ed opere che non potremo assolutamente perdere. Tutte le varie informazioni su moltissime città, potremo trovarle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.