Come visitare La Sala Del Tesoro A Venezia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Venezia è una città affascinante, che conserva gelosa le tante bellezze accumulate nei moltissimi anni di storia. Il passato veneziano è infatti ricco di eventi, culture e personaggi che hanno reso questo posto un vero museo a cielo aperto. Tantissimi sono i monumenti, i musei, le architetture e i luoghi di interesse storico, artistico e culturale. Tra questi uno davvero imperdibile è la Sala del Tesoro. Questo posto ricco di antichi reperti rende giustizia ad una città meravigliosa come Venezia. Il prezzo del biglietto, davvero esiguo (è infatti due euro), rende questo posto meta di milioni di visitatori ogni anno. Nei seguenti passi vi mostrerò alcuni consigli utili su come visitare questo magnifico posto. Vediamo come fare.

26

Occorrente

  • Mappa
36

La Sala del Tesoro è un complesso formato da una chiesa ed un convento dedicati al cristo Salvatore. È posta nel cuore della zona di Rialto, a pochi passi dal famosissimo ponte. La sua costruzione risale ai secoli XI e XII, anche se diversi cambiamenti sono stati in seguito effettuati. L'ultimo di questi è stato nel XVI secolo e le ha donato la forma che si può ammirare ancora oggi. Molti sono stati gli artisti che hanno lavorato in questa chiesa tra cui spiccano nomi come Giorgio Spavento, Tullio Lombardo e Jacopo Sansovino. Inoltre la chiesa conserva numerosi dipinti del pittore Tiziano. Troviamo anche numerosi reperti di vario tipo, come calici, icone, reliquie e candelabri.

46

Tra le attrazioni da non perdere senza alcun dubbio, sono particolarmente interessanti da visitare un incensiere bizantino risalente al dodicesimo secolo. Apparentemente, questo oggetto assume la forma di una chiesa a cupola e di una custodia di Vangelo d'argento dorato, proveniente dall'antica città di Aquileia nel dodicesimo secolo dopo Cristo. La maggior parte del tesoro che viene visualizzata da migliaia e migliaia di visitatori ogni giorno scaturisce da un grande evento storico, corrispondente al saccheggio di Costantinopoli risalente al 1204.

Continua la lettura
56

Tuttavia, bisogna aggiungere alcuni particolari alla vicenda legata a questa Sala. I veneziani hanno avuto la capacità di sistemare tutti questi oggetti estremamente preziosi all'interno di una sede preziosa. Al contrario, i francesi distrussero questo ingente bottino per la produzione di 55 lingotti, fatti in oro e in argento. Il santuario situato accanto alla Sala del Tesoro, nel quale è conservato più di un centinaio di reliquiari, non è quasi mai aperto al pubblico.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Conselve

Se si desidera trascorrere una vacanza immersi nella serenità della campagna senza spendere cifre enormi, Conselve è la meta perfetta. Collocato nel cuore della pianura veneta, a pochi chilometri da Padova, Rovigo e Venezia, questa località è ricca...
Europa

Come visitare gli interni della Cattedrale di Chartres ed i suoi dintorni

L'imponenza e la solennità di una cattedrale sono difficilmente paragonabili ad altri tipi di monumenti. È il caso della Cattedrale di Chartres. Questa maestosa struttura religiosa è a circa 80 km a sud di Parigi. In particolare essa si trova nel dipartimento...
Europa

Come visitare Attimis in Friuli Venezia Giulia

Attimis in Friuli Venezia Giulia, è un ridente paesino di poco meno di 2000 abitanti, situato nella parte orientale della regione, in provincia di Udine. Come gran parte della regione in cui è collocato, Attimis Nel Friuli Venezia Giulia è pregno di...
Europa

Come organizzare un anniversario romantico

Un amore tra due persone se è davvero intenso, merita di essere festeggiato ogni giorno, ma soprattutto quando si avvicina la data dell'anniversario di fidanzamento, di matrimonio, o di un particolare ed emozionante momento vissuto insieme da una coppia....
Europa

Come visitare Patrasso

È la città più grande e tra le più conosciute del Peloponneso e risulta terza in ordine di grandezza della Grecia, stiamo parlando di Patrasso di cui i turisti rimangono affascinati. Per visitare questa città, come prima meta prendiamo in considerazione...
Italia

Come muoversi e cosa visitare a Genova

Genova, "Zena" per i locali, è il capoluogo della Liguria, nota storicamente per aver nato i natali a Cristoforo Colombo e per essere stata, nell'800, una delle più importanti repubbliche marinare (assieme ad Amalfi, Pisa e Venezia). Ad oggi è il più...
Europa

Come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia

In questa guida forniremo indicazioni su come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia, percorrendo un interessante itinerario che da Nimis, altra località di grande interesse storico e paesaggistico, ci porterà a Tarcento. Si tratta di una delle...
Europa

Come visitare L'Isola Di San Giorgio Maggiore A Venezia

Venezia è sicuramente una delle città italiane, nonché del mondo, che gode di maggiore turismo. I visitatori sono particolarmente attirati dalle caratteristiche uniche che solo questa città può offrire: la Laguna, i ponti, i giri in gondola, l'acqua...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.