Come visitare la Val Grosina

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'Italia, a differenza di diverse altre nazioni europee, racchiude al suo interno un patrimonio paesaggistico e naturalistico estremamente variegato, che spazia dalle località di mare più cristalline a quelle di montagna più incontaminate e selvagge, passando per territori collinari e dolci pendii e boschi.
Questo ricco patrimonio paesaggistico offre al visitatore l'opportunità di visitare una grande varietà di luoghi meravigliosi, che tuttavia spesso sono meno noti di tante località mondane e blasonate.
Uno di questi esempi è La Val Grosina, località alpina che si trova nel profondo nord, nei pressi del confine con la Svizzera.
In questa guida vedremo insieme, passo dopo passo, come visitare questo luogo e godere di tutte le sue bellezze.

26

Si tratta di una vallata che si unisce la vallata alpina italo-svizzera e le prealpi e il bresciano, andando a costituire una sorta di "anello" paesaggistico che diventa la meta ideale per gli appassionati di escursionismo e trekking. Per raggiungere questa località il punto di partenza è dal Comune di Fusino, che a sua volta può essere raggiunto percorrendo la strada che parte dal comune di Grosio e che conduce direttamente al precedente passando per la frazione di Ravoledo.

36

La vallata si ramifica in due versanti: quello della Val di Sacco, a occidente, quello della Val d'Eita, a oriente, perciò ci si trova davanti a due possibili tipi di itinerari percorribili.
Nel primo caso, muovendosi in direzione Ovest è possibile ammirare l'Alpe Malghera e il Monte Alpisella, attraversando dei rigogliosi boschi, dopodiché si prosegue sempre in direzione nord-ovest dopo aver attraversato alcune splendide località e i pascoli d'alta quota che si estendono a perdita d'occhio si giunge finalmente alla Val di Sacco. Qui proseguendo si giunge infine agli alpeggi di Malghera, dove si può trovare il rifugio e una splendida chiesetta di singolare pregio architettonico: la Chiesa della Madonna del Muschio o Madonna della Misericordia.

Continua la lettura
46

Se invece si sceglie di proseguire nella direzione orientale, la destinazione finale è quella della Val d'Eita, che si presenta come un pianoro. Anche in questo versante, nonostante l'alta quota, possiamo ritrovare diverse chiesette singolari, in particolare la Chiesa dell'Immacolata di Lourdes.
Tuttavia l'elemento naturalistico di maggior impatto qui è senz'altro la cascata: l'acqua, attraversando una strettoia, compie ben due salti.
Da questo punto in poi è possibile diversificare ulteriormente il percorso escursionistico, scegliendo altri itinerari che conducono attraverso versanti e alpeggi tutti da scoprire.

56

Guarda il video

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • L'accesso con dei mezzi a motore è limitato esclusivamente a chi ha il relativo permesso, che è reperibile negli esercizi commerciali provvisti di abilitazione, perciò prima di intraprendere il tragitto è bene assicurarsi di essere in regola.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Svizzera: i migliori percorsi per il trekking

Con le sue splendide montagne, alcune delle quali svettano oltre i 4.000 metri come il Monte Rosa e il Cervino, con i suoi 1.500 laghi naturali frutto delle glaciazioni e i numerosi corsi d'acqua, con le vallate da sogno che coprono circa il 60 per cento...
Consigli di Viaggio

I 5 posti più belli della Svizzera

La Svizzera è una nazione europea ma extracomunitaria, che combina tecnologia, infrastrutture di alto livello e moderne aree urbane con idillici panorami montani, mandrie che pascolano tranquille nei prati, case coi cucú. Permane un luogo dove possiamo...
Europa

Come viaggiare sulla Vigezzina: la ferrovia più bella d'Italia

Il tema che verrà sviluppato in questa breve guida, sono sicura che vi interesserà particolarmente. L'avrete già notato, la guida vi offrirà una base su come viaggiare sulla Vigezzina. Qualora non abbiate ancora sentito parlare di essa, la Vigezzina...
Europa

Come visitare la Val Ferret del Monte Bianco

Per gli appassionati dei viaggi in montagna è importante conoscere delle mete nel nostro territorio italiano dove poter soggiornare e poter vivere a contatto con la natura dei paesaggi montani. In Italia le località montane per eccellenza si trovano...
Europa

Come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia

In questa guida forniremo indicazioni su come visitare Tarcento nel Friuli Venezia Giulia, percorrendo un interessante itinerario che da Nimis, altra località di grande interesse storico e paesaggistico, ci porterà a Tarcento. Si tratta di una delle...
Europa

Come visitare Civitella Val di Chiana

Civitella Val di Chiana è un comune toscano, situato in provincia di Arezzo. Esso sorge su una zona collinare, nonostante il territorio si suddivide in una zona si bassa montagna e una pianeggiante, dove vi è la parte più popolata di questo paesino...
Europa

Come visitare Le Isole Dei Principi In Turchia

Chiamate in turco Kizil Adalar, sono nove isole del Mar di Marmara, a una ventina di chilometri a sud-est di Instanbul. Esse rievocano gli intrighi della corte bizantina. La denominazione attuale ricorda che in passato servirono come luogo di ritiro,...
Europa

Come visitare i parchi del Salento

La provincia di Lecce vanta una grande ricchezza dal punto di vista paesaggistico e naturalistico, che riguarda in modo particolare, le coste. Questo grazie a una posizione di privilegio nel bacino del Mediterraneo che la pone tra i Balcani e l'Africa....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.