Come visitare La Valle Delle Farfalle A Rodi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se vi recate all'Isola di Rodi resterete senza dubbio colpiti dalle sue splendide e incantevoli spiagge, dalla presenza di borghetti che vi catapulteranno in altri tempi e dalle aree archeologiche di grande interesse storico e culturale.
Se però siete amanti della natura non potete non andare a visitare la famosa Valle delle Farfalle (Valle di Petaloudes) che si trova a circa una trentina di chilometri da qui, sul versante occidentale. Il nome deriva dal fatto che qui è molto grande la presenza di questi splendidi animali che, sicuramente, vi offriranno uno spettacolo incredibile e vi daranno la possibilità di scattare numerosissime foto ricordo. A questo scopo andremo a vedere come visitare questo luogo talmente bello che quasi vi sembrerà irreale.

25

La prima cosa che dovete sapere è che per accedere a questa zona dovrete pagare un biglietto d'ingresso dal costo di cinque euro. Qui è compreso anche l'ingresso al Museo di Storia Naturale che, per comodità, consiglio di visitare solamente al termine del percorso. Appena entrerete sarete catapultati in un lungo sentiero in cui potrete godere di una passeggiata completamente immersi nel verde e circondati da laghetti e cascate.

35

In questa Valle troverete anche il Pelecanos, un piccolo fiume che termina la sua corsa in una suggestiva cascata che rompe il silenzio di una natura incontaminata. Da visitare sono anche una foresta di zitia, un albero che per via della sua uva aromatica attira milioni di farfalle. Queste sono attirate anche dal clima particolarmente umido e dall'evaporazione delle resine.

Continua la lettura
45

Fin da subito vi ritroverete ad essere circondati dalle tipiche farfalle del posto, le Callimorpha Quadripunctaria o più semplicemente chiamate Bandierdine Spagnole. Hanno questo caratteristico nome per la loro capacità di mimetizzarsi nella natura creando un vero e proprio manto su alberi e tronchi che, ad una prima occhiata, farete fatica a notare. Quando volano offrono una spettacolo stupendo grazie alle loro ali che, quando aperte, si presentano di un bel colore rosso. Solitamente si spostano in gruppetti di modeste dimensioni.

55

Come in tutti i luoghi anche qui ci sono delle regole da rispettare. Per prima cosa cercate di non fare troppo rumore in modo di non spaventare le farfalle.
Oltre a queste potete ammirare, nella prossimità degli stagni, dei graziosi granchietti.
Un altro luogo che potete raggiungere e visitare è il Monastero Panagias Kalopetras (una chiesa di fine settecento che merita una sosta in cui potete concedervi un momento di relax o ammirare il panorama). In questa Valle, per visitarla vi occorreranno circa un paio d'ore, non mancano nemmeno chioschi e ristoranti in cui potrete consumare un gelato o un pranzo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come E Perché Visitare La Città Di Rodi

Rodi, chiamata anche "L'isola delle rose", grazie alla posizione geografica che guarda alla Turchia, da cui dista pochi chilometri, al clima e alle bellezze naturali, è diventata, ormai da molti anni, un importante e famoso centro turistico internazionale....
Europa

Come e perché visitare Archàngelos e dintorni sull'isola di Rodi

Archàngelos è il più grande villaggio dell'isola di Rodi e giace in una fertile valle circondato dal Monte Profitis Ilìas. Questo paesino dista solo una trentina di chilometri da Rodi-Città per cui con l'auto è facilmente raggiungibile in meno di...
Europa

Come visitare la Valle d'Aosta

La Valle d'Aosta è una regione appartenente all'Italia nord-occidentale, avente come capoluogo la città di Aosta. La Vale d'Aosta, detta anche Valle centrale, è la regione più piccola e anche la meno popolata di tutta l'Italia. Essa si estende seguendo...
Europa

Come visitare la valle del Cervino

Quando si pensa alla valle del Cervino una delle prime definizioni che viene in mente, forse comune ma sicuramente appropriata, è "un paradiso naturale". La valle del Cervino è un paradiso costituito da valli, montagne, fiumi di una bellezza straordinaria....
Europa

Come e perchè visitare la valle del diavolo

Situata in un quadrato tra Livorno, Firenze, Grosseto e Siena, la regione Toscana nasconde un vero tesoro geotermico da record, la Valle del Diavolo. Questa località è l'ideale per vivere una giornata unica e impossibile da dimenticare, ammirando non...
Europa

Come visitare la riserva naturale Valle Canal Novo a Marano Lagunare

Gli amanti della natura e del birdwatching hanno una metà in più da raggiungere: la riserva "Valle Canal Novo" a Marano Lagunare, in provincia di Udine. La riserva occupa una superficie di 121 ettari ed è il luogo ideale per adulti e bambini desiderosi...
Europa

Come visitare le spiagge di Valle dell'Erica in Sardegna

Molto spesso quando decidiamo e pianifichiamo la meta per una vacanza non teniamo conto di quanto siamo fortunati a vivere in Italia. Il nostro paese infatti non solo è ricco di storia e monumenti, ma presenta, da un punto di vista paesaggistico, un...
Europa

Rodi: come visitarla in 6 giorni

Innanzitutto è doveroso parlare di Rodi, trattasi di una piccola isola che si trova al confine tra la Turchia e la Grecia. In passato quest'isola era abitata dal popolo dei Turchi. Davvero piccola in quanto è possibile percorrerla da una punta ad un'altra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.