Come visitare le Cinque Terre

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Spesso quando decidiamo di armarci e partire, scegliamo quasi spesso, di andare all'estero. Questo perché, non riusciamo mai ad apprezzare a pieno il nostro bel paese, che nonostante i suoi difetti, possiede patrimoni naturali e paesaggistici meravigliosi. In questa guida, andremo a parlare, per chi ancora non le conoscesse, delle Cinque Terre. Questa località, di appartenenza della costiera ligure di levante della provincia di La Spezia, esistono, cinque borghi da lasciare davvero a bocca aperta. In linea di massima, stiamo parlando di : Monterosso al Mare, Corniglia, Vernazza, Riomaggiore e Manarola. Dal 1997 queste Cinque Terr, e sono entrate a far parte dei Patrimoni dell'umanità dell'Unesco, quindi è inutile dire che vale davvero la pena visitarle ed è proprio in questa guida, che vi porterò a conoscenza di come visitare nella maniera più semplice ed intuitiva queste meraviglie.

25

Mezzi di trasporto

Il mio consiglio ideale, è quello di lasciar ferma l'auto e utilizzare il treno per muoversi, in modo che non perdiate tempo per il parcheggio ed altri inconvenienti. Consiglio, invece, di viaggiare in treno e risparmiare tempo e godervi a pieno la vacanza, senza premurarvi di dove lasciate l'auto. Visitare, tutte le Cinque Terre, partendo da Riomaggiore a Monterosso, ha una durata di circa 5 ore, se si vuole visitare tutto e godere dei meravigliosi tratti di costa. Ci sono dei tratti, però, dove è consigliato prendere il treno, altri il battello. Nel paragrafo successivo, vedremo, nel dettaglio, un itinerario per goderci le varie tappe.

35

La via dell' Amore

La prima tappa, chiamata la "Via dell'Amore", inizia da Riomaggiore fino a Manarola ed è la meta più rinomata durante la stagione estiva. Questa è la prima tappa ed forse è la più faticosa, perché si parte da Corniglia, quindi se si hanno bambini o non si è molto preparati, è buona premura, attraversare questa prima parte, col battello, così da godervi a pieno, il mare cristallino, in tutta la sua maestà. Il battello ci impiega circa 4 ore, qualcosa in più rispetto al treno, ma vi assicuro, che ne varrà davvero la pena.

Continua la lettura
45

Conclusione itinerario

Dopo esserci fermati per il pranzo a Corniglia, si può procedere con il battello fino all'ultima tappa del tour alle Cinque Terre, ossia, Monterosso. Prima di raggiungere la nostra destinazione, dobbiamo, ovviamente, passare per Vernazza e le sue meravigliose insenature. Da Monterosso, consiglio, personalmente, di riprendere, poi, il battello per Portovenere, che in circa un'oretta, vi porterà sino a destinazione. Lì, potrete concludere la giornata, magari, sorseggiando un drink in compagnia, nella fantastica darsena di Portovenere. Pertanto, possiamo certamente concludere col dire, che le Cinque Terre, sono un patrimonio nazionale davvero meraviglioso, che vale la pena visitare almeno una volta nella vita.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di recarvi alle Cinque Terre, controllate le previsioni del meteo. Se il mare è mosso i battelli non sono disponibili per le partenze.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come fare un'escursione alle Cinque Torri nelle Dolomiti venete

Se soggiornate nelle Dolomiti venete, potrete fare un'escursione alle Cinque Torri. Renderete così il vostro viaggio indimenticabile! Fare un'escursione alle Cinque Torri nelle Dolomiti venete vi farà conoscere lo splendido ambiente dolomitico. Per...
Europa

Come e cosa visitare a La Spezia

La Spezia, prima città della Liguria per chi arriva da Sud, è un importante centro industriale e commerciale, noto porto militare e punto di partenza per l'isola di Palmaria e per il Parco delle Cinque Terre. La parte antica della città fu in passato...
Europa

Come visitare la Riviera Ligure Di Levante

L'Italia è un paese ricco di paesaggi meravigliosi. Pochi paesi al mondo possono vantare una varietà di paesaggi così singolare: panorami a strapiombo sul mare e coste sabbiose e tranquille, montagne altissime su cui si posa la neve e tranquille colline...
Europa

Come visitare Oslo in 5 giorni

La città di Oslo sorge in Europa settentrionale ed è considerata una tra le capitali più antiche. La leggenda narra che sia stata fondata nel 1048. La grande capitale norvegese ha avuto una storia ricca di avvenimenti, che, a partire dagli anni Ottanta,...
Europa

Come visitare Bruxelles in 5 giorni

Se avete programmato un viaggio a Bruxelles per 5 giorni, è certo che si può visitare la città in totale tranquillità, senza ritmi frenetici e con la possibilità di recarsi anche presso i suggestivi dintorni che offre! In questa guida vediamo insieme...
Europa

Come visitare la Sardegna: dintorni di Olbia e Golfo Aranci

L'Italia è un paese ricco di storia e tradizioni, dove diverse culture si sono scontrate o hanno trovato riparo, creando nel tempo bellissimi posti sopravvissuti fino a noi e che rievocano ancora oggi il profumo di tempi passati ma ancora vividi. Tra...
Europa

Come visitare Giarre

In questa guida vedremo come visitare e trovare notizie utili su Giarre, tipico paese ai piedi dell'Etna in provincia di Catania. Se vuoi puoi anche trascorrere qualche giorno in questo paese che sembra una piccola città, infatti puoi facilmente raggiungere...
Europa

Come visitare Zambrone

Zambrone è un paese di circa 2000 abitanti, situato in provincia di Vibo Valentia, in Calabria. Si affaccia sul Golfo di S. Eufemia. Si narra che Zambrone venne fondata intorno al 1300 dagli abitanti di San Giovannello, per sfuggire dai pirati che saccheggiavano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.