Come visitare Le Concerie Di Marrakech

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Marrakech è una città da un fascino travolgente e il luogo dove si respira un'atmosfera magica, quasi fiabesca. Senza dubbio è molto famosa per le sue concerie. Infatti gli artigiani altamente specializzati che lavorano nelle concerie vivono quasi letteralmente ai margini della società, svolgendo un mestiere che si tramanda di generazione in generazione, si sono guadagnati una fama internazionale. Se vi trovate a Marrakech vale sicuramente la pena visitare questo posto, un'esperienza che potrà durare anche diverse ore, considerando la grande quantità di cose da vedere. Come visitare le concerie di Marrakech ce lo spiegheranno in maniera esaustiva i passi di questa guida.

25

Le concerie della città si trovano ai margini della medina: non tanto per allontanare il tremendo fetore quanto per l'accesso agevolato al torrente Oued Issil, che scorre oltre la splendida Bab Debbagh, detta anche 'porta dei conciatori'. Qui, più che altrove, sarete infastiditi da sedicenti guide, perché le concerie sono piuttosto difficili da trovare. Queste, oltre a proporvi di guidarvi, vi chiederanno dei soldi per l'acquisto di foglie di menta, da utilizzare contro l'odore nauseante della concia.

35

Per quanto riguarda il trattamento delle pelli, il procedimento dura ben 20 giorni ed è rimasto pressoché invariato dal Medioevo: si scuoiano mucche, capre, pecore e cammelli. Le pelli vengono poi poste in una vasca di acqua e sangue, per rinforzarle. Per quanto riguarda la colorazione, le pelli vengono immerse nell'urina degli animali e negli escrementi dei piccioni per ammorbidirle. Per i 15 giorni successivi le pelli rimangono immerse negli escrementi che contengono acido ossalico, che nelle concerie artificiali viene sintetizzato in laboratorio ed utilizzato come sbiancante.

Continua la lettura
45

Le pelli, una volta uscite da quelle vasche, difficile a credersi ma vero, sono davvero pulitissime. Per poi passare alla colorazione delle pelli, i conciatori usano colori naturali: per il giallo per esempio lo zafferano, per l'azzurro l'indaco e per il rosso i papaveri. Infine, le pelli sono lasciate asciugare al sole per essere trasformate in borse, lampade o babbucce (pantofole marocchine). Ricordiamo che accettare l'offerta di un rametto di menta serve a coprire il fetore. Ma se siete particolarmente delicati di stomaco o facilmente impressionabili vi sconsiglio di fare questa gita! Se non volete girare da soli recatevi alle concerie con una guida: fatevene consigliare una presso il vostro hotel o Riad.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come e cosa visitare in Sardegna a nord di Oristano: Bosa

Bosa è un Comune della Penisola Italiana popolato da circa 8.000 persone ed è una città davvero ricca di storia medioevale, la quale risulta dominata da un meraviglioso Castello sulla collina. In questo splendido territorio che si trova ad Oristano...
Consigli di Viaggio

Come pianificare un weekend a Marrakech

Marrakech è una città vivace e piena di vita, piena di meravigliosi mercati e siti commerciali famosi in tutta l'Africa. Visitare la cittadina di Marrakech in un solo weekend non è per nulla semplice, considerando soprattutto il fatto che durante l'estate...
Africa

10 cose da vedere Marrakech

Una città del Marocco situata in una particolare regione fertile, ai piedi dell’Alto Atlante, è Marrakech. Sono presenti le industrie conserviere, molitorie e tessili e l’artigiano assume un' ottima importanza, considerando la produzione dei tappeti,...
Africa

Marocco: i luoghi da non perdere

Il Marocco è uno stato della parte settentrionale dell'Africa: a nord è bagnato dal Mar Mediterraneo, mentre a ovest dall'oceano Atlantico; a est e sud-est confina con lo stato dell'Algeria ed infine a sud con il territorio del Sahara Occidentale. Rabat...
Consigli di Viaggio

5 cose da sapere prima di partire per il Marocco

Se stesse pensando di fare un viaggio nella bellissima terra nordafricana del Marocco, sarebbe meglio che vi informaste prima su alcune cose di grande importanza come il periodo giusto di partenza, l'itinerario da compiere, vaccinazioni e documenti necessari,...
Consigli di Viaggio

Come approfittare delle offerte last minute

Soprattutto di questi tempi, poter tenere dei risparmi per le vacanze o le ferie non è facile, per questo le vacanze last minute, o addirittura last second, spesso sono la nostra salvezza. Ormai i tempi del "prenota prima" sono finiti, come le agenzie...
Africa

I migliori itinerari del Marocco

Il Marocco è tra gli stati più sviluppati dell'Africa, sia per quanto riguarda le condizioni sociali sia per quanto riguarda il settore terziario (turismo), che rappresenta una grossa fetta degli introiti dello Stato. Infatti, affacciandosi direttamente...
Africa

10 luoghi da non perdere in Marocco

Sempre più persone, decidono di spostare la loro meta di vacanza in Marocco.Il Marocco è veramente un territorio affascinante: l'arte, i cibi e quel mix di cultura mediterranea con un tocco di orientale.Uno degli aspetti più caratteristici di questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.