Come visitare Le Dolomiti, Dal Grostè Ai Rifugi Tuckett E Sella

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

I posti per la vacanza possono essere davvero tanti, indipendentemente se ci si ritrova da soli o in compagnia, un luogo che merita di essere visitato sono sicuramente le Dolomiti, in esso ci sono tanti posti che una volta visti si rimarrà a bocca aperta. L'ampia sella del Passo del Grostè è il confine che determina la selvaggia catena settentrionale delle Dolomiti di Brenta e le celebri vette che formano il cuore del massiccio. Essa è anche la Frontiera tra il mondo delle piste da sci di Madonna di Campiglio e dello Spinale e una delle aree più spettacolari e più integre di tutte le montagne italiane. Il breve e classico sentiero che raggiunge i rifugi Tuckett e Sella, ai piedi del Castelletto Inferiore e di Cima Brenta, permette di attraversare entrambi i confini, e di scoprire degli scorci di grande fascino. Proseguendo quindi con la lettura saranno descritti meglio questi posti da visitare, così la voglia aumenterà sicuramente, vi perderete nella spiegazione e nell'immaginare questi luoghi favolosi.

24


Per arrivare al Passo del Grosté bisognerà partire da Madonna di Campiglio per poi salire al Passo Campo Carlo Magno dove si prenderà la cabinovia, il Rifugio Stoppani rappresenta la stazione d'arrivo dell'impianto. A piedi, tralasciate le indicazioni per la Via delle Bocchette, si imbocca il sentiero per i rifugi Tuckett e Sella (segnavia 316), la discesa risulta essere obliqua verso sud ovest dove c'è un altopiano severo. Passa sotto a una seggiovia e raggiunge l'orlo di una vasta depressione ingombra di enormi massi, dove si incontra il sentiero che proviene dal Rifugio Graffer.

34

Prima di tenersi sulla destra del secondo bivio, bisognerà scendere un canale roccioso, inoltrandosi poi ci saranno massi più grandi dei precedenti dove si continua con dei saliscendi, si arriverà così al vallone spettacolare dove c'è la Cima del Grostè, la Cima Falkner e il Castello di Vallesinella. Si traversa un profondo vallone, se ne esce a mezza costa, si gira un panoramico crinale e si passa a valle del Torrione di Vallesinella. Una salita obliqua ai piedi delle rocce del Castelletto Inferiore porta ai rifugii Tuckett e Sella, in vista della Bocca del Tuckett, del versante settentrionale della Cima Brenta e di ciò che resta della Vedretta di Brenta Inferiore.

Continua la lettura
44

Lo stesso itinerario andrà poi seguito al ritorno fino a quando ci sarà il bivio a 2410 metri, occorrerà tenersi sulla sinistra tralasciando il sentiero dell'andata, si continua per valloncelli carsici e prati fino al Rifugio Graffer. Si riprende a scendere sulla strada sterrata (ancora segnavia 331) che segue la pista da sci, bisognerà scavalcare un dosso, entrare nella Pozza delle Lame e raggiungere il Rifugio Boch e la stazione intermedia della cabinovia. Con l'impianto si torna al Passo Campo Carlo Magno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le Dolomiti, Il Giro Del Sass da Putia

All'interno di questa guida, andremo a parlare di turismo. Come avete già potuto notare dal titolo di questa breve guida, ci concentreremo sulle Dolomiti, spiegandovi come fare per visitare nel migliori modo possibile le Dolomiti e il giro Del Sass...
Europa

Come visitare le Dolomiti, sulla cima della Plose

Ogni paesaggio montano ha la sua particolarità e la sua bellezza, ma le Dolomiti hanno qualcosa in più, che le rende magnifiche in ogni stagione. Ogni vallata è differente dall’altra e ogni cima offre prospettive diverse, di luce e di colore. L’intera...
Europa

Come visitare La Sella Del Diavolo A Cagliari

La Sella del Diavolo a Cagliari, è un promontorio che si estende nella periferia sud della città, interessante sia dal punto di vista archeologico che naturalistico. È possibile visitarlo con un'escursione guidata tutti i giorni dell'anno, sarà sufficiente...
Europa

Come visitare le Dolomiti, dall'Alpe di Siusi all'Alpe di Tires

Le Dolomiti sono un gruppo montuoso delle Alpi Orientali italiane comprese tra le province di Bolzano, Belluno, Trento e Pordenone. Denominate anche Monti Pallidi da un'antica leggenda, sono fortemente caratterizzate da uno specifico paesaggio "dolomitico"...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Dall'Alpe Di Siusi Al Rifugio Bolzano E Al Monte Pez

Una delle montagne maggiormente famose ed apprezzate delle Dolomiti altoatesine si affaccia sull'Alpe di Siusi e sulla valle dell'lsarco, la quale chiude a nord lo splendido e particolare panorama da Bolzano. Continuate, quindi, a leggere questa interessante...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Dal Lago Di Tovel A Malga Flavona

L'Italia èun paese ricco di bellezze naturali, dai vulcani alle montagne, dai mari ai laghi, dalle pianure alle alpi. Con questa guida vi mostrerò come visitare le Dolomiti, passando dal lago di Tovel a al Malga Flavona. Prima però facciamo una breve...
Europa

Come visitare Iglesias in Sardegna: piazza Quintino Sella

La Sardegna sud-occidentale si articola in varie regioni, ognuna con una distinta personalità, l'Iglesiente ed il Sulcis per esempio, in passato erano il cuore minerario dell'isola. Particolare ed estremamente interessante da visitare è la città di...
Europa

Come visitare Le Dolomiti, Il Sentiero Delle Odle

L'Italia, oltre allo straordinario paesaggio marino, presenta anche un ricco scenario montuoso; il nostro paese, infatti, è attraversato dagli Appennini e delle Alpi che ricoprono la maggior parte del territorio montuoso. Tra le Alpi più importanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.