Come visitare le grotte di nettuno in sardegna

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le Grotte di Nettuno prendono il loro nome dalla divinità del mare Nettuno. Si tratta di formazioni carsiche situate a circa 25 km dalla città di Alghero, nel versante nord-ovest del promontorio di Capo Caccia, nella Sardegna nord-occidentale. Le grotte sono le più famose della Sardegna e sono lunghe più di quattro km. Si possono raggiungere sia via terra che via mare, grazie a delle imbarcazioni che partono da Alghero. L'accesso alle grotte di Nettuno è caratterizzato da una fitta vegetazione che rende il paesaggio estremamente suggestivo. Attraverso i passi seguenti andremo a vedere come visitare al meglio queste meravigliose grotte della Sardegna, così da riuscire a cogliere tutti gli aspetti caratteristici.

26

Occorrente

  • Scarpe comode.
  • Abbigliamento sportivo.
36

Le grotte di Nettuno sono facilmente visitabili e il percorso al loro interno, che come abbiamo detto è molto suggestivo, si prolunga per quasi 600 metri, nonostante i quasi 4 chilometri totali delle grotte. Il lungo cammino nelle grotte si staglia attraverso un sentiero particolare, che consente di attraversare la Sala delle Rovine, fino ad arrivare alla Sala della Reggia, nella quale si possono ammirare delle grandissime colonne naturali. La nascita di queste grotte è antichissima: diverse tracce trovate al loro interno hanno portato gli studiosi a pensare che siano passati circa 2 milioni di anni dalla loro formazione.

46

Dopo una serie infinita di attrazioni davvero stupefacenti ed emozionanti a diretto contatto con la natura, verso la fine del percorso, si arriva alla Tribuna della Musica: questa non è altro che una balconata dalla quale ci si può affacciare sulla Reggia e sul Lago salato Lamarmora. L'itinerario all'interno delle grotte è ricco di infinite bellezze scolpite dalla natura e ognuna di esse possiede una propria una denominazione particolare. Si tratta di un luogo ricco di fascino, che vale la pena di essere ammirato almeno una volta nella vita.

Continua la lettura
56

Le grotte di Nettuno sono raggiungibili in due modi: in automobile fino al piazzale di Capo Caccia, proseguendo poi a piedi e scendendo una lunghissima scalinata a picco, chiamata La Scala del Capriolo; oppure un'altra valida soluzione è quella di raggiungerle via mare, mediante delle apposite imbarcazioni che guidano i turisti in una bellissima escursione fino alle grotte. Per intraprendere il percorso lungo le grotte è indispensabile munirsi dell'abbigliamento adatto e soprattutto di scarpe molto comode e antiscivolo, perché sarà davvero una lunga passeggiata.
Per chi lo desiderasse, le visite possono essere effettuate anche con la guida in differenti lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, catalano e tedesco. L'orario di apertura durante il periodo estivo è dalle 8:00 alle 20:00.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordatevi di utilizzare un abbigliamento idoneo e soprattutto di indossare delle scarpe antiscivolo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la Sardegna a piedi

La Sardegna, vanta un paesaggio variegato e ricco di storia. È una meta turistica di straordinaria bellezza culturale come architettonica. Ricca di sentieri immersi nel verde, si presta a magnifiche camminate. Ci sono centinaia di luoghi da visitare,...
Europa

Come visitare Le Grotte Dell'Angelo Di Pertosa

All'interno del Parco Nazionale del Cilento, si trovano le Grotte dell'Angelo di Pertosa. Queste caverne di natura carsica stanno a "2500 m" sotto i Monti Alburni ed hanno dei paesaggi eccezionali e seducenti da ciascun punto di vista. Una modalità con...
Europa

Come E cosa Visitare in Sardegna: a nord di Capo Caccia

La strada a nord di Porto Conte, si snoda attraverso una zona agricola pianeggiante, conosciuta come la Nurra, ricca di coltivazioni cerealicole, vigneti e di testimonianze dell'antica industria mineraria sarda. Quest'oggi, nei successivi passi di questa...
Europa

Come visitare la Costa del Sud della Sardegna

All'interno di questa guida troverete il metodo migliore per conoscere e programmare itinerari unici ed incredibili, su come visitare le Coste del Sud della Sardegna. Parto nel dirvi un promemoria, ovvero che dovete sapere, che l'aspetto più caratteristico...
Europa

Come visitare le spiagge di Dorgali in Sardegna

Quando volete organizzare la prossima vacanza estiva e non avete la ben che minima idea, di dove andare, siete capitati nella guida più adatta a voi, e alle vostre esigenze. Infatti durante i passaggi di questa guida, vi spiegheremo passo passo, quale...
Europa

Come visitare grotte

Le grotte hanno un fascino intrigante e misterioso, chi non ha mai pensato di visitarne una! Stalattiti scendono dalle volte e stalagmiti salgono fino al cielo, la bellezza della natura nascosta in un mondo sotterraneo. Non serve essere speleologi esperti...
Europa

Come e cosa visitare nell'iglesiente in sardegna: miniere di monteponi

Se avete scelto come meta vacanziera l'Iglesiente, in Sardegna, non ve ne pentirete! L'Iglesiente è un paradiso per gli occhi. Ha boschi, miniere e stradine di villaggi fantasma. Se volete avventurarvi nella zona dell'Iglesiente, dovrete raggiungere...
Europa

Come visitare la Sardegna: dintorni di Olbia e Golfo Aranci

L'Italia è un paese ricco di storia e tradizioni, dove diverse culture si sono scontrate o hanno trovato riparo, creando nel tempo bellissimi posti sopravvissuti fino a noi e che rievocano ancora oggi il profumo di tempi passati ma ancora vividi. Tra...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.