Come visitare le miniere di Montevecchio

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Definite dai più grandi esperti come uno dei patrimoni di archeologia industriale più affascinanti al mondo, grazie anche alla straordinaria natura paesaggistica che le circonda, le Miniere di Montevecchio rappresentano uno dei luoghi più visitati della provincia sarda di Medio Campidano. Chiuse definitivamente nel 1991, l’origine di quella che fu una delle miniere più produttive d’Europa si deve addirittura all’epoca dei Romani che iniziarono a costruirne non solo l’area industriale ma anche lo straordinario borgo che sorge attorno. Un’esperienza assolutamente da vivere, quella di visitare le Miniere di Montevecchio, che certamente sarà fonte di grandi emozioni. Ma come fare a scoprire tutte le meraviglie nascoste negli numerosi siti che fanno parte del Parco Geominerario della Sardegna? Semplice, scegliendo tra uno o più dei 4 Percorsi disponibili all’interno del Parco, per ammirare la storia e l’incantevole natura che caratterizza queste splendide miniere centenarie.

25

Partiamo con il Percorso Direzione, che prende il nome dall’omonimo Palazzo oggetto della visita. In circa 1 ora di tempo sarà possibile visitare le stanze che un tempo ospitavano gli uffici direzionali della società mineraria. Ma c’è di più: dopo un profondo lavoro di ricostruzione degli ambienti originari, ora è possibile ammirare anche i locali riprodotti in stile ottocentesco, per un tuffo mozzafiato nel passato. Da non perdere la visita alla Sala Blu, la stanza più affascinante di tutto l’edificio, che prende il nome dalle colorazioni delle pareti e della volta, rese uniche da preziose decorazioni dorate.

35

Avete ancora voglia di scoprire la bellezza delle Miniere di Montevecchio? Allora non potete dire di no al Percorso Sant’Antonio. Come il precedente, anche questo tour si può completare in circa 1 ora dopo aver visitato le aree di superficie e la torre merlata del pozzo di estrazione. Durante il percorso sarà possibile ammirare anche gli alloggi in cui un tempo abitavano gli operai. Inoltre, prima della conclusione, si farà visita all’ex deposito minerali che ancora oggi ospita alcuni dei più preziosi metalli grezzi che venivano lavorati all’epoca.

Continua la lettura
45

Ed eccoci nel cuore delle miniere con il Percorso Officine, durante il quale potete ammirare tutte strutture che supportavano le attività estrattive. Dalle fonderie, alla sala modelli, passando per le stanze di forgiatura, qui avrete l’opportunità di conoscere nel dettaglio le diverse fasi della catena produttiva della Miniera. E se al termine della visita non siete ancora sazi, c’è ancora l’opportunità di lasciarsi coccolare dal Percorso Piccalinna che prevede un breve tour di circa 45 minuti nell’area circostante il pozzo San Giovanni. Qui è ancora presente, come unico esempio al mondo di archeologia mineraria, la macchina di estrazione che, attraverso i 120 cavalli vapore di cui è dotata, poteva estrarre fino a 20 metri cubi di materiale in un’ora.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se avete tempo a disposizione per la visita, approfittate per godervi tutti e 4 i percorsi a disposizione all'interno del sito archeologico

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sudamerica

Come visitare Potosi e Sucre

Potosi rappresenta un meraviglioso comune facente parte della Boliva, situato precisamente nella provincia di Tomás Frías. Questa splendida città è abitata da circa 160000 abitanti, inoltre risulta essere particolarmente famosa grazie alla presenza...
Europa

Come Arrivare E Scoprire Cianciana

Avete mai sentito parlare di Cianciana? Dal suo suono così originale questo posto sembrerebbe quasi una località straniera ed invece, si tratta di un comune tutto italiano, della provincia di Agrigento, (Sicilia). Il luogo è divenuto nel tempo noto...
Europa

Come visitare Cortoghiana

Se amate trascorrere le vostre vacanze in totale relax, lontani dalla vita frenetica delle grandi città o dalle spiagge super affollate, allora Cortoghiana è la località giusta per voi. Cortoghiana si trova in Sardegna e più precisamente a otto chilometri...
Europa

Come visitare I Monti Metalliferi E Le Città Minerarie

Siete finalmente in vacanza. Ora non vi resta che trovare una località carina dove trascorrere un po' di tempo con la vostra famiglia, un gruppo di amici oppure da soli, in completa solitudine con voi stessi. Avete scelto di andare sui Monti Metalliferi,...
Europa

Guida: tour della Polonia in 10 giorni

Guida: Tour della Polonia in 10 giorni. La Polonia è uno dei Paesi più affascinanti d'Europa per la sua cultura particolare e per le bellezze architettoniche. Il momento ideale per visitare la Polonia è sicuramente quello primaverile ed estivo, in...
Sudamerica

Come e perché visitare San Luis Potosì in Messico

San Luis Potosì è il capoluogo dell'omonimo stato messicano con una popolazione di quasi ottocentomila abitanti. Il nome della città si ispira al Re di Francia e alla località di Potosì famosa per le miniere ricche d'oro e argento. Le tradizioni...
Sudamerica

Come percorrere la rotta dei sette laghi

Vi spiegheremo in questa guida come percorrere la rotta dei sette laghi un itinerario grandioso e panoramico che vi consentirà di scoprire le cime di Ridanna e Monteneve, alle pendici del Ghiacciaio di Malavalle adatto sopratutto se siete degli instancabili...
Consigli di Viaggio

Cosa fare all'isola d'Elba con i bambini

L'Isola d'Elba è una meta molto amata dalle famiglie perché offre tante opportunità di divertimento e relax, anche a misura di bambino. La stagione migliore per una vacanza in quest'isola è quella estiva, per godere al meglio delle splendide spiagge,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.