Come visitare le piramidi in Egitto

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'Egitto rappresenta sicuramente una delle mete più ambite dai viaggiatori e dai turisti di tutto il mondo. Non soltanto gli appassionati storia infatti hanno il desiderio di poter esplorare questo luogo meraviglioso ricco di arte e di cultura. In questa guida pertanto verrà spiegato brevemente come visitare le Piramidi in Egitto.

27

Raggiungere la piana di Giza

Per poter visitare le antiche Piramidi d'Egitto bisogna recarsi sulla Piana di Giza che si trova poco distante dalla città del Cairo. È bene tenere a mente che si tratta di una località esposta completamente ai raggi solari, pertanto è opportuno prepararsi nella maniera più adeguata possibile.

37

Ripararsi dal caldo del deserto

Il momento migliore per giungere in questa zona è l'orario di apertura dei monumenti, ossia dalle 6:00 alle 7:00 del mattino. Oltre al sole, anche la temperatura caldissima è terribile soprattutto in estate e specialmente quando si entra nelle Piramidi, in quanto non vi è, ovviamente, nessun sistema di condizionamento o di ventilazione. Se poi soffri di difficoltà respiratorie o di asma ti conviene evitare di entrarvi in modo particolare durante il periodo estivo.

Continua la lettura
47

Visitare la piramide di Cheope

Alla cosiddetta Grande Piramide, nota anche come Piramide di Cheope, si arriva attraverso una sporgenza di pietra alta circa sei metri da terra. Una volta che sei all'interno puoi salire attraverso dei ripidi passaggi che ti consentono di entrare nella camera sepolcrale: questa è una stanza completamente vuota fatta eccezione per il sarcofago inutilizzato appartenente al suo proprietario Khufu.

57

Vedere la Sfinge

Anche se vedrai delle persone con le macchine fotografiche, devi sapere che è vietato scattare delle fotografie all'interno delle Piramidi: se ti scoprono con una macchina fotografica infatti potrebbe esserti confiscata e potresti subire anche una multa. Per ciò che riguarda La Sfinge invece devi sapere che questo monumento confina con le piramidi attraverso una strada asfaltata che è facilmente percorribile a piedi e che passa però attraverso il deserto.

67

Visitare il Museo della Barca Solare

Nella Sfinge non vi sono delle camere interne da visitare pertanto la visita dura non più di mezzora.
Infine non dimenticare il Museo della Barca Solare: questa attrazione è situata a destra della Sfinge. Il museo ospita una nave a vela appartenente a Cheope, insieme ad altri reperti marittimi di quel periodo. A causa di possibili contaminanti, quando entri ti vengono fornite delle ciabatte di protezione per poter passeggiare attraverso tutto il museo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come prenotare una crociera sul Nilo

Quando si pensa ad una vacanza, ognuno la progetta nei minimi particolari. Il desiderio è quello di vivere un'esperienza indimenticabile e rilassante. Spesso si ricorre alle classiche crociere nel mediterraneo. Ma pochi pensano che una crociera sul Nilo...
Consigli di Viaggio

Come visitare Bangkok in 3 giorni

Chiunque si trovi a trascorrere del tempo a Bangkok non può non rimanere colpito ed allo stesso tempo confusi dal dedalo di stradine che contrastano con i moderni grattacieli, sintesi perfetta del connubio tra vecchio e nuovo che regna in Thailandia....
Consigli di Viaggio

5 mete da visitare in primavera

Se avete bisogno di una vera e propria vacanza dopo un terribile, lungo inverno rigido, ecco i luoghi che offrono il meglio nella stagione primaverile. Infilate le infradito e fate le valigie, queste meravigliose destinazioni vi garantiranno (o quasi)...
Consigli di Viaggio

Perù: cosa visitare

Tutti desideriamo almeno una volta prendere un aereo verso una meta lontana per vivere un'avventura. Oppure per viverne una nuova. Ma il mondo è grande e le avventure che offre sono tante. Ce ne sono di Paesi da visitare e ognuno è valido, ma una menzione...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare il Deutsches Museum di Munchen

Se trascorrerete le vostre prossime vacanze a Munchen, allora meta imperdibile è il Deutsches Museum. È il più grande museo al mondo di scienza e tecnologia. Ogni anno attira milioni di visitatori. Infatti ha ben 28 .000 oggetti riguardanti la tecnologia...
Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare Foligno

Foligno è la terza città umbra, tra Perugia ed Assisi. Industriosa e moderna, conta circa 57.000 abitanti. Prevalentemente in pianura, si può visitare sia a piedi che in bicicletta. Come e perché trascorrere le vacanze a Foligno? Perché è il più...
Consigli di Viaggio

Arizona: le migliori città da visitare

L' Arizona è uno degli stati tra i più importanti degli Stati Uniti d'America e inoltre fa parte anche degli stati sud-occidentali. Sono numerose le città che fanno parte di questo stato, tra le migliori possiamo trovare le città di Phoenix, Tucson...
Consigli di Viaggio

Come visitare Venezia in un giorno

Venezia è una delle più belle città del mondo, città d'arte di grande valore culturale dal fascino impareggiabile. Venezia richiama il ricordo della mitica città di Atlantide sommersa. Con la differenza che Venezia è la città che affiora dalle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.