Come visitare le spiagge di Razza di Junco in Sardegna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Sardegna è un isola che ci sorprende con i suoi posti incantevoli. Molteplici gli itinerari che suscitano interesse. Per visitare le spiagge di Razza di Junco, la seguente guida spiegherà brevemente come fare. La spiaggia ha un parcheggio ampio quindi viaggiando in macchina si percorre la strada provinciale ottantadue seguendo le indicazioni per il luogo e svoltando a sinistra.

25

Partendo da Cagliari si segue la Strada Statale centoventicinque superando lo stagno di Notteri. A pochi chilometri da Porto Rotondo vediamo sorgere la spiaggia. Ha questo nome cosi curioso per la tipica vegetazione di giunchi. È abitata da fenicotteri che l'hanno resa importante non solo in Europa ma anche nel resto del continente. Non mancano servizi per adulti e bambini; si noleggiano sdraio, ombrelloni, biciclette e altro. I punti di ristoro sono ben sparsi per appagare ogni singolo visitatore.

35

Anche qui la sabbia è bianca e finissima, le acque hanno un colore limpidissimo quasi da sembrare "non vere". La Torre Aragonese di Porto Giunco è il monumento più celebre del luogo. Si trova a Villasimius è raggiungibile con l'auto dalla zona di Capo Carbonara, oppure a piedi partendo dal porto percorrendo una stradina. È alta sui dieci metri. La cima la si raggiunge dall'interno grazie ad una scala a chiocciola. La nostra spiaggia è situata proprio sotto la Torre. Viene soprannominata anche Spiaggia dei Due Mari per via dello stagno che i fenicotteri hanno scelto come loro habitat. Da anni nidificano nel posto creando un ambiente a dir poco magico, surreale.

Continua la lettura
45

Cagliari si affaccia al centro del Golfo degli Angeli, il clima favorevole la rende accessibile in ogni stagione. Per chi pianifica l'itinerario a Luglio, può trovarsi ad assistere alla processione in mare di Nostra Signora di Bonaria, mentre a metà Agosto si celebra l'Assunzione di Maria. Il patrono è San Saturnino celebrato il trenta Ottobre. Durante l'anno come a Pasqua e a Carnevale la città e le sue meravigliose spiagge offrono l'opportunità di partecipare ad altre ricorrenze. In queste occasioni fanno da sfondo i tipici costumi della storia sarda che vederli dal vivo fanno un certo effetto rispetto che ammirarli in TV. Visitare l'isola significa anche sentir parlare il dialetto, soprattutto dalle persone anziane. Difficilissimo da comprendere rispetto ai dialetti dell'intera penisola. È una lingua a parte, per capire una sola sillaba bisogna essere nati li' e fin da piccoli averne assimilato la cultura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le spiagge del Golfo degli Aranci in Sardegna

Golfo degli Aranci è una zona turistica della Sardegna situata nella parte nord-orientale dell'isola, più precisamente nella provincia di Olbia-Tempio. Trovandosi in Costa Smeralda, la zona è caratterizzata da spiagge di sabbia bianca e mare cristallino;...
Europa

Come visitare le spiagge Della Marina Di Orosei in Sardegna

L'arenile della Marina di Orosei fa parte della costa centro orientale sarda e si colloca nell'enorme Golfo di Orosei. In questa splendida zona della Sardegna, si trovano diverse spiagge dal panorama davvero suggestivo. Per coloro che intendono programmare...
Europa

Come visitare le spiagge di Villasimius in Sardegna

Villasimius è una località estiva vicino a Cagliari, famosa per le sue spiagge di sabbia bianca con un mare turchese e ricco di pesci. In questo luogo arrivano non solo italiani, ma anche numerosi turisti stranieri come americani e russi. A tale proposito...
Europa

Come visitare le spiagge di Dorgali in Sardegna

Quando volete organizzare la prossima vacanza estiva e non avete la ben che minima idea, di dove andare, siete capitati nella guida più adatta a voi, e alle vostre esigenze. Infatti durante i passaggi di questa guida, vi spiegheremo passo passo, quale...
Europa

Come visitare le spiagge di Gonnesa in Sardegna

Per chi non lo conoscesse Gonnesa è un comune della provincia di Carbonia-Iglesias, situato nella parte sud-ovest della Sardegna, Gonnesa è una località molto rinomata per le sue splendide spiagge bagnate da un mare azzurro e incredibilmente trasparente....
Europa

Come visitare le spiagge di Capriccioli in Sardegna

Le spiagge di Capriccioli sono caratterizzate dalla presenza di un fondale basso, mentre la sabbia, che possiede una consistenza finissima e un colore molto chiaro, è alternata con massicci scogli. Queste spiagge si trovano in Costa Smeralda, precisamente...
Europa

Come visitare le spiagge di Badesi in Sardegna

Badesi si trova in Sardegna, precisamente nella costa settentrionale della regione. Splendida località di vacanza, la cittadina è immersa nella natura incontaminata ed è circondata da spiagge di abbagliante sabbia bianca. Se state pianificando la vostra...
Europa

Come visitare le spiagge di Cannigione in Sardegna

Se pianificate una vacanza a Cannigione, questa guida vi darà alcuni consigli su come visitare le spiagge più belle della zona. Cannigione è una località balneare del comune di Arzachena, che si trova nella parte nord-orientale della Sardegna. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.