Come visitare le spiagge di Razza di Junco in Sardegna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La Sardegna è un isola che ci sorprende con i suoi posti incantevoli. Molteplici gli itinerari che suscitano interesse. Per visitare le spiagge di Razza di Junco, la seguente guida spiegherà brevemente come fare. La spiaggia ha un parcheggio ampio quindi viaggiando in macchina si percorre la strada provinciale ottantadue seguendo le indicazioni per il luogo e svoltando a sinistra.

25

Partendo da Cagliari si segue la Strada Statale centoventicinque superando lo stagno di Notteri. A pochi chilometri da Porto Rotondo vediamo sorgere la spiaggia. Ha questo nome cosi curioso per la tipica vegetazione di giunchi. È abitata da fenicotteri che l'hanno resa importante non solo in Europa ma anche nel resto del continente. Non mancano servizi per adulti e bambini; si noleggiano sdraio, ombrelloni, biciclette e altro. I punti di ristoro sono ben sparsi per appagare ogni singolo visitatore.

35

Anche qui la sabbia è bianca e finissima, le acque hanno un colore limpidissimo quasi da sembrare "non vere". La Torre Aragonese di Porto Giunco è il monumento più celebre del luogo. Si trova a Villasimius è raggiungibile con l'auto dalla zona di Capo Carbonara, oppure a piedi partendo dal porto percorrendo una stradina. È alta sui dieci metri. La cima la si raggiunge dall'interno grazie ad una scala a chiocciola. La nostra spiaggia è situata proprio sotto la Torre. Viene soprannominata anche Spiaggia dei Due Mari per via dello stagno che i fenicotteri hanno scelto come loro habitat. Da anni nidificano nel posto creando un ambiente a dir poco magico, surreale.

Continua la lettura
45

Cagliari si affaccia al centro del Golfo degli Angeli, il clima favorevole la rende accessibile in ogni stagione. Per chi pianifica l'itinerario a Luglio, può trovarsi ad assistere alla processione in mare di Nostra Signora di Bonaria, mentre a metà Agosto si celebra l'Assunzione di Maria. Il patrono è San Saturnino celebrato il trenta Ottobre. Durante l'anno come a Pasqua e a Carnevale la città e le sue meravigliose spiagge offrono l'opportunità di partecipare ad altre ricorrenze. In queste occasioni fanno da sfondo i tipici costumi della storia sarda che vederli dal vivo fanno un certo effetto rispetto che ammirarli in TV. Visitare l'isola significa anche sentir parlare il dialetto, soprattutto dalle persone anziane. Difficilissimo da comprendere rispetto ai dialetti dell'intera penisola. È una lingua a parte, per capire una sola sillaba bisogna essere nati li' e fin da piccoli averne assimilato la cultura.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare le spiagge di Muravera in Sardegna

Come è noto, le spiagge della Sardegna costituiscono, per il turista il sogno di una meta raggiungibile da dover visitare almeno una volta nella vita. Una tra le spiagge più suggestive è quella di Muravera, nel cui comune è possibile ammirare la...
Europa

Come visitare le spiagge di Cagliari in Sardegna

All'interno della presente guida, andremo a parlarvi di turismo, arrivando in Sardegna. Nello specifico, come avrete già compreso attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come visitare le spiagge di Cagliari...
Europa

Come Muoversi in Sardegna

La Sardegna, regione meravigliosa in mezzo al mediterraneo è conosciuta dai turisti per le spiagge splendide, però offre anche degli itinerari stupendi, favolosi paesaggistici storici, in tutto il suo territorio, non soltanto quello costiero, ma anche...
Europa

Come visitare la Sardegna: San Teodoro

Prima di partire per una vacanza in questa meravigliosa isola, è bene sapere come visitare la Sardegna: San Teodoro è uno dei paesi più belli della zona orientale, tra la costa Smeralda e la parte più selvaggia ad est. Per andare a San Teodoro la...
Italia

Come organizzare una vacanza a Panarea

Panarea è un'isoletta delle Eolie, appartenente al Comune di Lipari, di origine vulcanica. L'isola diventa meta di turismo soprattutto in estate, per via del suo mare incontaminato e degli incantevoli paesaggi esplorabili: in effetti, Panarea ha molto...
Italia

Isole Eolie: itinerari

Nella parte Nord della costa siciliana troviamo le famose Isole Eolie, un arcipelago di origine vulcanica. Possiamo scegliere gli itinerari a disposizione, tra: Panarea, Stromboli, Vulcano, Alicudi e Filicudi o Lipari, la più estesa. Si trovano nel Mar...
Europa

Come visitare panarea

Al largo della Sicilia, proprio di fronte alla cittadina di Milazzo, ci sono sette meravigliose isole chiamate Eolie nome derivato dal mitico re Eolo e forse anche perché sono isole sempre battute dal vento. Tra le sette perle ne emerge una in particolare:...
Italia

Le spiagge più belle dell'Eolie

Le isole Eolie sono un arcipelago italiano. È un arcipelago di origina vulcanica, parte del suo fascino è data da questa particolare caratteristic, uno dei più affascinanti del Mar Tirreno. L'arcipelago comprende sette Isole, tutte molto affascinanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.