Come visitare L'Entroterra Dello Stato Dello Yucatan In Messico

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Se stiamo cercando di organizzare il nostro prossimo viaggio, per prima cosa dovremo cercare tutte le informazioni sulla destinazione da noi scelta.
È molto importante riuscire a programmare correttamente la propria vacanza, sopratutto se abbiamo intenzione di visitare moltissimi posti ed il tempo che abbiamo a disposizione è poco.
Sfruttando le moltissime guide presenti su internet, potremo reperire alcune importantissime informazioni come ad esempio i luoghi che vale assolutamente la pena visitare, dove conviene mangia, come spostarsi, dove dormire e molto altro ancora. Su alcune guide potremo anche trovare alcuni programmi di viaggio, di altri utenti che hanno già visitato la meta da noi scelta.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a visitare l'entroterra dello Stato dello Yucatan in Messico.

27

Occorrente

  • Mappa dell'area
  • Una settimana di tempo
  • Macchina fotografica con teleobiettivo
37

Appena arrivati a Cancun, dovremo dirigerci ad Ovest e fermarci nella bella e solare Valladolid. Lì potremo godere delle pittoresche ed artistiche strade del centro, visitare la chiesa di San Bernardino e passare la "siesta" in uno dei cenotes limitrofi alla cittadina, magari facendo il bagno o dei tuffi nelle acque limpide del mare.

47

Nonostante l'enorme numero di turisti che ogni anno raggiungono Chichen Itza, questo sito, che è Patrimonio Unesco dall'anno 1988, preserva una delle testimonianze delle antichissime civiltà locali, tra cui quelle Maya. Se ne abbiamo la possibilità, cerchiamo di visitare quest'area prima del pomeriggio, subito dopo l'alba, perché, durante il giorno, le temperature aumentano notevolmente e il caldo è insopportabile.

Continua la lettura
57

Da Valladolid potremo noleggiare un'automobile o usufruire del servizio di autobus messicani per arrivare a Merida, ovvero la città principale dello Yucatan. Se non siamo ancora stanchi, potremo dirigerci a sud per entrare nel sito maya di Uxmal, molto meno affollato di Chichen Itza, ma non per questo meno interessante.

67

Se siamo degli amanti della flora e della fauna, da Valladolid potremo dirigerci verso il nord con i pullman, fino alla costa nord dello Yucatan, lì è stata istituita la riserva di Rio Lagartos, nell'omonimo paese. Una piccola gita in barca lungo il fiume fra le mangrovie ci potrà dare l'opportunità di avvistare molte specie ornitologiche tra cui pellicani, la stupefacente aquila nera ed i martin pescatore.

77

Al ritorno da Rio Lagartos, potremo optare per un'uscita al sito di Ek Balam, che si trova soltanto a pochi chilometri da Valladolid, proprio sulla strada che proviene dalla riserva. Questo posto è completamente circondato dalla giungla e risulta essere uno dei siti d'archeologia più stupefacenti di tutto lo Yucatan.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Sudamerica

Come visitare Mérida In Messico

La Mèridia è la regione più grande dello Yucatan in Messico ed è la meta più gettonata dai turisti. Se passi le vacanze in Messico, è quasi d'obbligo visitarla. Vi si arriva facilmente, mediante anche dei voli diretti che portano in Messico. Da...
Sudamerica

Cenotes: itinerario nei suggestivi pozzi naturali dello Yucatan

Se siete in partenza per il Messico, in particolare verso la penisola dello Yucatan, non potete sicuramente fare a meno di inserire tra i vostri itinerari turistici una visita alle caratteristiche Cenotes, ossia le piscine naturali molto suggestive, presenti...
Sudamerica

Come visitare il Museo Nacional de Antropologia a Città Del Messico

Cuore e gioiello del "Bosque de Chapultepec", il "Museo Nacional de Antropologia" non è soltanto celebre per la sua infinita collezione di reperti ispanici, ma anche (e soprattutto) per la sua moderna struttura. Creatura dell'architetto Pedro Ramírez...
Sudamerica

Come visitare Templo Mayor a Città Del Messico

Il Templo Mayor era il cuore spirituale e rituale di Tenochtitlán, ex capitale dell'impero azteco. Il suo affascinante museo propone ricostruzioni di come si presentava Tenochtitlán al suo apogeo. È bene tenersi abbastanza tempo per il museo: è interessante...
Sudamerica

Come visitare le rovine di Chichen Itza e Uxmal in Messico

Le rovine di Chichen Itza e Uxmal, sono due dei tesori storici più belli dello Yucatàn. Chichen Itza fa parte dal 1988 del Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, oltre ad essere inserito nelle nuove sette meraviglie della terra. È un sito archeologico...
Sudamerica

Come E Perché Visitare Querètaro In Messico

Querètaro rappresenta una deliziosa e vivace località che si trova nell'omonima regione del Messico centrale. Tra l'altro presenta numerose attrazioni culturali e storiche di notevole spessore ed interesse. Parliamo, quindi, di una città assolutamente...
Sudamerica

Come visitare Cuyo Settentrionale

El Cuyo è un piccolo villaggio di pescatori situato sulla costa settentrionale della penisola dello Yucatan. Il Cuyo comprende le province di Mendoza, San Juan, San Luis e La Rioja. La città più grande è Mendoza, con una popolazione totale di circa...
Sudamerica

Come e perché visitare San Luis Potosì in Messico

San Luis Potosì è il capoluogo dell'omonimo stato messicano con una popolazione di quasi ottocentomila abitanti. Il nome della città si ispira al Re di Francia e alla località di Potosì famosa per le miniere ricche d'oro e argento. Le tradizioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.