Come visitare l'Isola Margherita a Budapest

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se andate a Budapest, oltre a far visite ad edifici, piazze e musei della città, potrete fare una visitina anche all'isola Margherita. Trattasi soltanto di due chilometri e mezzo di terra che è stata intitolata alla figlia del Re Bela IV, dove lei aveva dimora presso il convento domenicano collocato in tale zona, e dove ci sono ancora le sue rovine. Se perciò trovate l'argomento interessante, continuate la lettura di tale tutorial per capire come potrete visitare l'isola nel bel mezzo del Danubio. Buona lettura e buon viaggio!

24

L'Isola Margherita emerge dalle acque del Danubio

Questa isola, che è raggiungibile dai ponti chiamati Árpád e Margit, è il luogo estivo che gli abitanti preferiscono e che oggigiorno vanno per andare a fare un giro in bicicletta, una passeggiare, una nuotata oppure semplicemente per oziare al sole. L'Isola Margherita è un fiore che emerge dalle acque del Danubio, nel tratto che bagna il cuore della città di Budapest.

34

La storia di questa isola chiamata Margit

Margit, la devota, conosciuta al tempo dei Romani come l'isola dei Conigli o delle Lepri, era un rifugio per lebbrosi probabilmente (le parole latine 'lepre' e 'lebbroso' sono quasi uguali). In seguito tale isola, fu sede dell'harem di un pascià turco e fu tanto amata dal palatino Ferenc I che, nel tardo XVIII secolo, vi piantò rari alberi. Il nome attuale ricorda il passato austero come centro di vita monastica: successivamente all'invasione mongola del 1241-42, il Re Béla IV promise che il suo prossimo nato sarebbe diventato un religioso, come ringraziamento per la protezione che Dio avrebbe accordato all'Ungheria. Il Re mantenne la promessa e la figlia Margit, visse sull'isola, famosa per la sua devozione religiosa. All'isola di Margherita ci potrete arrivare a piedi, oppure potrete anche prendere un taxi (anche economico), oppure un tram moderno a due carrozze che la percorre per il perimetro intero. Se la scelta preferita, ciò nonostante è la prima, allora vi potrete dirigere in direzione nord, oltrepassando lo stabilimento balneare Palatinus che vanta tantissimi scivoli d'acqua e piscine.

Continua la lettura
44

Fate visita anche alla chiesa francescana

Ad est dei bagni potrete anche trovare i resti di una chiesa francescana, un po' più lontano invece noterete le fondamenta della chiesa domenicana e del chiostro costruiti nello specifico per Margit. La cappella premostratense, ricostruita ed originaria con data verso il XI-XII secolo, è invece il più antico edificio della città. Vi diamo un altro consiglio che è quello di esplorare l'isola di Margherita con un bringóhintó, cioè un risciò che potrete noleggiare nella zona sud dell'isola. La sua tariffa oraria è veramente irrisoria, e perciò la passeggiata su tale mezzo di locomozione ecologico, è ottima soprattutto durante la stagione estiva.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare Il Museo Nazionale Di Budapest

All'interno della nostra guida andremo a parlare di musei. Nello specifico, come avrete sicuramente colto leggendovi il titolo che accompagna la nostra guida, andremo a spiegarvi Come visitare Il Museo Nazionale Di Budapest.Budapest è una delle città...
Europa

Come visitare La Cittadella Di Budapest

Viaggiare è forse una delle attività più belle ed interessanti che ognuno di noi può fare nella vita. Esistono moltissimi paesi che possono essere visitati e che sono degni di nota. Budapest è una di queste. È una città particolare che deve essere...
Europa

Come visitare l'isola dei Pescatori e l'isola Madre a Stresa

L'Isola Madre e l'Isola Pescatori fanno parte dell'arcipelago Borromeo, arcipelago che si trova nel golfo omonimo che il lago Maggiore forma proprio di fronte a Stresa. L'arcipelago porta questo nome perché faceva parte del territorio di proprietà dei...
Europa

Come visitare Lo Zoo Di Budapest

Se state progettando di fare un viaggio turistico in Ungheria, tra le diverse tappe non potete mancare certamente di visitare lo zoo di Budapest. Situato in una delle zone più belle e famose della città, questo è uno dei più vecchi giardini zoologici...
Europa

Come visitare budapest in un giorno

Budapest, capitale dell'Ungheria, è considerata da tutti la perla del Danubio sia per i suoi tesori artistici e soprattutto per i suoi romantici paesaggi sul fiume che la attraversa. Essa è una maestosa città formata da Buda e Pest divise in due dal...
Europa

Come visitare la zona di Belvaros a Budapest

Belvàros, che viene definita anche con il nome "Città Interna", è uno dei punti più strategici della capitale Budapest ed è situata nella zona di Pest, per la precisione nel quartiere V. Si tratta di un'area in gran parte racchiusa tra il fiume Danubio,...
Europa

Budapest e dintorni in auto

Visitare Budapest e dintorni in auto può trasformarsi in un esperienza entusiasmante ed unica, ricca di emozioni e di luoghi da visitare. Infatti la città ungherese, appartenente all'antico Regno austro-Ungarico, porta ancora i segni gloriosi della...
Europa

Come E Perchè Visitare Il Quartiere Ebraico Di Budapest

Budapest ovvero la capitale dell'Ungheria è la sede di uno dei quartieri ebraici, e all'interno degli edifici durante la seconda guerra mondiale, venivano raggruppati milioni di ebrei ungheresi. Si tratta dunque di uno dei periodi storici più brutti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.