Come visitare Marais in un giorno

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Se vogliamo fare una scappatella romantica a Parigi, numerose saranno le bellezze da visitare, come sappiamo bene. Qualora avessimo poco tempo a disposizione, dobbiamo cercare di vedere il più possibile anche senza approfondire le varie meraviglie, anche se sembra un sacrificio troppo grande per essere messo in preventivo ancora prima di iniziare il nostro tour. Una delle cose da non perdere assolutamente è il quartiere di Le Marais. Nel seguente pezzo vedremo insieme come visitarlo in un giorno soltanto, evitando di perdere l'essenziale.

29

Occorrente

  • Biglietto del treno o aereo, ovviamente!
  • Macchina fotografica, ma basta anche solo uno smartphone ormai..
  • Abbigliamento comodo.
39

Le Marais, storia.

Le Marais è uno dei quartieri più famosi di Parigi, il quale si estende fra il terzo ed il quarto Arrondissement. Il suo nome deriva dal termine francese che indica le paludi (marais, appunto), il che ci indica chiaramente l'origine dei terreni sui quali sorge il quartiere. Posizionato sulla rive droite della Senna, Le Marais risulta incastonato tra i pezzi di storia della cittadina parigina. Tale quartiere viene infatti delimitato dall'Hotel de Ville (municipio parigino), da Place de la Bastille e da Place de la République. Le Marais conobbe il proprio momento di splendore tra il Cinquecento ed il Seicento, quando la nobiltà francese lo selezionò per ospitare splendide dimore, le famose hotel particulier; queste costruzioni sono state quasi totalmente assorbite dai piani urbanistici nelle altre parti della città, qui invece seppero sopravvivere e, in alcuni casi, sono ancora presenti e fanno bella mostra di sè.

49

Le Marais, oggi.

Attualmente, Le Marais rappresenta un quartiere piuttosto alla moda ricco di botteghe degli artigiani e boutique dei giovani stilisti emergenti. La presenza di molteplici locali di tendenza fanno di Le Marais il cuore della comunità gay di Parigi. Questa località è da sempre il punto basilare della cultura ebraica parigina. Camminando fra rue des Rosiers, potremo trovare molti locali e tante pasticcerie, i quali forniscono i piatti tipici della tradizione culinaria ebraica.

Continua la lettura
59

Le Marais, muoversi.

Per raggiungere Le Marais, abbiamo l'opportunità di prendere la metropolitana e scendere alla fermata Bastille. In alternativa possiamo salire nel bus 29, che attraversa buona parte del quartiere. Di conseguenza, la selezione della fermata in cui scendere dipende soltanto da noi stessi. Giungendo a Le Marais con la metropolitana, è possibile ammirare immediatamente le Chiese di St. Paul, St. Luis e S. Gervais-St. Trotais. In prossimità di quest'ultime, si trovano anche ulteriori Chiese non meno importanti.

69

Le Marais, com'è.

Proseguendo su rue des Francs Burgeois, si trovano il Musée Cognacq, il Musée Carnavalet ed il Musée Kwok-On. Al termine della strada, è presente una piazza con l'abitazione del famoso scrittore Victor Hugo. Ulteriori musei davvero importanti sono il Musée Picasso (dedicato al pittore spagnolo), gli Archivi Nazionali ed il Museo dell'arte e della storia del Giudaismo. Gli amanti dell'arte moderna e contemporanea non devono perdere il vicino Centre Pompidou fabbricato su progetto di Renzo Piano e Richard Rogers. A Le Marais esistono anche tre piazze abbastanza importanti, e forse tra le più belle dell'intera città. Queste si chiamano Place des Vosges, Place de la Bastille con la Colonne de Juillet e Square du Temple. Place des Vosges rappresenta il centro del quartiere ed è l'unica ad aver mantenuto il proprio aspetto storico. Una visita merita anche il teatro dell'Opéra de Paris Bastille. Ecco dunque come bisogna visitare Le Marais in un giorno soltanto.
Questo quartiere, storicamente roccaforte ebraica, è indicato ai giorni nostri come uno dei preferiti dalla comunità gay parigina. La sua origine però vi sarà chiara quando incontrerete numerose botteghe dove si vede il falafel, negozi tipici e ristoranti dal sapore d'altri tempi.

79

Le Marais

Visitare Parigi può richiedere davvero molti giorni se si vogliono scoprire tutte le numerose offerte della città, sia in ambito culturale che storico, ma ricordatevi di riservare un po' di tempo per camminare tra i vicoli de Il Marais, un quartiere gioiello che saprà farsi staccare dalle atmosfere un po' troppo borghesi del centro di Parigi, offrendovi un'ampia scelta di caffè, ristorantini e negozietti ove soddisfare la vostra voglia di shopping.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Anche senza approfondire le località, è meglio visitare più luoghi possibili nel quartiere di Le Marais.
  • Immortalare i luoghi di Le Marais con la macchina fotografica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Viaggio

Come e perchè visitare Foligno

Foligno è la terza città umbra, tra Perugia ed Assisi. Industriosa e moderna, conta circa 57.000 abitanti. Prevalentemente in pianura, si può visitare sia a piedi che in bicicletta. Come e perché trascorrere le vacanze a Foligno? Perché è il più...
Consigli di Viaggio

Arizona: le migliori città da visitare

L' Arizona è uno degli stati tra i più importanti degli Stati Uniti d'America e inoltre fa parte anche degli stati sud-occidentali. Sono numerose le città che fanno parte di questo stato, tra le migliori possiamo trovare le città di Phoenix, Tucson...
Consigli di Viaggio

Come visitare Venezia in un giorno

Venezia è una delle più belle città del mondo, città d'arte di grande valore culturale dal fascino impareggiabile. Venezia richiama il ricordo della mitica città di Atlantide sommersa. Con la differenza che Venezia è la città che affiora dalle...
Consigli di Viaggio

Texas: le migliori città da visitare

Quando si pensa al Texas ci vengono in mente subito due immagini: la prima è senz'altro Clint Eastwood da giovane, bellissimo, quando recitava nei famosissimi film appartenenti al genere spaghetti - western. La seconda è la Route 66 la lunghissima strada...
Consigli di Viaggio

Come visitare napoli in un giorno

Per visitare la caratteristica e famosissima "Città del Sole", con i suoi numerosi siti storici e archeologici, non basterebbe davvero una vita! Visitare Napoli in un giorno potrebbe essere impegnativo, in quanto si tratta sicuramente di una delle più...
Consigli di Viaggio

Come visitare L'Andalusia In Una Settimana

L'Andalusia si trova al sud della Spagna ed è una zona colma di turisti per motivi ben precisi: innanzitutto, essa è la culla del flamenco, delle feste e delle grandi culture. Questa regione è un enorme museo di patrimoni culturali, infatti, in essa...
Consigli di Viaggio

Come visitare Francoforte Sul Meno in un giorno

Francoforte sul Meno è una città tedesca giovane, vivace e moderna, anche facile da visitare. Trovandosi nei pressi di altre interessanti città della Germania, come Bonn e Dusseldorf, potreste associarla ad un itinerario più lungo e visitarla in una...
Consigli di Viaggio

Come visitare l'Appia Antica

L'Appia Antica è uno dei luoghi più romantici e suggestivi di Roma e per tali caratteristiche rappresenta ancora oggi una meta molto gettonata per il turismo. Il suo nome deriva dal censore Appio Claudio che ne iniziò la costruzione nel 312 a. C. E...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.