Come visitare New Orleans in 2 giorni

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

New Orleans è vita, fascino, cultura, tradizione, musica, magia. Questa città è una tappa imperdibile nella vita di ognuno. In questo luogo chiuso tra mare e Mississipi si fondono etnie, storie e esperienze di tutti i tipi, ma tutte con un segreto diverso, tutte con una parvenza di mistero che sembra vivere in altri tempi. New Orleans merita un viaggio negli Stati Uniti. La bellezza e l'unicità di questa città ripaga del lungo volo, dei costi, della fatica nel raggiungere un luogo che ci sembra lontano, ma in cui sapremo sentirci a casa dopo solo un giorno di permanenza. A New Orleans si respira il mondo ed oggi essere cittadini del mondo rappresenta il nostro futuro. Qui non ci sono barriere razziali, non ci sono differenze, non ci sono distanze. Tutti a New Orleans ballano al ritmo della stessa musica, la musica che arriva da un angolo di strada qualunque in cui un artista, dagli abiti logori e della lunga barba, suona un luccinate sassofono con una delicatezza, quasi, impalpabile. Questa guida vuole darvi qualche consiglio su come visitare New Orleans in 2 giorni, anche se sono certa che una volta arrivati il vostro desiderio sarà quello di fermarvi qui per un tempo senza fine.

27

Occorrente

  • Mappa della città
  • Scarpe comode
  • Passaporto con validità 6 mesi
  • Dollari americani
  • Carta di credito
37

Come arrivare

Raggiungere New Orleans non è poi così difficile, le possibilità sono diverse. Forse la migliore è quella di inserire questa città come tappa in un viaggio itinerante negli States, magari seguendo la Great River Road, ossia la famosa strada della musica che percorre quasi tutto il corso del Mississipi. In alternativa è possibile arrivarci con un volo interno, atterrando all'aeroporto di Houston in Texas che è uno dei più comodi. I voli interni, infatti, in tutti gli Stati Uniti sono frequenti e molto economici, per cui è, spesso, più conveniente prendere un aereo che non noleggiare una macchina e percorrere ore e ore sulle strade americane. Altra alternativa è quella di usare i treni. Nella centrale Union Station arrivano comodissimi treni Amtrak che partono sia da Chicago che da Los Angeles e arrivano direttamente a New Orleans. Come del resto fanno anche i famosi Greyhounds, mitici autobus che collegano le varie città americane. In questo caso però il tempo di percorrenza sarà maggiore per cui decidete il mezzo a voi più adeguato, soprattutto in funzione delle ore di viaggio.

47

Dove alloggiare

New Orleans come quasi tutte le città americane offre un'ampia scelta di hotel dove soggiornare con diverse fasce di prezzo. Ci sono alberghi di lusso in cui il turista verrà coccolato in ogni sua necessità, come invece alloggi più semplici, che offrono servizi base, pulizia e cortesia del personale. Il mio consiglio per un soggiorno di soli due giorni a New Orleans è quello di scegliere, comunque, un hotel nella zona centrale della città, ossia nei pressi del French Quarter. Questa è una delle zone preferite da tutti i turisti per cui i prezzi degli alloggi non sono tra i più economici e se non si prenota per tempo è difficile trovare disponibilità. In alternativa altre zone interessanti in cui soggiornare sono Riverside o Garden District. Queste zone sono comode al centro che si può raggiungere comodamente a piedi o, per i più sedentari, usando lo storico tram di St. Charles.

Continua la lettura
57

Cosa vedere

Il French Quarter è sicuramente il quartiere imperdibile di tutta New Orleans, Camminare tra le sue vie, ammirando le sue piazze, i suoi edifici d'epoca e passaggiando sulle rive del Mississipi è un'esperienza che deve essere fatta. Vedere New Orleans in soli due giorni è, quasi, impossibile. Troppi sono i punti di interesse di questa bellissima città per cui il mio consiglio è quello di perdersi per le sue vie, ascoltando jazz magistralmente suonato da artisti di strada e godere dalla sua particolarissima atmosfera. Un altro quartiere da ammirare è, sicuramente, il Garden District grazie alle tante aree verdi che lo popolano insieme alle sue costruzioni tipiche dell'architettura del sud.

67

Cosa fare

Una cosa che occorre assolutamente fare per dire di essere stati davvero a New Orleans è una gita in battello sul Mississipi. Lo Steamboat Natchez è l'ultimo battello a vapore originale rimasto ad oggi. Parte tutti i giorni dal molo del French Quarter per gite diurne e notturne. È possibile anche prenotare l'escursione con cena ed intrattenimento musicale annesso e godere di ottimo cibo guardando New Orleans da una prospettiva diversa ed ancora più suggestiva.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Camminate il più possibile due giorni sono pochissimi per vedere tutta la città
  • Evitate visite a musei, ma godete della città in tutta la sua bellezza
  • Prenotate in anticipo per trovare voli e alloggi a prezzi econimici
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

America del Nord e Centrale

Come visitare New York

New York, New York: la Città che non dorme mai. La Grande Mela è probabilmente la più importante non capitale al mondo (la capitale degli Stati Uniti è infatti Washington D. C., la capitale dell'omonimo stato di New York è Albany), la città che...
America del Nord e Centrale

come visitare il new jersey

Vi è sempre piaciuto fare un viaggio che sia indimenticabile e meraviglioso? Allora vi consigliamo di andare a visitare il New Jersey, negli Stati Uniti. Esso, per chi non lo sa, è uno stato del Mid-Atlantic, posizionato vicino alla Pennsylvania, ed...
America del Nord e Centrale

New Jersey: cosa visitare

L'America è un paese ricco di posti da vedere, con i suoi paesaggi variegati e la popolazione sempre pronta ad ospitare i nuovi turisti che la vanno a visitare. Se poi avete la possibilità di andare a New York, vi consiglio vivamente di fare un salto...
America del Nord e Centrale

10 motivi per visitare New York

È la città simbolo degli Stati Uniti, da sempre sogno di molti che volevano cambiare la loro vita, magari arricchendosi e ricominciando da capo, parliamo di New York, simbolo degli Stati Uniti d'America. In questa breve guida prenderemo in esame 10...
America del Nord e Centrale

New Hampshire: cosa visitare

Il New Hampshire, situato nella regione del New England è comunemente definito “The Granite State” in quanto sono numerose le cave di granito presenti. Anche se nella mente di molti è considerato uno stato tradizionale, poco attraente poco frequentato...
America del Nord e Centrale

Come visitare la statua della libertà di New York

Uno dei cinque distretti che formano la città di New York, sicuramente quello turisticamente più rilevante, conosciuta con il nome di Liberty Island. Collegata a Manhattan da un battello che permette ai turisti di visitare, oltre all'isola della Statua...
America del Nord e Centrale

Come visitare Manhattan in 2 giorni

Tutto ciò che l’immaginario collettivo ricollega a New York, ossia i simboli, le icone, i monumenti, i musei e persino i negozi più noti (che tanta filmografia ci ha abituati a considerare familiari) hanno sede specificamente a Manhattan.Dei 5 distretti...
America del Nord e Centrale

Come visitare il quartiere di l'Upper West Side a New York

New York è una delle metropoli più popolose al mondo, ma che attrae ogni anni milioni di visitatori. Il quartiere di Upper west Side è un sobborgo di Manhattan, teatro di molte sceneggiature di film e serie TV; si estende dal Central Park West al fiume...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.