Come visitare Nicosia In Sicilia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se ci piace viaggiare e visitare sempre posti nuovi, grazie ad internet potremo trovare facilmente nuovi paesi da vedere.
In Italia sono presenti tantissime città molto caratteristiche, in grado di offrirci numerose bellezze in ogni campo: da quello artistico con la presenza di numerosi musei e teatri, a quello paesaggistico con i meravigliosi paesaggi delle località di mare o di montagna e le bellissime colline che, a seconda della stagione, ci mostrano colori sempre differenti.
Tutto quello che dovremo fare, sarà scegliere la nostra prossima destinazione ed utilizzare le numerosissime guide presenti su internet per riuscire ad organizzare una vacanza perfetta.
Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a visitare Nicosia in Sicilia.

26

Occorrente

  • automobile
  • macchina fotografica
  • scarpe comode
36

La cittadina in passato ha vissuto le stesse vicende che coinvolsero la Sicilia, fu quindi terra di conquista per gli Arabi e per i Normanni e per tutte le altre potenze che durante i secoli dominarono l'isola. Nicosia però, attorno al XII e XIII secolo fu la meta di una immigrazione di lombardi e piemontesi e, tracce della parlata del nord Italia sono rimaste ancora nel dialetto locale.

46

Il monumento più rappresentativo di Nicosia è la cattedrale di S. Nicola che, della costruzione originaria, conserva il campanile gotico del XVI secolo e la facciata, abbellita da piccoli rosoni e da un portale gotico. Nella facciata potremo notare le quattro statue allegoriche che rappresentano le Virtù Cardinali e che sono state aggiunte successivamente, mentre davanti alla navata sinistra, fa bella mostra di sé un portico del XV secolo. L'interno è a croce latina, sempre a tre navate con opere scultoree dei fratelli Gagini, un Crocefisso di Fra Umile da Petralia e gli intarsi marmorei della cappella adiacente a sinistra.

Continua la lettura
56

Vicino alla rupe con i resti del castello normanno potremo visitare la chiesa duecentesca chiesa di Santa Maria Maggiore, che venne distrutta da una frana e ricostruita nel 1700. Potremo notare un grandioso portale barocco, mentre all'interno, a tre navate, troveremo una bella acquasantiera tardo rinascimentale. Nel presbiterio c'è un Polittico marmoreo raffigurante la "Vita di Maria", opera di Antonello Gagini e nel transetto sinistro è situato il cosiddetto "Trono di Carlo V" nella sua visita del 1535.

66

Continuiamo la nostra visita a Nicosia recandoci alla chiesa di S. Michele del XV secolo che si trova alla periferia orientale della cittadina. Qui vi sono alcune opere giovanili di Antonello Gagini, al quale si attribuisce anche il gruppo dell'Annunciazione nella chiesa del Carmine anch'essa da visitare.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Cipro: cosa vedere

L'isola di Cipro si trova nel Mar Mediterraneo, ed è la terza isola di grandezza dopo la Sicilia e la Sardegna. Rappresenta un vero e proprio spaccato della civiltà mediterranea, dall'età preistorica fino ai nostri giorni. Numerosi, particolarmente...
Consigli di Viaggio

Isola di Cipro: i migliori ristoranti

La mitologia fa emergere la dea della bellezza in una parte del Mediterraneo europeo, intorno le coste della Turchia, del Libano e della Siria. Questa è un luogo molto influenzato dalla cultura dell’Europa con dei lineamenti che riguardano quella orientale....
Europa

Come Evitare Diversi Problemi Durante Un Viaggio A Cipro

L'isola di Cipro, repubblica popolata in parte dall'etnia graca e per l'altra metà dalla popolazione turca, è un sito turistico incantevole e ampiamente frequentato da visitatori e vacanzieri di ogni parte del mondo; si tratta quindi sicuramente di...
Europa

Come trascorrere una giornata a Castelbuono

Castelbuono è un paese che conta circa dieci mila abitanti ed è situato in provincia di Palermo in Sicilia. Si estende sul versante nord delle Madonie, ai piedi del monte Pizzo Carbonara, il quale fa parte del parco delle Madonie. Tale paese ricevette...
Europa

Come Scoprire Petralia Soprana E Petralia Sottana

L'Italia è una nazione ricca di tantissima storia e soprattutto ricca di tantissime cittadine che andrebbero conosciute a fondo per poterne godere appieno della loro bellezza e del loro fascino. La Sicilia è una regione fantastica, e in questa guida...
Europa

Come Trascorrere Una Giornata A Paternò

Paternò è un comune urbano della provincia di Catania in Sicilia. Dal punto di vista climatico, Paternò presenta un clima mite di tipo continentale nel periodo invernale e torrido in quello estivo. Situata sul versante meridionale dell'Etna, in posizione...
Europa

Come visitare Caltabellotta

Caltabellotta è uno splendido paesino, in provincia di Agrigento (Sicilia), che conta poco più di 4000 abitanti. La sua caratteristica peculiare è quella di sorgere su un’altura a 950 metri sopra il livello del mare, offrendo ai suoi visitatori un...
Europa

Come e perchè visitare Noto

Noto è una ridente cittadina situata in Sicilia e precisamente in provincia di Siracusa. Questa frazione è famosa per la sua pietra dorata come l'ambra, ma anche ricca di stradine e scale in stile barocco, vere e proprie attrazioni per i turisti. A...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.