Come visitare Nizza in 3 giorni

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Nizza è una città francese affacciata sulla Costa Azzurra non lontano dal confine italiano. È celebre per la sua vitalità e per la sua impronta multiculturale, per il clima gradevole e per l'offerta culturale e turistica. A cosa deve la sua fama Nizza? Sicuramente alle zone balneari, eleganti e raffinate, alle spiagge attrezzate, caratterizzate da sassolini bianchi, alla celeberrima passeggiata a mare della Promenade des Anglais. Quindi ai grandi viali alberati, dove fare passeggiate splendide ammirando le belle architetture. Poi al cibo, tipicamente francese ma non solo, che potete trovare nei ristoranti più chic come nei bistrot e nelle bancarelle di strada. Ma non solo: Nizza offre anche molti monumenti e musei importanti che meritano una visita. Che dire? Iniziamo a vedere cosa e come visitare Nizza. Vi bastano 3 giorni!

27

Occorrente

  • Guida turistica delle città
37

Primo giorno

Il primo giorno a Nizza lo dedichiamo alla visita della città vecchia, in nizzardo "vièia vila", dove stretti vicoli si incuneano tra le case dalle mura color ocra e dalle persiane color pastello. Si incontrano eleganti caffè e bistrot dove poter assaggiare le specialità nizzarde, come la socca, tipica focaccia con farina di ceci. La città vecchia offre molti edifici sia civili che religiosi in stile barocco. Uno di questi è la Cattedrale di Santa Reparata, sontuoso edificio che si trova in Piazza Rossetti. La "vièia vila" termina dove un tempo scorreva il fiume Papillon, ora ricoperto da giardini, piazze e fontane. Qui troverete il Musée d'Art Contemporain, un originalissimo edificio tutto vetri e marmo che ospita una collezione dell'avanguardia francese e americana degli anni '60. Al ritorno fermatevi al mercato di Cours Saleya e tuffatevi tra i colori e i profumi dei fiori esposti e magari acquistate uno dei prodotti locali. Tra Cours Saleya e Rue de la Poissonnerie potete ammirare la cosiddetta Casa di Adamo ed Eva, caratterizzata da un bassorilievo cinquecentesco che rappresenta i due progenitori nel giardino dell'Eden.

47

Secondo giorno

Il secondo giorno a Nizza lo riserviamo a visitare la Nizza del diciannovesimo secolo, caratterizzata da edifici in stile Belle Epoque. Potete scegliere tra un'infinità di gallerie d'arte.
Il Musée International d'Art Naif Anatole Jakovsky si trova all'interno del castello Sainte Hélène, ex residenza del profumiere Francois Coty circondato da un parco lussureggiante dove venivano coltivate rare essenze. Ospita opere che ripercorrono la storia della pittura naif dal 1700 ai nostri giorni.
Il Musée des Beaux-Arts ospita una collezione di opere che ripercorrono la storia dell'arte dal XVI al XX secolo. Sono presenti sia scuolture che dipinti in una magnifica sede storica. Potrete ammirarvi opere di artisti come Bronzino, Raul Dufy, Brueghel...
Non perdetevi la visita alla cattedrale russa-ortodossa di Saint Nicolas, con le sue cupole a bulbo allegramente colorate che richiamano la chiesa di San Basilio a Mosca e il suo interno ricco di affreschi e icone. È la chiesa ortodossa più grande d'Europa al di fuori della Russia.Continuate poi verso l'elegante quartiere di Cimiez, in collina, con le sue stravaganti ville e le rovine romane, nonché il caratteristico monastero dal cui belvedere potrete ammirare il panorama della città.
A questo punto l'arte vi attende nuovamente con i capolavori di Chagall e Matisse: al Musée Marc Chagall ammirerete le tavole del "Messaggio biblico" mentre al Musée Matisse potrete vedere la collezione personale del pittore, la famosa "Tempete a Nice" e gli schizzi per la Chapelle du Rosaire a Vence.

Continua la lettura
57

Terzo giorno

Il terzo giorno della vostra visita a Nizza dedicatelo al riposo, al mare, alla spiaggia, alla Nizza moderna. Passeggiate e godetevi la Promenades des Anglais, splendido lungomare che si snoda per sette chilometri lungo la costa, fiancheggiato da grandi alberghi. Il più lussuoso e imponente rimane il Negresco, costruito nel 1912 per il famoso violinista di origine gitana Henri Negresco, caduto pochi anni dopo in rovina. Nel salone principale si può ammirare uno splendido lampadario Baccarat da 16.000 pezzi.
Le spiagge di NIzza sono sia pubbliche che private e rispondono a tutti i requisiti sulla qualità delle acque. Tutte le spiageg private hanno il proprio ristorante sul mare, dove potrete gustare i piatti della cucina mediterranea in totale relax. Se amate lo sport, l'offerta è molto ampia e va dallo snorkeling al kayak.
Non ci resta che augurarvi grande divertimento nei vostri 3 giorni a Nizza!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete un albergo centrale, ma prenotatelo per tempo: Nizza è una città piuttosto costosa!
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Europa

Come visitare la Provenza in 5 giorni

A sud-est della Francia, tra paesaggi alpini, vigneti, mare cristallino e inebriante profumo di lavanda, sorge l'antica provincia della Provenza. Grazie al clima mite e alle spettacolari coste è un richiamo, ogni anno, per un numero indefinito di turisti...
Europa

Nizza e dintorni in auto

Proprio per questa ragione, essa può essere raggiunta molto comodamente anche utilizzando l'automobile (specialmente se provenite dal Nord Italia), attraverso l'autostrada "A10 Genova-Ventimiglia", la quale diventa "A8" nel territorio francese. Nella...
Europa

10 cose da vedere a Nizza

Nizza è una delle mete turistiche più famose della Costa Azzurra e si trova a pochi chilometri dal confine italiano. La città gode di un clima soleggiato e mite, che attrae numerosi visitatori in ogni periodo dell’anno. Caratteristica principale...
Europa

Montecarlo e Nizza per un Weekend

La primavera è la stagione più indicata per poter organizzare un viaggio in Costa Azzurra e, poter godere pienamente delle meraviglie delle città che si risvegliano dal letargo invernale. Sicuramente rimarrete affascinati dalle grandi attrattive paesaggistiche...
Europa

Come festeggiare il Carnevale a Nizza

Il carnevale di Nizza è un evento imperdibile che richiama annualmente in Costa Azzurra più di un milione di persone che giungono appositamente per godersi i festeggiamenti ed il clima mite che accompagna questa splendida città francese in un periodo...
Europa

I migliori ristoranti di Nizza

Nizza è una bella cittadina costiera tipicamente mediterranea, che dista poco più di mezz'ora dal confine italiano. Qui sicuramente potremo gustare ottime specialità culinarie in molti ristoranti. Ecco dunque quali sono i migliori ristoranti di Nizza...
Europa

Come visitare Alicante in 3 giorni

Se trascorrerete qualche giorno di relax in Spagna, potreste raggiungere Alicante. È una città, situata nella lunga striscia sabbiosa della Costa Blanca. Da cittadina portuale piuttosto anonima è oggi una località interessante e piacevole. Per visitare...
Europa

Come visitare Madrid in 3 giorni

Se si decide di visitare una capitale europea in un weekend lungo, cioè di tre giorni, ci affanniamo a vedere tutto quello che il limitato tempo disponibile ci concede. Madrid è certamente una delle mete più ambite dai turisti di tutto il mondo, sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.